BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novitÓ al via seconda fase decisiva e cosa emerso incontro Presidente INPS-Commissione, riforma Rai: novitÓ oggi venerdý

Le ultime notizie ad oggi tra cambiamenti ancora in discussione per novitÓ pensioni, nuove norme per riforma della Rai e l'organizzazione e la sicurezza dei voli




NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 13:32 oggi venerdì 20 Novembre): Prende il via una nuova fase molto importante per le novità sulle pensioni che potrebbe portare a significativi cambiamenti da subito con il secondo e tanto atteso passaggio in Parlamento. Il voto del testo presentato con tutti i cambiamenti sarà, infatti, votato sicuramente domani come cofnermato dalle ultime notizie e ultimissime per cui l'esecutivo ha chiesto la fiducia e poi da lunedì-martedì inizierà daccapo tutto quanto con la stesura del calendario dei capigruppo dei lavori, la presentazione dei cambiamenti alle norme presentate e l'ammissibilità a livello tecnico, economico e giuridico per il voto in Aula. Sarà molto più lungo come iter con le opposizioni pronte a dare battaglia, ma anche la minoranza del Pd che vuole numerosi cambiamenti importanti tra cui anche quelli per le pensioni. Per quanto riguarda il resoconto dell'incontro avvenuto ieri ne abbiamo parlato sotto.

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 10:44 oggi venerdì 20 Novembre): Nel confronto di ieri, di cui abbiamo riportato il resoconto sotto, sono intervenuti nel corso del dibattito diversi altri esponenti politici e studiosi tra cui Di Gioia che si occupa di pensioni nella Commissione Vigilanza che ha sostenuto anch'egli l'importanza del ricalcolo contributivo dove vi siano pensioni troppo alte agevolate da vecchi conteggi e previlegi per finanziare i sistemi di uscita prima dal lavoro sostenendo di fatto il progetto INPS. Ennesima dimostrazione come quelle raccontate nei giorni scorsi da tutte le ultime notizie e ultimissime emerse in questi giorni, di un piano dell'Istituto di Previdenza che di fatto è stato concordato con l'esecutivo e che in molti punti sarà ripreso. Per quanto riguarda il week-end ne abbiamo parlato sotto

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 8:10 oggi venerdì 20 Novembre): Continuamo oggi venerdì 20 Novembre il resoconto di quanto detto ieri nell'incontro tra il Presidente INPS e quello della Commissione Parlamento sulle novità per le pensioni. Secondo le ultime notizie e ultimissime dell'incontro, il primo ha ribadito come centrale nel progetto presentato l'uscita prima oltre che l'assegno universale per chi perde lavoro sopra una certa età. E ha spiegato come i meccanismi fondamentali per determinare delle decisioni in tema di pensioni sono legate a fattori tecnici e non tanto ad orientamenti e volontà politiche. Così, ad esempio, i coefficienti di trasformazione e la speranza di vita sono elementi fondamentali da poter cambiare per poter tecnicamente fare le scelte migliori e sostenibili. Il Presidente della Commissione, ha, invece, ribadito il suo no al ricalcolo delle pensioni, spiegando che sicuramente ci sono delle ingiustizie, ma non si risolve in questo modo il problema. Nel frattempo, oggi vi sarà la discussione in Aula e il voto è stato deciso per il week-end al massimo entro sabato. E' sicuro che vi sia, in quanto l'esecutivo per velocizzare i tempi ha posto la fiducia.

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 21:04 oggi giovedì 19 Novembre): Oltre ai cambiamenti che potrebbero essere negativi per le pensioni a sorpresa decisi tra oggi giovedì e, molto più probabilmente, nei prossimi giorni se non verrano chiarite le cose che abbiamo indicato sotto, nel pomeriggio sempre di oggi vi è stato l'atteso confronto tra il Presidente Inps e della Commissione Parlamentare dedicate alle pensioni. In attesa delle ultime notizie e ultimissime (il dibattito va avanti ancora mentre scriviamo) che vi riporteremo, vi è la posizione ufficiale dei ragionieri tramite il Dr. Pagliuca che appoggia anche per lo stesso fondo il ricalcolo per quegli assegni che versando poco hanno ricevuto pensioni ricchissime appoggiando di fatto le idee e il progetto INPS.

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 15,12 oggi giovedì 19 Novembre): Sembra difficile, ma anche oggi giovedì potrebbe essere presentato direttamente in aula il cambiamento per richiedere maggiori fondi per la sicurezza che come abbiamo visto è potenzialmente negativo per le novità sulle pensioni. Ma se non fosse presentato oggi, visti i tempi ristretti, sarebbe subito di attualità la settimana prossima. Ora, Juncker ha confermato sia ieri che oggi che questi investimenti saranno extra, non verranno conteggiati nei bilanci. Ma le sue parole devono essere confermate ufficialmente dall'Europa. Ed è fondamentale che si faccia presto, prima del varo definitivo, perchè altrimenti sarebbe da considerarsi un altro capitolo di spesa che potrebbe togliere spazio ad altre come, appunto, le pensioni

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 21:02 oggi mercoledì 18 Novembre): Si sta discutendo  se inserirlo da subito, ma probabilmente non ci sono i termini tecnici un ulteriore fondo per la sicurezza e le spese militari e delle forze dell'ordine per combattere il terrorismo dopo che sono stati dati poteri speciali per la gestione degli 007 e delle forze militari in operazioni speciali al premier con un provvedimento votato quasi all'unanimità oggi mercoledì. E le ultimimissime e ultime notizie indicano che questo fondo dovrebbe essere di diverse centinaia di milioni di euro e che non era previsto ovviamente. E se nons arà disposto subito, quasi sicuramente sarà fatto nella seconda fase. Per poterlo inserire si dovrà ridurre qualche spesa o non inserire cambiamenti potenziali. Tra questi vi potrebbero essere le novità per le pensioni che già sono oggetto di una dura diatriba. SI aggiunge, dunque, un ulterioremente elemento negativo in prospettiva.

Sono solo i cambiamenti negativi gli unici al momento confermati per le pensioni e mancano le novità pensioni auspicate, anche se i relatori aprono ancora a possibili cambiamenti positivi. Cambiano le norme di controllo sui voli aerei e cambia anche l’assetto Rai. Cresce a novembre l’indice Zew segno di una netta ripresa dell’economia tedesca dopo lo scandalo Volkswagen.

Pensioni: Sono solo i cambiamenti negativi gli unici al momento confermati per le pensioni, dal nuovo blocco delle perequazioni automatiche delle pensioni superiori tre volte il minimo Inps a partire dal 2017, taglio del fondo per precoci e usuranti, e sospensione delle misure positive, dai nuovi metodi in prova basati su quota 100 e mini pensione e assegno universale con mini pensione, alla settima salvaguardia, alla dimenticata questione dei quota 96 della scuola. L’unica misura positiva confermata è la staffetta così come modulata dall’esecutivo e che potrebbe subire qualche aggiustamento, ma si tratta dell’unico meccanismo, secondo il ministro del Lavoro, per permettere ai lavoratori più anziani di uscire prima e garantire il rilancio occupazionale sostenendo il turn over. E mentre si attende il voto in Senato entro sabato per l’approdo della discussione su ulteriori cambiamenti eventuali alla Camera, gli oppositori interni del Pd finora non sono riusciti a far passare nulla di quanto voluto e le prospettive non si preannunciano poi così positive anche in relazione alle indicazioni arrivate dall’Ue al nostro Paese, che ha dato il via libera alla nuova Manovra ma con delle riserve, rimandando ulteriori valutazioni alla prossima primavera, il che significa mettere a rischio i 3miliardi di euro concessi all’Italia e che si pensava di investire per la cancellazione delle clausole di salvaguardia, per ridurre le tasse dal 2016 o per cambiamenti pensioni. Alcuni relatori hanno aperto ancora alla possibilità di discussione dei nuovi metodi in prova per cambiare le pensioni, ma sembra piuttosto difficile che in così poco tempo si riescano ad approvare novità di cui si è discusso per mesi senza però arrivare a soluzioni concrete. Del resto, il viceministro dell’Economia Morando, contrario a cambiamenti pensionistici, ha dichiarato solo qualche giorno fa che prima di due anni non vi sarà alcun cambiamento concreto per le pensioni, sostenuto dal sottosegretario all’Economia Zanetti, secondo cui sarebbe meglio rimandare le novità pensioni all’anno prossimo quando anche la condizione economica dell’Italia sarà più stabile.

Riforma controlli voli aerei: Aeroporti soggetti a nuovi protocolli di controlli per la sicurezza. La prima novità cui saranno soggetti i viaggiatori sarà quella di evitare una distinzione netta tra civili che vivono dentro l’Unione europea e quelli che hanno residenza al di fuori, il nuovo sistema incrocerà prenotazioni, biglietti, e i nomi saranno incrociati nei database delle polizie. I controlli proseguiranno con verifiche del background dell’individuo a partire dai suoi voli precedenti. Alle compagnie aeree, soprattutto quelle low cost, sarà chiesto di alzare la vigilanza al momento del check-in online e dell’imbarco, con particolare attenzione alla veridicità del documento presentato per salire a bordo; si dovrà dedicare maggiore tempo a ogni viaggiatore in transito sotto al metal detector nelle rotte che portano alle principali città europee e americane, e soprattutto al di fuori dell’Unione europea. In Italia l’Enac, l’ente nazionale per l’aviazione civile, ha comunicato anche di aver disposto l’incremento delle proprie attività di vigilanza negli aeroporti del Paese. Ai passeggeri in partenza dagli aeroporti sarà chiesto di presentarsi in anticipo rispetto ai tempi normalmente previsti.

Indice Zew in crescita: L'indice ZEW della Germania, che misura la fiducia all'interno dell'economia tedesca, sale a novembre dell'8,5% rispetto al mese precedente, arrivando a quota 10,4 punti, segno del grande miglioramento dell’economia tedesca. Dopo il crollo a quota 1.9 sulla scia della sfiducia dopo lo scandalo Volkswagen, il consensus degli analisti dava un rialzo sul marker mover a 5.5. Secondo il presidente di Zew Fuest, “Le prospettive per l’economia tedesca stanno migliorando verso la fine dell’anno. Il pessimismo economico sembra non essere aumentato dopo gli attacchi terroristici di Parigi. Il livello attualmente elevato di consumi in Germania, il recente calo del valore esterno dell’euro, e la ripresa in atto negli Stati Uniti, sembrano sostenere il forte sviluppo dell’economia tedesca”.

Riforma Rai: Cambia l’organizzazione della Rai e viene introdotta la figura dell'amministratore delegato, ci sarà un cda ridotto e non più eletto dalla Vigilanza, il presidente di garanzia; prevista anche la pubblicazione degli stipendi dei dirigenti oltre 200mila euro (compresi i giornalisti, ma escluse le star della tv). Partendo dalla figura dell'ad, sarà nominato dal cda su proposta dell'assemblea dei soci (dunque del Tesoro), resterà in carica per tre anni e il suo incarico potrà essere revocato dallo stesso consiglio. L’ad potrà nominare i dirigenti, ma per le nomine editoriali dovrà avere il parere del cda (che, nel caso dei direttori di testata, è vincolante se fornito a maggioranza dei due terzi). La nomina dell’ad prevede inoltre l'incompatibilità con cariche di governo. E’ stata poi introdotta in Senato la figura del presidente 'di garanzia', che viene nominato dal cda tra i suoi membri, ma deve ottenere il parere favorevole della Commissione di Vigilanza con i due terzi dei voti. I componenti del cda sono sette al posto degli attuali nove: quattro eletti da Camera e Senato, due nominati dal governo e uno designato dall'assemblea dei dipendenti.  La riforma prevede una delega per il riordino e la semplificazione dell'assetto normativo.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il