BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie i cambiamenti nel programma del nuovo partito di Della Valle e le alleanze potenziali

La nuova idea politica di Della Valle Noi italiani: novità, cosa prevede e sarà interessante scoprirne le possibili alleanze




Sulla scia di quanto fatto settimane fa da Stefano Fassina con la costituzione della Nuova Sinistra che, come Fassina stesso ha dichiarato, è nata per rappresentare un’alternativa alla politica del premier Renzi, le ultime notizie riferiscono della creazione di un altro nuovo partito, Noi Italiani, tra i cui fondatori figura l’imprenditore Diego Della Valle che preferisce definire il nuovo nato un movimento solidale. Con una sorta di manifesto del nuovo movimento pubblicato su Facebook, Della Valle attacca l'attuale classe politica, che non sarebbe più in grado di rappresentare le esigenze e soddisfare i bisogni dei cittadini, e si pone insieme al suo nuovo partito come una nuova opportunità per creare prospettive positive per il futuro, soprattutto dei giovani.

Non è ancora stato reso noto il programma specifico che Della Valle intende portare avanti, in ogni campo, ma dalle prime parole apparse, si capisce chiaramente come la sua attenzione sia principalmente puntata  sull’assistenza e il welfare, del resto si tratta di comparti che lui ha già ampiamente sostenuto all’interno delle sue stesse realtà imprenditoriali. Dalle strategie già attuate nelle sue singole aziende, si capisce come abbia intenzione anche lui di sostenere l’introduzione dell’assegno universale per tutti, esattamente come già funziona in altri Paesi europei, nonché la sua particolare attenzione anche a quelle categorie di lavoratori, come precoci e usuranti fortemente penalizzati dalle attuali norme pensionistiche.

Nei progetti di Della Valle, anche quello di abbassare l’età pensionabile per tutti, portando la soglia di età di uscita dal lavoro introno ai 62-64 anni, da definire in base alla tipologia di lavoro svolto, e quello di favorire sistemi per sostenere il rilancio dell’occupazione soprattutto giovanile, come staffetta e part time. Si tratta di obiettivi che si potrebbero, secondo Della Valle, raggiungere con impegno e definizione precisa e puntuale di eventuali risorse economiche, convinzione che gli deriva da anni di esperienza nella gestione di realtà imprenditoriali decisamente vaste e di novità organizzative lanciate all’interno delle stesse e che sono state in grado nel tempo di portare ottimi risultati da ogni punto di vista.

Tra le novità che, per esempio, Della Valle garantisce, a parti i benefit per i dipendenti delle sue aziende, un welfare di territorio. Secondo Della Valle, “se ogni azienda che produce utili destinasse l’uno per cento dei suoi profitti al territorio che la circonda, le sole società quotate nel Mib40 potrebbero destinare al territorio italiano circa 150 milioni all’anno”. Si tratta di una cifra che certamente servirebbe ai comuni in difficoltà nell’assistenza agli anziani o nel mantenimento della rete del trasporto pubblico.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il