BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasi, Imu, partita Iva minimi e ordinario, ristrutturazione casa detrazioni: novità e regole ufficiali approvate prima fase

Liberi professionisti equiparati alle piccole e medie imprese per l'accesso ai fondi strutturali europei Fse e Fers.




Le ultime notizie dal Senato riferiscono della previsione di numerosi cambiamenti rispetto alle regole sul versamento di Imu e Tasi 2016. Cancellazione delle imposte per le abitazioni in comodato d'uso ai parenti di primo grado e a quelli disabili fino al secondo grado.

Tasi, Imu. Sono diverse le novità da evidenziare: stop al pagamento di Imu e Tasi 2016 per i separati e divorziati la cui casa coniugale sia stata assegnata all'ex. La misura è prevista anche per gli alloggi ceduti in comodato d'uso ai parenti di primo grado e a quelli disabili fino al secondo grado. Niente tasse sulla casa per militari o poliziotti anche se non vi risiedono. Affitti nulli se il canone è superiore a quello registrato. Il tetto al 4 per mille è stato considerato troppo oneroso dai tecnici del Ministero dell'Economia.

Partita Iva minimi e ordinario. L'attuale regime dei minimi delle partite Iva confluisce in quello forfettario mentre per i lavoratori autonomi con partita Iva ordinaria sono previste nuove tutele. Tra le novità si segnala l'equiparazione dei liberi professionisti alle piccole e medie imprese per l'accesso ai fondi strutturali europei Fse e Fers. Istituito presso il ministero dello Sviluppo Economico un Fondo per il credito alle aziende vittime di mancati pagamenti, con una dotazione di 10 milioni di euro annui per il triennio 2016-2018.

Ristrutturazione casa detrazioni. Ci sono ancora alcuni dettagli da sistemare, ma saranno confermate anche per il 2016 le detrazioni sulla ristrutturazione della propria abitazione. Tra gli interventi sono compresi quelli rivolti a trasformare un fabbricato mediante un insieme di opere che possono portare a un fabbricato del tutto o in parte diverso dal precedente. Alcuni esempi sono la demolizione e fedele ricostruzione dell'immobile, la modifica della facciata, la realizzazione di una mansarda o di un balcone, la trasformazione della soffitta in mansarda o del balcone in veranda, l'apertura di nuove porte e finestre, la costruzione dei servizi igienici in ampliamento delle superfici e dei volumi esistenti.

Oltre che per gli interventi relativi alla realizzazione di autorimesse e posti auto, possono usufruire della detrazione d'imposta anche gli acquirenti di box o posti auto pertinenziali già realizzati. La detrazione spetta limitatamente alle spese sostenute per la sua realizzazione e sempre che siano dimostrate da apposita attestazione rilasciata dal venditore. Condizione essenziale per usufruire dell’agevolazione è la sussistenza del vincolo pertinenziale tra l'abitazione e il box.

Ristrutturazione Casa BONUS e DETRAZIONI. Vediamo quali sono i bonus, le detrazioni e le agevolazioni fiscali disponibili ora per la ristrutturazione di immobili di proprietà, in affitto e per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il