Unione Europea e Russia: rapporti tesi come con gli Usa. Angela Merkel critica Putin

Russia e Unione europea si sono scontrate oggi sul tema della democrazia, quando il cancelliere tedesco Angela Merkel ha rimproverato la Russia per aver impedito ad alcuni membri dell'opposizione di raggiungere una manifestazione vicino al summit



Russia e Unione europea si sono scontrate oggi sul tema della democrazia, quando il cancelliere tedesco Angela Merkel ha rimproverato la Russia per aver impedito ad alcuni membri dell'opposizione di raggiungere una manifestazione vicino al summit Russia-Ue. Al gelido incontro che ha raffreddato le ambizioni di legami più profondi tra la Russia e il blocco europeo, i leader europei hanno anche snobbato le richieste del Cremlino di tenere a bada i suoi membri dell'Europa dell'est, coinvolti in controversie con Mosca.

Le autorità dell'aeroporto di Mosca hanno bloccato un gruppo di persone fra le quali il campione di scacchi e attivista anti-Cremlino Garry Kasparov, impedendo ai manifestanti di recarsi a Samara, la grande città più vicina al luogo del summit, dove avevano in programma di condurre una marcia di protesta contro il governo Putin. "Tutti coloro che vogliono organizzare una manifestazione a Samara dovrebbero poterlo fare", ha detto la Merkel nelle battute di avvio della conferenza stampa post-summit.

"Posso capire che si arrestino le persone che stanno lanciando pietre o che minacciano il diritto dello stato di mantenere l'ordine.. . ma è una cosa del tutto differente se si arrestano le persone che si stanno recando a una manifestazione". Putin ha detto che le azioni della polizia russa "non erano sempre giustificate". Ma, visibilmente irritato, ha ribattuto dicendo che Kasparov e i suoi colleghi sono degli "emarginati" e che anche i Paesi europei hanno delle lacune nelle loro democrazie.

"Che cos'è la democrazia pura?" ha poi chiesto Putin nel corso della conferenza. "E' questione di come si vede il bicchiere: mezzo pieno o mezzo vuoto". Come ci si aspettava, il summit è fallito nel tentativo di sbloccare il decollo del dialogo tra Unione europea e Russia per un accordo di partnership.

Putin si rifiuta di ratificare un accordo per l'energia, che per la Ue è un trattato chiave per assicurarsi forniture a lungo termine di petrolio e gas dalla Russia. Le trattative si sono congelate a causa del veto polacco, causato da una disputa commerciale con la Russia.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il