BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni quota 100, mini pensioni, riforma aziende, Elezioni in Argentina, riforma contratti affitto casa: ultime oggi lunedì

Le ultime notizie ad oggi tra novità per la costituzione di società, nuove norme per la registrazione dei contratti di locazione




Cambiano le norme di costituzione delle società e sono previste novità per la registrazione dei contratti di locazione, mente le ultime notizie sulle pensioni forniscono ulteriori informazioni sul progetto pensioni dell’Istituto di previdenza.

Pensioni quota 100, mini pensioni: Nei giorni scorsi sono arrivate nuove indicazioni interessanti sulle misure del progetto pensionistico dell'Istituto di Previdenza, indicazioni che innanzitutto smentiscono le informazioni fornite qualche tempo fa dallo stesso Istituto che lanciava un nuovo allarme sui suoi conti, attestando un deficit annuale di circa 10 miliardi in costante aumento, visto che non vi sarebbero poi effettivamente quelle difficoltà economiche e finanziarie che impediscono l’attuazione di novità pensionistiche. Il presidente dell'Istituto ha inoltre precisato che la presentazione ufficiale del suo piano era stata concordata proprio con l'esecutivo, segno che si sarebbe trattato di una mossa per capire la reazione da parte di tutti alle misure contenute per capire poi, conseguentemente, come si sarebbe potuto agire in maniera concreta. Per rendere il sistema previdenziale italiano, che comunque risulta essere uno dei più solidi in Europa nonostante alcuni studi insinuino il contrario, più flessibile ed equo per tutti, punto di partenza deve essere ridurre i vitalizi dei politici, quindi dividere in maniera netta spesa assistenziale da spesa previdenziale. Il presidente ribadisce poi l'importanza di un ricalcolo sulle cosiddette pensioni d'oro che, sottolinea, su una platea di 16 milioni di pensioni, andrebbe a colpire solo 230mila persone, che sono coloro che percepiscono pensioni stratosferiche ogni mese e che non risentirebbero di un eventuale prelievo. Lo stesso presidente ha assicurato che il ricalcolo verrebbe comunque eseguito in maniera modulata rispetto a quanto si percepisce. Ciò che il presidente dell'Istituto previdenziale precisa in maniera particolare è che le modifiche previste per sistema previdenziale in generale e norme pensionistiche non sono pensate per garantire sostenibilità finanziaria, che esiste già se pur per una legge pensionistica, che sarebbe quella attuale, ricca di errori e storture, ma per rimettere in equilibrio l'intero sistema. E rilancia anche sulla necessità di istituire un assegno universale perché è ‘scandaloso’ che nel nostro Paese, a differenza di tutti gli altri dell’Europa, non esista ancora questo sostegno per chi si ritrova in grosse difficoltà a causa della perdita del lavoro e della propria età avanzata.

Riforma aziende: Nessun particolare beneficio economico, perseguire guadagni ma anche beneficio comune in modo responsabile, sostenibile e trasparente nei confronti di persone, comunità, territori e ambiente: queste le novità introdotte della qualificazione giuridica per le società personali, di capitali e/o cooperative, che si pongono obiettivi sociali. L’obiettivo di queste novità è promuovere la costituzione e favorire la diffusione di società che perseguono attività di beneficio comune, nell’ambito di molteplici aree d’intervento, che vanno dalle persone fisiche alle comunità, dai territori all’ambiente.

Elezioni in Argentina: Mauricio Macrì è il nuovo presidente dell'Argentina: il leader dei Cambiemos ha vinto al ballottaggio contro il candidato Scioli. Si tratta di una vittoria che segna un netto cambio d'epoca rispetto al passato. Macrì, che prenderà l’incarico il prossimo 10 dicembre, metterà fine, infatti, a 12 anni della cosiddetta ‘era K’, avviata da Nestor Kirchner (presidente dal 2003 al 2007) e proseguita dalla moglie, il presidente uscente Cristina Fernández de Kirchner.

Riforma contratti affitto casa: Cambiano i termini di registrazione dei contratti di locazione: Che prevederanno tempi stretti per la registrazione dei contratti e relativi obblighi informativi; in caso di mancata registrazione del contratto possibilità di agire per ricondurre la locazione alle condizioni di legge; ed è prevista anche l’applicabilità delle norme di tutela dell’inquilino a tutte i contratti fin dal 1998. Con le nuove disposizioni, il proprietario avrà trenta giorni di tempo per l’adempimento; poi si passa ad un secondo termine di sessanta giorni per comunicare l’avvenuta registrazione sia all’inquilino sia all’amministratore del condominio.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il