BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Catasto Online: come fare entrare e usare. Tutti i passaggi. Pin, come avere e fare domanda. In caso di errori come fare

Novità per il Catasto: i metri quadri sostituiscono i vani nelle misure della casa. Come funziona nuovo sistema online




Nell’attesa di una riforma organica del Catasto, l'Agenzia delle Entrate ha pubblicato il sito per calcolare i metri quadri delle abitazioni: i professionisti potranno accedere alle nuove visure catastali tramite il portale Sister, mentre i privati potranno farlo attraverso Fisconline, entrandovi attraverso l’inserimento dello stesso Pin avuto per l’accesso al 730 precompilato. Il Pin Fisconline può essere chiesto presso gli uffici territoriali delle Entrate oppure direttamente online, inserendo il proprio codice fiscale. Appena entrati nel sistema Fisconline, si dovrà selezionare la voce Servvizi ipotecari e catastali nel menù a sinistra e scegliere Consultazioni personali. Il sistema produrrà il nome del contribuente che sta effettuando la ricerca, e basterà selezionarlo e cliccare sul pulsante Ricerca.

A quel punto apparirà la lista delle Province in cui risultano iscritti immobili intestati a quel soggetto e il numero delle unità per ognuna di esse e cliccando su Lista si potranno visualizzare anche i Comuni in cui sono localizzate le unità immobiliari con l'indicazione del catasto dei fabbricati o dei territoriali. Richiesta la visura, risulterà un file con i dati catastali richiesti e su cui sarà possibile vedere anche la planimetria. Il calcolo online interessa le unità immobiliari urbane a destinazione ordinaria che siano dotate di planimetria e iscritte ai gruppi A (abitazioni e uffici), B (uffici uffici, scuole, ospedali) e C (box auto, magazzini, negozi).

Oltre ai dati identificativi dell'immobile che comprendono sezione urbana, foglio, particella, subalterno, Comune, e ai dati di classamento, cioè zona censuaria ed eventuale microzona, categoria catastale, classe, consistenza, rendita, sul sito è riportata direttamente in visura anche la superficie catastale e il numero dei metri quadri comparirà nelle visure. Nelle visure, dunque, il fisco presenterà due valori: i metri quadrati complessivi in modo da verificare se, in caso di compravendita, la superficie dichiarata da chi cede l'immobile è aumentata; e la superficie, sempre calcolata in metri quadrati, senza le aree scoperte, e in questo caso bisognerà considerare solo l'80% di questo parametro, mente il 20% serve a sottrarre i muri dalla misurazione.

Si tratta di calcoli che servono soprattutto al momento per il calcolo della Tari sui rifiuti da versare. La novità interessa ben 57 milioni di immobili e di fatto esclude un 5% di immobili che sono quei 4 milioni che non hanno una planimetria. I metri quadrati catastali sono certamente importanti per avere una misura degli immobili per cui sarebbe opportuno accedere al nuovo sito per verificare che non ci siano errori riguardanti il proprio immobile ed eventualmente correggerli.

L’errore può riguardare:cognome e nome (per le aziende denominazione), codice fiscale, luogo, e data di nascita per le aziende sede legale, diritti e quota di possesso. Per correzioni,  bisogna presentare la richiesta e fornire dati sull’identificativo catastale dell'immobile (foglio, particella, subalterno) e gli estremi di uno dei seguenti documenti: atto notarile di acquisto (o altro atto pubblico), dichiarazione di successione, domanda di voltura catastale, denuncia al catasto di nuova costruzione o variazione. Questi dati sono contenuti sulla visura catastale e sui documenti citati (atto notarile, successione, ecc.).

Un altro errore può riguardare indirizzo, ubicazione (n° civico, piano, interno, ecc.) o evidenti inesattezze nella consistenza (numero vani o metri quadri) e anche in questo caso per correggere l’errore bisogna presentare la richiesta sempre conoscendo l’identificativo catastale dell'immobile (foglio, particella, subalterno) e degli estremi di uno dei documenti già citati.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il