BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novitÓ certezze vengono sempre meno seppur tante parole su quota 100, mini pensioni,riforma vaccini: ultime oggi martedý

Aumentano invece di diminuire i dubbi sulle prossime novitÓ per le pensioni, mentre Ŕ scontro su una potenziale riforma delle vaccinazioni.




NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 13:18 oggi martedì 17 Novembre):
La situazione per le novità sulle pensioni continua ad essere un tema dominante, ma nello stesso tempo più se parla tra le ultime notizie e ultimissime notizie aumentano i dubbi, le conferme e le smentite su quello che realmente si potrà fare sia subito nell'immediato che nel medio-lungo periodo. Lo abbiamo visto oggi martedì in questo articolo al seguente link diretto.

Ancora in ballo i nuovi metodi in prova per cambiare le pensioni ma le novità sono ancora piuttosto confuse. Il premier Renzi sostiene la candidatura di Sala ex amministratore di Expo 2015 alle elezioni di Milano, mentre Toti vuole Salvini candidato. Nuovi studi tranquillizzano sull’uso dei vaccini per i più piccoli, tanto temuti ormai.

Pensioni quota 100, mini pensioni: Ancora in ballo i nuovi metodi in prova per cambiare le pensioni, dalle due versioni di quota 100 con mini pensione, all’assegno universale con mini pensione, all’estensione del contributivo donna anche per gli uomini e sempre accompagnata dall’erogazione di una mini pensione, ma anche revisione del sistema previdenziale e soprattutto divisione tra spesa assistenziale e spesa previdenziale, e cancellazione delle penalizzazioni per precoci e usuranti che decidono di andare in pensione. Da domani, lunedì 16, riprendono le discussioni in Aula sulle questioni cruciali ma non si ci aspetta nulla di positivo, considerando le tantissime cancellazioni di cambiamenti che si sono susseguite negli ultimi giorni. Confermata, invece, la staffetta così come modulata dall’esecutivo, anche se, come detto da molti,non sarebbe per nulla efficace e vantaggiosa. L’approdo del testo alla Camera potrebbe però aprire nuovi spiragli: in quella sede, infatti, potrebbe accendersi lo scontro tra i contrari interni del Pd e le opposizioni, proprio a partire dalle pensioni ma i relatori sperano di riuscire a trovare un accordo prima che questo accada e che possa portare alla definizione di strane alleanze. Il gruppo di Cuperlo, per esempio, ha già annunciato una disponibilità ad allearsi con il M5S per spingere sull’approvazione di cambiamenti alle pensioni, a partire dall’assegno universale, anche se non risponderebbe ad una vera e propria soluzione per le pensioni. Domani, intanto, dovrebbe arrivare l’indicazione dall’Ue sui nuovi fondi da 3, 4 miliardi di euro concessi al nostro Paese e che, in realtà, bisogna capire a cosa destinare, dalla cancellazione delle clausole di salvaguardia che si potrebbero coprire direttamente con le nuove risorse ricevute, a novità pensioni approvando subito i nuovi metodi in prova, al taglio delle tasse dal 2016.

Riforma vaccini: Continua la diatriba sugli effetti dei vaccini e sui dubbi se siano dannosi o meno. E mentre in Italia stanno crescendo le resistenze degli adulti nei confronti dei vaccini per i più piccoli, ogni anno un milione e mezzo di bambini muoiono in tutto il mondo per malattie che potrebbero essere evitate proprio grazie a vaccini già esistenti. Citando un recente rapporto dell’organizzazione mondiale della Sanità, il professor Palombi, direttore del Dipartimento di Biomedicina e Prevenzione dell’Università di Tor Vergata, ascoltato in Commissione Affari Sociali, ha spiegato che in tutto il pianeta almeno un minore su cinque non riceve ancora le vaccinazioni di routine. E a tranquillizzare su eventuali dubbi e paure dei più grandi, un recente studio condotto da un gruppo di neuroscienziati dell'Università del Texas, negli USA, secondo cui il vaccino contro morbillo, parotite (i classici orecchioni) e rosolia (conosciuto come trivalente MPR) e i vaccini contenenti thimerosal, un composto del mercurio che serve a conservare il vaccino, non producono danni al cervello né inducono deficit delle competenze e dei comportamenti sociali, tipici dell'autismo.

Elezioni Milano: Dopo la chiusura di Expo 2015, Milano si prepara alle elezioni amministrative del 2016 e il premier Renzi ha già espresso la propria preferenza, Giuseppe Sala come futuro candidato del centro sinistra. Sala, amministratore delegato della Expo S.p.a. e commissario unico di Expo, trova diversi apprezzamenti tra i cattolici, i berlusconiani e ha anche l'appoggio della vecchia guardia della sinistra di Bersani, la corrente di Sinistra e cambiamento del ministro per l'agricoltura Martina e il tesoriere del Pd alla camera Matteo Mauri. Il centro destra si compatta, invece, con il trio Salvini, Berlusconi e Meloni, e nel centro sinistra c’è una nuova divisione per la nascita della Nuova sinistra capeggiata da Fassina. Giovanni Toti vuole il leader del Carroccio Salvini candidato alla poltrona di sindaco di Milano.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il