Guerra in Iraq continua: rifinanziata dal Senato. Ma Hillary Clinton e Barack Obama votano contro

La legge sul rifinanziamento della guerra in Iraq è stata approvata dal Senato degli Stati Uniti con un voto di 80-14



La legge sul rifinanziamento della guerra in Iraq è stata approvata dal Senato degli Stati Uniti con un voto di 80-14. Tra i dissenzienti figurano la senatrice Hillary Clinton e il senatore Barack Obama, due tra i più accreditati candidati alla Casa Bianca nel partito democratico.

L'ex First Lady e il senatore nero dell'Illinois fino all'ultimo momento non avevano annunciato la loro decisione sul voto. La Clinton aveva votato nel 2002 a favore del mandato al presidente di entrare in guerra, mentre Obama all'epoca non era in Senato.

Un altro tra i candidati principali dei democratici, John Edwards, votò per la guerra nel 2002 ma ora non è più senatore e ha chiesto scusa pubblicamente per quel voto.

A favore del provvedimento ha invece votato il senatore Joe Biden, che è indietro nei sondaggi nella corsa alla nomination dei democratici.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il