BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novità decisioni prese oggi martedì e nuove leggi per pensioni anticipate Città, Regioni, riforma G20: novità oggi

Continuano le iniziative per apportare le tanto attese novità sulle pensioni da regioni, città e singole aziende. In vigore la riforma dell'anagrafe digitale.




NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 9:46 oggi martedì 17 Novembre): Nessun cambiamento è ufficiale oggi martedì 17 Novembre per le novità sulle pensioni. E così anche le ultime difficili speranze si sono frantumate davanti ai bilanci economici. E secondo le ultime notizie e ultimissime sempre oggi (o al massimo domani) arriverà la risposta dell'Europa sui fondi extra per la clausola immigrazione. E dovrebbe essere negativa, nel senso che la decisione sarà posticipata in primavera, rendendo molto dubbio l'utilizzo di questi 3-4 miliari aggiuntivi già da subito. Nel primo paragrafo ricordiamo le uniche note positive con ancora leggi nuovi già in vigore alcune nuovissime per le pensioni anticipate realizzate localmente.

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 19:52 oggi lunedì 16 Novembre): Continua l'analisi dei cambiamenti proposti dai relatori da un punto di vista finanziario. Da quanto emerge dalle ultime notizie è passato una norma che prevede farmaci sperimentali costosi a carico dello Stato, mentre sono state messe da parte i temi su finanziamenti alle forze dell'ordine, i giochi e le novità sulle pensioni. Si discute ancora per Tasi e Imu e il Sud Italia. Domani martedì vi sarà l'incontro dei capigruppo per stabilire il calendario al Senato, ma tutto dovrebbe svolgersi velocemente così che da settimana prossima si inizierà l'attesa fase alla Camera per le pensioni e non solo.

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 17:09 oggi lunedì 16 Novembre): Dopo le due "risposte" date che abbiamo visto sotto alle 13,30, confermiamo che la riunione delle 15 è iniziata e che è stato deciso che eventuali ulteriori cambiamenti a quelli dei relatori potranno essere presentati entro le 9,30 di domani martedì mattina. Ma è molto difficile che ci siano. Tutte le misure dell'esecutivo sono in corso di presentazione in questi momenti, comprese le novità per le pensioni se ci saranno e appena avremo delle news lo pubblicheremo. Dalle ultime notizie e ultimissime provenienti da una ultima riunione che si è tenuta intorno a mezzogiorno del Pd, ci dovrebbero essere dei cambiamenti confermati per l'Imu e la Tasi (che inizialmente non ci doveva essere in questo frangente), gli investimenti e il fisco nel Sud e nuovi finanziamenti per la sicurezza e le forze dell'ordine. Nessuna indicazione, invece, come riportavamo sempre sotto per il Canone rai, le pensioni o i fondi per gli statali. Vi daremo indicazioni nelle prossime ore a conclusione della presentazione. Nel frattempo le regioni e i Comuni continuano ad emenare nuove norme già entrate in vigore per le pensioni e il welfare così come dievrse aziende private praticano una sorta di staffetta. Tutti gli ultimi casi, alcuni molto recenti, li potete leggere nel primo capitoletto dedicato alle pensioni scorrendo questa news.

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 13:30 oggi lunedì 16 Novembre): Sono appena giunte oggi lunedì due importanti decisioni che interessano in maniera diretta e indiretta le novità per le pensioni. La prima è che i fondi europei extra derivanti dall'immigrazione non saranno decisi oggi, ma solo mercoledì con un ulteriore ritardo. La seconda riguarda, invece, l'iter interno della riforma pensioni con alle 15 la conferma della riunione dove saranno presentati tutti i pacchetti dei relatori per i quali inizierà il voto oggi stesso o al massimo domani mattina. Vi è la conferma ufficiale anche della fonte autorevole quale è il SOLE, che sono stati ripresi alcuni temi che erano stati sospesi come l'Imu, la Tasi, il Canone Rai e, forse, le pensioni e le coperture per gli statali anche se questi ultimi due argomenti sembrano difficili che trovino vero spazio subito anche se le sorprese quando si parla di pensioni non sono mai da dare per scontate. Vi terremo aggiornati nelle prossime news.

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 10:28 oggi lunedì 16 Novembre):Sarà una giornata davvero intensa oggi lunedì sia a livello interno che per le decisioni europee che riguarderanno le novità per le pensioni. Infatti, come confermano le ultime e ultimissime notizie, si discuterà ancora in una ennesima riunione tra relatori e Partito Democratico di diverse novità su riforma Imu, Tasi, Sud ma potrebbe rientrare a sorpresa, seppur in modo minimo, anche la questione delle pensioni e del rinnovo dei contratti degli statali e delle forze dell'ordine diversamente da quanto prospettato nel fine settimana. E poi, sempre oggi, vi sarà la decisione dell'Ue sui fondi extra che potrebbero essere dati all'Italia per i costi sostenuti dall'immigrazione e che, come già detto dall'esecutivo, andranno direttamente, se concessi, come nuove coperture per nuove norme o quelle presentate finora. Nelle prossime news vi aggiorneremo su quanto accade in ambe due gli ambiti. Sotto ricordiamo abbiamo spiegato le norme già in vigore per uscire subito o come assegno universale, per chi, quando e come funzionano e valgono.

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 8,10 oggi lunedì 16 Novembre):  Si apre una nuova setttimana oggi lunedì 16 Novembre che a dispetto delle attese, potrebbe avere diverse novità importanti per le pensioni dirette e indirette come abbiamo spiegato in tutte le ultime notizie e ultimissime di sabato e domenica con week-end che ha cambiato il programma che sembrava praticamente certo sui cambiamenti dei macro temi, tra cui anche le pensioni. Vi invitiamo a leggere i vari aggiornamenti e ultime news. Interessante anche il primissimo paragrafo dedicato alle pensioni di questo articolo sotto che spiega come sono entrate in vigore alcune norme, solo ancora una volta per alcuni gruppi, direttamente da regioni, città e aziende private che permettono di avere già per i fortunati residenti o lavoratori la possibilità di uscire prima o avere un assegno universale di 500-600 euro netti al mese. 

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 21:19 oggi domenica 15 Novembre):  Le trattative non si sono concluse nemmeno oggi domenica ed è ufficiale che i programmi sono ulteriormente cambiati lasciando qualche esile speranza per le novità sulle pensioni. La riunione tra maggioranza e relatori continuerà domani lunedì e proprio su questi punti si cerca di capire secondo le ultime notizie e ultimissime cosa potrà accadere alle novità per le pensioni e alle altre tematiche. Proprio perchè, come visto sotto, c'è stata una prima apertura, che inizialmente sembrava esclusa in questa fase, sia per la riforma dei contratti e degli stipendi delle forze dell'ordine che per la casa con la riforma della Tasi e Imu. A questa, si sta pensando anche ulteriori stanziamenti per la sicurezza per i tragici fatti a Parigi che andrebbero a coinvolgere anche in questo le forse dell'ordine. Insomma, come si vede il pacchetto di sei punti dei relatori che sembrava ormai sicuro è in una fase di revisione anche se è difficile che per le pensoni qualcosa cambi ora. Ed è ufficiale anche che il voto è stato spostato a mercoledì di tutta l'Aula. Quindi queste due ufficialità di cambio di programma fanno capire come le trattative e i cambiamenti sono ancora in discussione. Ricordiamo, per chi ci seguisse per la prima volta, che i cambiamenti sulle pensioni sono stati bloccati, o meglio sospesi, quelli presentatati dai senatori, ma che possono rientrare come tutti gli altri temi nelle correzioni dell'esecutivo tramite appunto i provvedimenti che saranno presentato dai realatori e che sono una sintesi sia delle richieste dei partiti, dei Ministeri e delle varie indicazioni delle altre forze che l'esecutivo ritiene utile per migliorare le norme da esso stesso presentate.

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 17:22 oggi domenica 15 Novembre): Le indicazioni provenienti per la pubblica amministrazione che abbiamo indicato sotto, mostrano che, come avevamo anticipato le trattative sono ancora in svolgimento e le ultime e ultimissime notizie confermano che è in svolgimento la riunione tra i supervisori e tutto il Pd. Le novità per le pensioni, pur minime in questo frangente, potrebbero essere un passo avanti in quei 10 punti del gruppo di Cuperlo che sembravano essere naufragati del tutto e dove c'era appunto anche lo sblocco degli stipendi della Pa con un miglioramento delle condizioni contrattuali e dei fondi. A questo punto essendoci stata una minima apertura in questo senso, potrebbe avvenire qualcosa anche sulle pensioni, seppur difficile. Si sa, invece, che si stanno trattando dei miglioramenti per l'Imu e la Tasi. Ottenere comunque, alcuni di questi punti subito, anche diversi dalla pensioni potrebbe dimostrare una forza seppur relativa della minoranza e sperare che questa possa attuarsi anche sul capitolo previdenziale. Per quetso èmolto importante seguire quanto accadrà oggi e nei prossimi giorni

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 14:02 oggi domenica 15 Novembre): Tra gli argomenti che sembrano ritornare negli incontri programmati sia oggi domenica, che continueranno, forse, anche domani non dovevano esserci cambiamenti sostanziali come novità per le pensioni importanti, per la PA o le tasse sulla casa. Invece, stando alle ultime notizie e ultimissime notizie, vi sarebbe una prima apertura per le forze dell'ordine per quanto riguarda i contratti in riferimento ai buoni pasto. Piccola cosa, è vero, non sicuramente il tanto atteso aumento dei fondi per il momento bloccato, o meglio dire sospeso, ma inizialmente non ci doveva essere nemmeno questo nei cambiamenti dei pacchetti attesi dai relatori, stando alle indicazioni di giovedì-venerdì scorsi. E così ci potrebbero essere miglioramenti seppur difficilmente tra quelli sostanziali attesi per le pensioni, ma che sarebbero, comunque, un passo avanti. Li vedremo nelle prossime news, sperando anche di avere notizie dirette della riunione tra relatori, Pd e alleati in programma oggi.

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 10,36 oggi domenica 15 Novembre): I prossimi giorni saranno caratterizzati da un calendario ufficiale legislativo fitto di impegni sia dentro che fuori dalle aule con riunioni e trattative che interesserano le novità sulle pensioni, Imu, Tasi, lo sblocco degli stipendi degli statali e altri punti e temi importanti dei cambiamenti presentati. Già oggi, domenica, nonostante il giorno festivo, vi sarà un ennesimo incotnro tra i supervisori e i partiti di maggioranza soprattutto l'opposizione interna. E secondo alcune ultime notizie e ultimissime vi potrebbero essere sorprese su temi, come le pensioni ma non solo, che al momento sono state sospese nelle discussioni

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 00: 07 oggi domenica Novembre):  Mentre anche oggi domenica si lavora ai cambiamenti delle norme presentate, importanti novità sulle pensioni arrivano dall'esterno dei palazzi della politica come riferiscono le ultime notizie e ultimissime dove ormai con cadenza quasi regolare vi sono novità per uscire prima e sistemi di welfare alternativi organizzati da singole imprese, regioni e città. Lo abbiamo visto e spiegato in questa news nel primo paragrafo dedicato alle pensioni

Nell’attesa di soluzioni universali che rivedano il sistema pensionistico generale, regioni e imprese hanno iniziato a muoversi da sole e tra le ultime notizie il caso interessante di Luxottica. Parte, intanto, in via sperimentale la Nuova anagrafe digitale che semplificherà la vita degli italiani, mentre ancora tutto tace sulle misure di indulto e amnistia mentre la questione carceraria continua ad essere al centro dell’attenzione.

Pensioni: E’ il caso Luxottica l’ultimo in ordine di arrivo a dimostrare l’urgenza di novità sull’attuale legge pensionistica: l’azienda leader nel settore degli occhiali, dal primo dicembre, ha deciso di avviare la staffetta per permettere ai lavoratori più anziani di passare al part time per lasciare spazio ai nuovi giovani, sostenendo così il ricambio generazionale a lavoro. Tante anche le regioni che, in attesa di soluzioni universali da parte dell’esecutivo, hanno approvato nuove misure per le pensioni. I primi casi sono stati quelli della Sicilia, dove è stato approvato il piano quota 100 per i dipendenti in esubero della Regione; e della Calabria, dove, invece, è stato approvato uno scivolo di accompagnamento alla pensione per i lavoratori dipendenti a tempo indeterminato della Regione che, fino al raggiungimento dei requisiti pensionistici, prevede l’erogazione di un’indennità in cambio dell’uscita dal lavoro dei lavoratori più anziani per favorire l’assunzione di nuovi giovani. Il Friuli Venezia Giulia ha dato il via libera all’assegno universale che prevede l’erogazione di 550 euro al mese per un massimo di due anni a chi è residente nella Regione da almeno due anni, ha un Isee inferiore ai 6.000 euro annui, e rientra in un Patto d’inclusione che può prevedere formazione, ricerca lavoro e attività socialmente utili. Assegno universale anche in Molise, Lombardia e a Trento. In Piemonte, invece, è stato messo a punto un anticipo della pensione per gli over 50 cui mancano pochi anni al raggiungimento della pensione ma, una volta maturati i normali requisiti richiesti, questo prestito dovrà essere restituito in parte. Anche in Puglia da qualche giorno è attivo l’assegno universale di 600 euro al mese e anche in questo caso per richiedere l'assegno universale bisognerà dimostrare di far parte di un percorso di formazione o tirocinio. La domanda di accesso alla misura deve essere presentata dai richiedenti, tramite una piattaforma unica regionale, al Servizio sociale dei Comuni territorialmente competenti, con apposito modello contenente dichiarazioni sostitutive di certificazioni e dichiarazioni sostitutive dell'atto di notorietà, che attestano il possesso dei requisiti previsti per l'accesso alla misura, e tramite apposita piattaforma telematica.

Riforma anagrafe digitale: Al via in modo sperimentale in 27 Comuni italiani, tra cui Milano, Torino e Roma, il sistema dell'Anagrafe nazionale della popolazione residente (Anpr), che porterà alla semplificazione a all’unione delle anagrafi locali, all'avvio del domicilio digitale e della famiglia anagrafica, per la costituzione di un archivio unico in tutta Italia entro il prossimo 2016. Si tratta di una novità digitale che punta a semplificare documentazioni e burocrazia e infatti il direttore generale dell'Agenzia delle Entrate Orlandi ha spiegato che “La nuova Anagrafe permetterà risparmi economici, consentirà una semplificazione e razionalizzazione delle banche dati e garantirà maggiore certezza dei dati anagrafici. Una volta che tutti i comuni saranno entrati nel sistema, le informazioni anagrafiche saranno complete, standardizzate e prive di duplicazioni. Questo in quanto i dati su questi eventi arriveranno all'Anagrafe tributaria non più dalle singole anagrafi comunali, ma direttamente da quella nazionale”.

Indulto e amnistia: Tutto tace ancora sulle misure di indulto e amnistia mentre la questione del sovraffollamento carcerario continua a tenere banco considerando le novità della settimana che riferiscono di condizioni precarie nelle nostre strutture carcerarie, sia per quanto riguarda le condizioni igienico-sanitarie, sia per quanto riguarda le condizioni tragiche di vita in cella. Le ultime notizie riguardano, poi, una possibile riforma dell’esecuzione penale: il Csm ha, infatti, approvato all’unanimità il parere della Sesta Commissione sulla delega in materia di esecuzione penale contenuta nel ddl sul processo penale. Il testo del relatore  Morosini ritiene che “l’iniziativa riformatrice va accolta con sicuro favore”. Per il Csm bisognerebbe avviare una riflessione su diversi temi, tra cui la ‘codificazione per legge dei circuiti penitenziari e previsione di un effettivo controllo giurisdizionale, sia al momento dell’inserimento del detenuto, sia in quello della eventuale declassificazione; il ripensamento del sistema organizzativo degli Uffici di esecuzione penale esterna; il rafforzamento degli organici della magistratura di sorveglianza e del personale penitenziario; l’adozione di misure dirette a garantire che l’esecuzione della custodia cautelare abbia luogo in strutture realmente distinte dalle strutture penitenziarie’.

Riforma crescita globale: Una crescita digitale in cinque punti: questo il piano presentato dal presidente Usa Obama al G-20 in Turchia. Tra le misure previste, politiche fiscali per sostenere la domanda nel breve termine e investire nel futuro; sostenere la domanda con più soldi a disposizione per i ceti medi che guidano la crescita; abbattere le barriere all'ingresso sul mercato del lavoro; accordi di liberalizzazione commerciale fondati su elevati standard e che avvantaggiano i ceti medi; e sostenere gli investimenti pubblici, sopratutto quando i tassi di interesse sono bassi, perché potrebbero stimolare gli investimenti privati.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il