BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie tra emendamenti approvati ufficiali e ancora discussione. Spicca il nuovo metodo per tutti seppur cambiato

Emendamenti nuovi e miglioramento pronti per cambiare ancora la nuova Manovra 2016: quali sono le novitÓ pensioni previste e quali potrebbero essere realmente approvate




In vista dell’approvazione definitiva della nuova Manovra si lavora a emendamenti da presentare, sia nuovi che migliorativi di novità già approvate, e il cui termine di presentazione scade lunedì prossimo 9 novembre. Le ultime notizie confermano che certamente tra gli emendamenti ufficiali già pronti ci sono quelli che chiedono cambiamenti ai provvedimenti già approvati, vale a dire ulteriore rinvio della proroga del contributivo donna almeno fino a fine 2016, estensione della staffetta ibrida per tutti gli over 63 e non solo per i lavoratori del settore privato con un aumento dei fondi, e aumento della detassazione per i pensionati over 75 già dal prossimo 2016 senza necessità di attesa del 2017.

Ormai sicura da inserire nella nuova Manovra anche la legge delega che obbliga il governo ad affrontare il tema pensioni in tempi precisi e per cui la Commissione Lavoro ha presentato una richiesta che, seppur informale, rappresenta un importante passo avanti verso la sua definizione e se il governo non dovesse rispondere sarebbe messo un emendamento da presentare probabilmente direttamente alla Camera. Secondo la Commissione, bisognerebbe intervenire soprattutto su piani di uscita prima per tutti seppure con penalizzazioni, eliminazione delle ricongiunzioni onerose, revisione del contributivo donna, staffetta per tutti.

Altri emendamenti in arrivo che potrebbero essere quasi sicuri riguardano l'aumento del fondo per usuranti e precoci o un suo blocco per evitare il taglio di ben 140 milioni previsto invece nella nuova Manovra; ricongiunzione gratis delle pensioni e semplificazione del cumulo. Rimandati ancora, ma probabilmente anch’essi in dirittura d’arrivo, gli emendamenti che riguardano nuovi metodi da approvare subito.

Se fino a qualche giorno fa si parlava di un meccanismo basato su quota 100 e con mini pensioni, le ultimissime notizie si concentrano su una revisione del contributivo donna, da estendere anche agli uomini, e con mini pensione per rendere meno pesanti le altissime penalizzazioni applicate. Nonostante siano ancora tutte misure teoriche, si tratta di proposte tutte utili a cambiare in una direzione equa il mondo delle pensioni, primo passo verso concreti cambiamenti tra quelli richiesti.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il