BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novità rivisto calendario e cambiamenti realizzabili ancora con appoggio opposizioni,riforma bonus: ultime oggi domenica

In questa fase le novità sulle pensioni doveva essere escluse ma potrebbero rientrare a sorpresa o almeno altri temi delicati. Confermata la riforma del bonus 50%-65% e nuovo regime partita iva




NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 20:23 oggi domenica 15 Novembre): E' ufficiale che il calendario è nuovamente cambiato dopo che la riunione della maggioranza e dei relatori di oggi domenica non si è ancora conclusa e proseguirà al massimo fino a domani mattina. A quel punto, secondo le ultime e ultimissime notizie, i cambiamenti dell'esecutivo, finora si è parlato di 6 pacchetti, saranno votati nelle relative Commissioni e si dovrebbe iniziare il voto in aula mercoledì per concludersi entro venerdì. E insieme al calendario si pensa di apportare dei cambiamenti a quali punti inserire. Ci dovrebbe essere infatti la questione dell'Imu e della Tasi per le case date ai figli in comodato che non era prevista e che rilancia qualche possibilità seppur esigua per le novità sulle pensioni. 

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 16:57 oggi domenica 15 Novembre): in attesa di nuove indicazioni proveniente dalla riunioni di maggioranza e relatori, tra cui novità sulle pensioni, è terminata l'analisi dei cambiamenti sia a livello legislativo che soprattutto economico dalle apposite commissioni. E nella giornata di ieri, a quanto si apprendere dalle ultime notizie e ultimissime notizie ufficiali, sono stati approvati solo tre cambiamenti. Due, riguardano la gestione livelli assistenziali di assistenza sanitari, il terzo l'obbligo di rendere operativo da subito entro 90 giorni per la terra dei fuochi il fondo che la manovra renderà disponibile. Tutti gli ulteriori cambiamenti rientreranno nei pacchetti dei relatori ora impegnati, come detto, a fare il punto con alleati e tutto il partito anche per evitare accordi tra minoranza e opposizioni come abbiamo spiegato sotto.

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 13:02 oggi domenica 15 Novembre): Visto il protarsi della trattative anche oggi domenica e della riunione sotto indicata, è ufficiale che l'inizio della discussione in aula non inizierà lunedì, ma martedì e dovrebbe terminare entro venerdì. In riferimento alle ultime notizie e ultimissime nei pacchetti dei relatori le novità per le pensioni sono ancora in stallo, ma le opposizioni aprono in maniera preccoupante per la maggioranza per il voto su un inizio di riforma pensioni sostanziale con i metodi di quota 100 con penalizzazioni (senza mini pensioni) e l'assegno universale per chi perde il lavoro sopra intorno ai 55 anni. In maniera particolare la prima sarebbe votata dalla Lega, la seconda dal Movimento 5 Stelle. Al momento sono stati cancellati come cambiamenti (o meglio sospesi) ma parte della minoranza Pd potrebbe decidere di non votare settimana prossima la manovra e rischiare di far andare in crisi il governo senza i numeri necessari. Al momento uno scontro in questo senso non c'è stato apertamente, anche se Cuperlo lo ha minacciato, e in quetso senso vanno avanti le trattative per cercare un compromesso sul pacchetto dei cambiamenti che sarà presentato dall'esecutivo dove, come scritto nella news precedente, si registrano le prime aperture su argomenti che erano finora stati posticipati

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 9,52 oggi domenica 15 Novembre): Vi sarà un incontro tra i relatori e la maggioranza oggi domenica, è stato confermato ed è ufficiale, dove si discuterà, secondo alcune ultime notizie e ultimissime indiscrezioni delle novità sulle pensioni ( e di diversi altri temi) inei pacchetti di norme riviste da presentare, i sei ormai attesi macro-cambiamenti che pur in attesa da almeno quattro giorni non sono ancora arrivati e testimoniano le difficoltà di accordi. Tanto più che le opposizioni in primis Lega e Movimento 5 Stelle si sono dette disposte a votare alcuni cambiamenti. E per questo motivo, si dicusterà ancora per affrontare alcuni determinati temi come Imu, Tasi, pensioni, rinnovo dei contratti dei dipendenti pubblici e delle forze dell'ordine tutti elementi che sono stati finora esclusi ufficialmente dagli stessi relatori con l'idea di affrontarli solo alla Camera. Ma su qualche argomento ci si sta muovendo anche ora e vi terremo aggiornati nelle prossime news 

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 19,36 oggi sabato Novembre): Stanno continuando le analisi delle ultime centinaia di cambiamenti presentati insieme agli incontri e alle riunioni tra maggioranza, Ministri e relatori per stendere i sei pacchetti di cambiamenti diretti dell'esecutivo dopo aver ascoltato le varie richieste. Non ci dovrebbero essere, come riferito da chi se sta occupando direttamente, nessuna novità per le pensioni, tutte rimandate al momento. Sono pacchetti attesi da ormai 3 giorni, ma ancora in ritardo per il dilungarsi delle trattative.

Se novità sulle pensioni ci saranno, le ultime notizie a oggi sabato 14 Novembre novembre 2015 riferiscono di un rinvio all'approdo della manovra alla Camera dei deputati.

Pensioni. Si aprono nuove prospettive sulle pensioni dopo la stretta di mano tra relatori del Partito democratico e sinistra dem sulla ripresa del confronto solo dopo la prima approvazione del Senato della manovra. Nell'aula di Montecitorio, dunque, si ragionerà sulle novità da introdurre nel sistema previdenziale. tenendo sempre ben presenti i limiti economici in cui Palazzo Chigi si trova a muoversi. Ecco allora che, come confermato dalle ultime notizie, un punto di svolta è rappresentato dalla concessione della clausola migranti da parte dell'Unione europea che consentirebbe all'esecutivo di disporre di 3,3 miliardi di euro, parte dei quali potrebbe essere investito per migliorare le pensioni in Italia.

Se c'è un raffreddamento rispetto all'introduzione di un assegno di accompagnamento alla pensione per i lavoratori che maturano i requisiti entro il 2017, l'esecutivo è pronto a ragionare sui correttivi alla proroga di un anno del contributivo donna con cui consentire il ritiro alle lavoratrici con 57 anni e 3 mesi di età e 35 anni di contributi se dipendenti o a 58 anni e 3 mesi se autonome, l'estensione della no tax area solo dal 2017, la staffetta ibrida per i lavoratori a cui mancano 3 anni dal congedo, ma senza la loro sostituzione con giovani.

Partita Iva. Anche nel nuovo regime forfettario in cui confluirà il regime dei minimi, non saranno applicati gli studi di settore. Si tratta di quegli elaborati mediante analisi economiche e tecniche statistico-matematiche, che consentono di stimare i ricavi o i compensi che possono essere attribuiti. Individuano le relazioni esistenti tra le variabili strutturali e contabili delle imprese e dei lavoratori autonomi con riferimento al settore economico di appartenenza, ai processi produttivi utilizzati, all'organizzazione, ai prodotti e servizi oggetto dell'attività, alla localizzazione geografica.

Tfa e concorso scuola. Mentre si resta in attesa dei bandi per il nuovo concorso scuola (entro fine mese) e del terzo ciclo del Tfa (a inizio anno), la principale novità è rappresentata da 11 nuove classi di concorso: A-23 Lingua italiana per discenti di lingua straniera, A-35 Scienze e tecnologie della calzatura e della moda, A36 Scienze e tecnologia della logistica; A-53 Storia della musica, A-55 Strumento musicale negli istituti di istruzione secondaria di II grado tl, A-57 II Tecnica della danza classica, A58 Tecnica della danza contemporanea, A59 Tecniche di accompagnamento alla danza, A-63 Tecnologie musicali, A-64 Teoria, analisi e composizione, A-65 Teoria e tecnica della comunicazione.

Blocco traffico Roma. Confermato per domenica 15 novembre 2015 il blocco del traffico nella città di Roma. Ai mezzi a motori sarà vietata l'ingresso nella Fascia Verde dalle 7.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 20.30. In aggiunta viene interrotta la linea B della metropolitana tra la stazione Tiburtina e Rebibbia per lavori di manutenzione in vista del Giubileo. A poter circolare sono auto e mezzi dei servizi car sharing e car pooling; quelle a trazione elettrica e ibrida; a metano e GPL; a benzina ad accensione comandata Euro 5 e diesel ad accensione spontanea Euro 5; ciclomotori a 2 ruote con motore 4 tempi Euro 2 e motocicli a 4 tempi Euro 3.

Ristrutturazione casa bonus. C'è un'importante novità che è passata in sede di cambiamenti alla manovra. Si tratta del raddoppia del tetto del bonus mobili per le giovani coppie, anche di fatto, in cui almeno uno dei due componenti non abbia superato i 35 anni. La detrazione Irpef al 50% sulle spese sostenute per gli acquisti collegati alla prima casa varrà infatti su un ammontare complessivo di spesa non superiore a 16.000 euro, rispetto agli 8.000 euro in vigore fino alla fine di quest'anno.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il