BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Cerca







Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 100, assegno universale nel programma di Noi Italiani di Della Valle

Noi Italiani di Della Valle nasce dopo la Nuova Sinistra di Fassina: possibili cambiamenti e obiettivi e novità previste




Qualche settimana fa è nata la Nuova sinistra tra i cui fondatori ci sono Fassina e Vendola, ponendosi, come spiegato dallo stesso Fassina, come un’alternativa alla politica del premier Renzi, ora le ultime notizie si concentrano su un’altra novità: si chiama Noi Italiani, progetto di movimento cosiddetto solidale nato da un’idea dell’imprenditore Diego Della Valle.  L’imprenditore ha spiegato che Noi italiani nasce nell’ottica di  sviluppare progetti di solidarietà per aiutare le imprese che vogliono impegnarsi nei territori in cui sono insediate, con particolare riferimento alla “qualità della vita di chi lavora, nell'educazione dei figli e in tutte quelle cose concrete che interessano la vita delle famiglie”.

E ha dichiarato che se si riusciranno a mettere insieme tante persone disposte ad impegnarsi, il progetto potrà diventare realtà, ma solo nel 2016, e influenzare la politica. L'imprenditore non esclude, dunque, il coinvolgimento politico di questo nuovo progetto che  alcuni esponenti moderati di Forza Italia guardano come alternativa all'avanzata leghista.

Il programma di questo nuovo movimento non è ancora noto ma da quanto si evince dalle prime idee siamo certi che sarà principalmente orientato ad un sostegno del welfare e dell’assistenza, sulla scia di quanto lo stesso imprenditore ha già fatto nelle sue singole aziende. Dalle strategie già messe in atto, si capisce come Della Valle abbia intenzione di sostenere l’introduzione dell’assegno universale per tutti, misure ad hoc per precoci e usuranti fortemente penalizzati dalle attuali norme pensionistiche.

Nei progetti di Della Valle anche quello di abbassare l’età pensionabile per tutti, portando la soglia di età di uscita dal lavoro intorno ai 62-64 anni, da definire in base alla tipologia di lavoro svolto e potrebbero tornare in ballo anche piani di uscita prima come quota 100 o mini pensione, e quello di favorire sistemi per sostenere il rilancio dell’occupazione soprattutto giovanile, come staffetta e part time. Si tratta di obiettivi che si potrebbero raggiungere, secondo Della Valle, con impegno e definizione precisa di piani ben precisi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il