BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Conti deposito Novembre 2015 migliori offerte per tassi interessi più alti, banche più sicuri, condizioni, spese basse. Confronto

Ecco alcune delle proposte in vigore per vincolare somme contenute nei conti deposito. Attenzione ai rating assegnati dalle agenzie di valutazione.




I ricavi sono contenuti, ma sicuri. E in un periodo in cui i titoli di Stato esibiscono rendimenti sotto lo zero, i conti deposito rappresentano un'opzione da tenere in considerazione anche in questo mese di novembre 2015. Soprattutto nel caso della scelta dell'online, se si è disposti a vincolare le somme per almeno un anno, il salvadanaio è in grado di restituire anche l'1% netto, o giù di lì. Le percentuali sono più basse rispetto a quelle che circolavano fino a qualche anno fa, ma considerando la bassa inflazione, per i piccoli risparmiatori è già qualcosa. Promozioni e offerte non mancano, come quelle di Widiba, il conto di Monte dei Paschi di Siena, costretto a fare uno sforzo in più per aumentare la clientela alla luce dei recenti problemi.

Occorre molta attenzione al passaggio dalle condizioni promozionali a quelle a regime che può far precipitare il tasso di interesse applicato. Scopriamo così che Cash Park vincolato (Fineco) ha un interesse netto su 12 mesi dello 0,37%, CheBanca! (Mediobanca) dello 0,74%, Conto BancaDinamica (Cassa Risparmio San Miniato) dell'1,25%, Conto Banca Privata Leasing dell'1,18%, Conto Facto Plus (Banca Farmafactoring) dell'1,15%, Conto Benvenuto (Monte dei Paschi di Siena) dell'1,33%, Conto SuIBL (IBL Banca) dell'1,29%, Conto Webank (Bpm) dello 0,89%, Conto Widiba (Monte dei Paschi di Siena) dell'1,11%, Deposito Arancio (Ing Direct) dello 0,59%, Deposito Sicuro linea rendimento (Banca Marche) dell'1,59%, InMediolanum (Banca Mediolanum) dello 0,59%, Rendimax (Banca Ifis) dell'1,07%, SìConto (Banca Sistema) dello 0,67%, Websella (Banca Sella) dello 0,89%.

Provando a entrare nel dettaglio delle proposte, gli interessi corrisposti da Widiba sono pari all'1,10% sul deposito vincolato a 3 mesi; all'1,30% sul deposito vincolate a 6 mesi; all'1,50% sul deposito vincolato a 12 mesi; all'1,70% sul deposito vincolato a 18 mesi; all'1,90% sul deposito vincolato a 24 mesi. Il deposito vincolato do BancaDinamica prevede per i nuovi clienti l'applicazione dello 0,65% sul deposito vincolato a 3 mesi; dell'1,60% sul deposito vincolato a 6 mesi; dell'1,70% sul deposito vincolato a 12 mesi.

Nelle decisioni, soprattutto si decide di bloccare le somme per periodi più lunghi, diventa fondamentale la consultazione dell'indice di solidità ovvero dei rating assegnati dalle principali agenzie di valutazione. I rischi legati all'apertura di un conto di deposito sono infatti la mancata restituzione del capitale depositato e degli interessi pattuiti. Il rating è comunque pubblico e un istituto bancario decide in genere di tenerlo nascosto solo se dovesse essere negativo e comunque se l'analisi è stata effettuata dietro mandato. Si ricorda che solo le banche italiane aderiscono obbligatoriamente al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi che garantisce disponibilità sino a 100.000 euro per ogni depositante.

Nella scelta del conto occorre tenere in considerazione diversi indicatori, tra cui il tasso di interesse annuo lordo, le spese di apertura e chiusura conto, l'addebito dell'imposta di bollo, la data disponibilità sul conto deposito dei bonifici in ingresso.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il