BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie oggi confronto diretto tra Presidenti Commissione Parlamento e Istituto Previdenza quota 100,mini pensioni

In programma oggi un confronto tra Istituto di Previdenza e presidente Commissioni parlamentari: novità in vista e probabile alleanza per cambiare le pensioni




Siamo in attesa di una nuova discussione sulle novità per le pensioni: oggi giovedì 19 novembre le ultime notizie confermano, infatti, un confronto dal vivo sulla questione previdenziale tra l'Istituto di Previdenza e il presidente della Commissione Parlamentare. In occasione di un importante convegno del fondo dei ragionieri interverranno il presidente dell'Istituto previdenziale e il responsabile della Commissione Parlamentare a rappresentanza dei rispettivi organi, con domande e risposte, per un confronto da cui si cercherà di capire quali potrebbero essere le speranze di approvazione di novità pensioni nel breve periodo.

L’obiettivo sarà arrivare ad un confronto diretto tra due realtà che perseguono gli stessi fini, cioè rivedere le attuali norme pensioni, rendendole più flessibili, abbassando l’età pensionabile per tutti, spingendo su misure a sostegno di coloro che si ritrovano in forti difficoltà ma non possono ancora andare in pensione, e che potrebbero diventare ottimi alleati. Per arrivare, infatti, all’obiettivo di cambiare l’attuale legge pensioni servono provvedimenti ben definiti e che siano sostenuti da tutti, sempre considerando però le risorse economiche disponibili ma anche il fatto che l’esecutivo per il momento ha deciso di agire in modo differente sulle pensioni.

Certo, cambiarle avrebbe significato una crescita di consensi e fiducia per l’esecutivo stesso e soprattutto in vista delle prossime elezioni amministrative, ma i piani di cambiamento, nonostante ben definiti, stanno ancora facendo parecchio discutere, soprattutto per la necessità di impiego di eventuali soldi e perché bisogna capire vantaggi e benefici che effettivamente ognuno dei piani di prepensionamento apporterebbe. Tra le novità in discussione, i nuovi metodi in prova, come quelli basati su quota 100 con mini pensione o dell’assegno universale sempre con mini pensione, novità cui i relatori ancora aprono in vista dell’approdo delle discussioni alla Camera.

Nonostante questa apertura e nonostante i frutti che potrebbero derivare dal confronto di oggi tra Istituto di Previdenza e Commissioni parlamentari, resta ancora difficile che si possano approvare ancora novità pensioni in questi ultimi giorni. Si parla, infatti, di questione previdenziale da mesi e da mesi ogni discussione si risolve con un nulla di fatto concreto. Se ci fosse stata davvero l’intenzione di agire si sarebbe fatto e l’esecutivo avrebbe cercato i sistemi giusti per ricavare le risorse economiche necessarie, esattamente come fatto per arrivare alla cancellazione della Tasi sulla prima casa.

Ma nulla è stato fatto in tal senso e probabilmente perché manca ancora quel coraggio di agire su una legge che, nonostante problemi ed errori, riesce ancora a garantire sostenibilità finanziaria nonché una promessa di risparmi di circa 80 miliardi di euro fino al 2021. E’ chiaro, dunque, come, prima di rinunciare a questi ‘benefici’ sia d’obbligo mettere a punto piani che non abbiano falle e riescano ben a sostituire le norme attuali senza, però, fa perdere nulla allo Stato.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il