BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Prestiti personali dipendenti, statali, pensionati o per chi non lavora senza busta paga: offerte migliori Dicembre 2015

In rassegna alcune delle opportunità di richiesta prestito in vigore a Dicembre 2015




Anche a Dicembre 2015 ci sono molte opportunità per richiedere un prestito personale, con o senza busta paga. Tante soluzioni, poi, sono sottoscrivibili con molta facilità via web. Da prendere in considerazione, per esempio, la proposta di Carrefour Banca. L'importo finanziabile è fino a 30.000 euro e la prima rata si versa dopo 3 mesi. Andando nel concreto, nel caso di richiesta di 15.000, da restituire in 84 rate, Tan e Taeg fissi applicati sono al 6,50% e al 7,82% ovvero una rata di 229,77 euro al mese per una somma totale di 19.590,91 euro.

Il prestito è rivolto a dipendenti statali e privati, militari, pensionati, lavoratori autonomi e liberi professionisti con reddito dimostrabile. Possono richiederlo chi ha un'età tra i 18 e i 70 anni (da rimborsare entro il 75esimo anno di età), la residenza in Italia, è titolare di un conto corrente in Italia e ha un reddito dimostrabile. La copertura assicurativa è facoltativa. Il premio per assicurazione sul credito è il 3,86% della rata mensile per durate fino a 36 mesi, il 6,43% per durate fino a 60 mesi, 9,45% per durate superiori.

UniCredit si distingue per la sua flessibilità. CreditExpress Mini è la soluzione per chi cerca importi tra 1.000 e 3.000 euro da restituire tra 18 e 36 mesi; CreditExpress Dynamic tra 3.000 e 30.000 euro (con salta rata, cambio rata, liquidità) tra 36 e 84 mesi; CreditExpress Compact tra 3.000 e 50.000 euro tra 36 e 120 mesi, CreditExpress Top tra 31.000 e 75.000 euro tra 36 e 120 mesi.

Fino al 30 novembre, Findomestic propone un prestito di 12.000 euro (si tratta solo di un esempio) da restituire con 96 rate con Tan fisso del 6,73% e Taeg al 6,94%. La rata mensile è di 162 euro per un importo complessivo di 15.552 euro. Non ci sono spese accessorie, imposta di bollo, imposta sostitutiva, spese di istruttoria pratica, spese di incasso e gestione rata, spese per comunicazioni periodiche. I requisti richiesti sono età compresa tra i 18 e i 75 anni, reddito dimostrabile, residenza nel territorio italiano, titolarità di un conto corrente. Fino al 30 novembre 2015 è in vigore un'offerta più vantaggiosa.

Molto ampio è il panorama delle prospettive con Poste Italiane: Prestito BancoPosta Ristrutturazione Casa per spese di ristrutturazione per la propria abitazione, Quinto BancoPosta Pensionati per i pensionati Inps o ex Inpdap, Quinto BancoPosta Dipendenti Pubblici per statali e forze armate, Prestito BancoPosta, Prestito BancoPosta Acquisto Casa per acquistare una proprietà, Prestito BancoPosta Flessibile, Fido BancoPosta per effettuare prelievi sul Conto Corrente BancoPosta oltre il saldo disponibile, Prestito BancoPosta Consolidamento per pagare le scadenze in un'unica rata, Prestito BancoPosta Online da richiedere con pochi click solo se si è intestatari di un Conto BancoPosta online, Prestito Click BancoPosta rivolto ai titolari di Conto Click o conto corrente bancario, SpecialCash Postepay per ricaricare la carta Postepay.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il