BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novità dettagli ufficiali Istituto Previdenza e confronto oggi Presidente INPS-Commissione,riforma ex:novità oggi giovedì

Nuovi spunti sulla novità per le pensioni ieri e anche oggi ve ne saranno sulla riforma pensioni grazie ad un interessante dibattito. E si ragiona, inoltre, sulla riforma delle ricette mediche e della migrazione.




NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 13:41 oggi giovedì 19 Novembre): Oltre alle novità sulla riforma pensioni ideata dalla stesso Istituto di Previdenza e che sembra, ormai chiaramente, appoggiata dall'esecutivo nella maggior parte dei punti, vi saranno interessanti novità sulle pensioni nell'incontro e confronto che si terrà oggi pomeriggio tra lo stesso Presidente dell'INPS e della Commissione del parlamento dedicato alle pensioni. SI terrà all'interno del convegno dei fondi previdenziali dei ragionieri e vi sarà uno spazio di dibattito dove entrambi si potranno confrontare direttamente dal vivo. Noi ovviamente ve ne darmo reseconto e vi diremo quanto detto.

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 10:44 oggi giovedì 19 Novembre): Altre affermazioni sicuramente interessanti oltre le coperture riguardano anche le novità sulle pensioni con un rilancio oggi dei cambiamenti da apportare e nuove indicazioni sul piano. Il Presidente, infatti, conferma che il proprio progetto non solo è stato realizzato su mandato dell'esecutivo, ma è stato già condiviso a lungo ed è ancora in fase di studio con esso. Non solo. Sono confermate da lui stesso personalmente le ultime notizie e ultimissime che avevamo dato secondo cui la presentazione ufficiale, il rilascio pubblico era stata concordato insieme e questo avvalora ancor di più la tesi che l'esecutivo ha voluto fare una sorta di sondaggio pubblico su una serie di cambiamenti che in buona parte sostiene e appoggia.

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 17:36 oggi mercoledì 18 Novembre): L'istituto di Previdenza mediante il suo Presidente fornisce ulteriori dettagli sulle novità per le pensioni le prospettive e i progetti in essere e lo ufficialmente in una serie di affermazioni dirette oggi mercoledì 18 Novembre. Prima di tutto viene spiegato che non vi sono difficoltà economiche e finanziarie nè di funzionamento nè future e che tutti i conti sono a posto. Questo in parte contraddice lo stesso organo di vigilanza interno che come riportato dalle ultime notizie e ultimissime solo qualche settimana fa, aveva detto che i conti erano a rischio con un deficit annuale di circa 10 miliardi in costante aumento e che dovevano essere tenuti sotto occhio. Ma non sono solo i conti ad essere analizzati come vedremo nei prossimi aggiornamenti

Il commissario per la spending review torna a parlare di necessità di novità pensioni oggi mercoledì 18 Novembre ma non necessariamente nel breve tempo, mentre le ultime notizie rilanciano urgenza di cambiamenti. Come potrebbero cambiare le norme per ottenere ricette mediche e come regolare i flussi clandestini che continuano ad arrivare in Europa.

Pensioni: Il commissario per la spending review Gutgeld torna a parlare di novità pensioni e, pur ammettendo che l’attuale legge pensioni sia stata importante per assicurare la sostenibilità del nostro sistema pensionistico, presenta, tuttavia, errori e problemi su cui da tempo l’esecutivo sta lavorando per cercare soluzioni universali e valide. Gutgeld lascia intendere che i prossimi impegni si concentreranno sulla definizione di una soluzione universale per permettere a tutti di andare in pensione prima, ma probabilmente non nel breve tempo. Il lavoro di Gutgeld potrebbe ben conciliarsi con le misure su cui solo qualche giorno fa ha rilanciato il presidente dell’Inps, prevedendo una revisione a 360 gradi del sistema previdenziale, partendo da una divisione di spesa assistenziale da spesa prettamente pensionistiche, per arrivare alla definizione di meccanismi, a costo zero, che possano garantire a tutti la possibilità di andare in pensione prima e sempre a fronte di penalizzazioni. Le novità Inps toccano a 360 gradi il sistema previdenziale e assistenziale, dall’assegno minimo per gli over55, all’abbassamento dell’età pensionabile a 63 anni, al riordino delle prestazioni sociali, al ricalcolo di pensioni dei vitalizi. Tra i punti cruciali, l’abbassamento dell’età pensionabile a partire da 63 anni e sette mesi, con una riduzione dell'assegno che si applica alla sola quota retributiva e che tende a calare in base all’anno di anticipo in cui si lascia il lavoro non oltre, però, il limite del 10%. Prevista anche l’applicazione di un contributivo sulle pensioni più elevate, dai 5mila euro lordi in su, e un ricalcolo delle pensioni secondo il metodo contributivo oggi applicato a tutti i nuovi lavoratori. Nessun piano di quota 100 o mini pensione nel progetto Inps che già mesi fa li aveva considerati troppo costosi.

Riforma ricette mediche: Il servizio sanitario italiano si prepara a cambiare volto con l'introduzione delle ricette mediche solo online. Il ministro della Salute Lorenzin ha, infatti, firmato il decreto sulla dematerializzazione delle prescrizioni del medico. Questa novità stabilisce infatti le modalità con cui dispensare i medicinali prescritti sulla ricetta online a carico del Servizio Sanitario Nazionale (Ssn) ma accorcia anche i tempi per i malati di avere le ricette. Non sarà più necessario, infatti, per loro recarsi dal medico di base per farsi consegnare il certificato. Questo, infatti, sarà trasmesso in via telematica direttamente al sistema centralizzato online.

Export in crescita: Il mese di settembre ha segnato un nuovo ritorno alla crescita per l'export italiano. Secondo gli ultimi dati Istat, infatti, le esportazioni (+1,6%) e le importazioni (+1,1%) sono in aumento congiunturale. La crescita congiunturale dell'export, la prima dopo tre mesi di consecutiva flessione e in linea con l'incremento dei livelli di attività (+0,2% la variazione mensile della produzione industriale), è imputabile all'aumento delle vendite verso i mercati extra Ue (+5,2%), mentre verso l'area Ue si registra una contenuta flessione (-1,1%). Boom dell'export per l'auto. Secondo i dati Istat, a settembre, l'aumento tendenziale delle esportazioni ha riguardato, in misura particolare, le vendite di autoveicoli (+30,4%).

Riforma profughi accoglienza: Cresce in Europa l’ideologia di destra nella gestione dei clandestini. Già qualche giorno prima degli attentati a Parigi, l'ultimo sondaggio vedeva in testa il partito di Marine Le Pen ma si tratta solo dell’ultima novità in tal senso, visto che in Polonia le elezioni sono già state vinte dal partito Diritto e Giustizia, anti-immigrati, e le elezioni in Portogallo, all'inizio di ottobre, hanno dato la maggioranza (36,8%) alla coalizione di centrodestra, Portugal à Frente, che poi però ha subito perso il governo. La destra ha strappato ai socialdemocratici il governo in Danimarca e il blocco conservatore di Lars Lokke Rasmussen ha ottenuto la maggioranza necessaria per guidare il paese grazie al risultato sorprendente degli xenofobi del Partito del popolo, mentre in Germania, dove le elezioni si terranno nel 2017, si sta già dando un gran da fare Pegida, movimento di ‘patrioti europei contro l'islamizzazione dell'Occidente’. Accanto a queste nuove tendenze europee, le ultime notizie dalla Gran Bretagna, dove il premier Cameron, lettera al presidente del Consiglio europeo Donald Tusk, insiste sulla necessità di restrizioni al welfare per gli stranieri in Europa. Cameron spiega che per il suo Paese una crescita di 300 mila stranieri “non è sostenibile. Abbiamo fatto molti passi per controllare l’immigrazione extracomunitaria. Ma dobbiamo essere in grado di esercitare un maggiore controllo sugli arrivi dall’interno dell’Europa”. E propone la non applicazione della libertà di circolazione ai cittadini dei Paesi che in futuro entreranno nell’Ue “finchè le loro economie non si saranno avvicinate maggiormente a quelle degli Stati Membri esistenti” e di avere più poteri per espellere e non far tornare i criminali o anche prevenirne il primo ingresso.
 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il