BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novità cambiamenti sicuri prima riforma pensioni per condanna Europa privilegi dati: novità giovedì oggi

L'Europa decide di continuare a procedere contro l'Italia con sicure novità per le pensioni da apportare, mentre prosegue il dibattito sulla riforma tariffe elettriche e riciclaggio




NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 18:25 oggi giovedì 26 Novembre): Un cambiamento, dunque, potrebbe avvenire già in questo contesto della seconda fase, prima della tanto attesa e annunciata riforma delle pensioni dei prossimi mesi, per cui, comunque, ci sono molto dubbi in base alle tempistiche. Ora come abbiamo visto dalle ultime notizie e ultimissime anche sotto riportate, questo cambiamento imposto dall'Europa potrebbe anche agevolare alcuni metodi di prova subito da approvare se si avesse la volontà politica di fare qualcosa in più che semplicemente allineare la situazione. Potrebbe essere uno sprone in più, magari la soluzione non più semplice (ma, poi, neppure così complessa) che sarebbe anche assai importante visto che l'anno prossimo l'0esecutivo avrà numerosi impegni su tutti i fronti già calendarizzati che potrebbere rendere le iposto di uno slittamente della riforma pensioni tra due anni una triste realtà.

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 9:44 oggi giovedì 26 Novembre): Ci si attende, dunque, sicuramente novità per le pensioni per evitare la condanna dell'Europa dopo la decisione di proseguire l'iter dell'ingiunzione che abbiamo visto nelle ultime notizie e ultimissime sotto così come la soluzione più semplice a cui sembra che l'esecutivo sia orientato.
In realtà vi sarebbero delle alternative più interessanti ad esempio riproporre un contributivo uomo-donna (come sistema di prova) uguale al meccanismo fatto negli ultimi due anni per il mondo femminile potrebbe essere il più facile da far passare perchè chiaramente porta numerosi benefici alla Casse dello Stato per le alte penalizzazioni e sarebbe meno difficile da far passare sia nei confronti della Ragioneria che delle varie Commissioni Europee che di fatto hanno già accettato un sistema uguale negli anni passati e che ora rivendicano l'inedeguatezza ma solo per le disparità di genere. E poi, sarebbe utilizzato da pochi, non da milioni di persone, proprio per le sue alte penalizzazioni ma si darebbe nello stesso tempo uno strumento realmente utile per chi vuole uscire dal mondo del lavoro prima. E un metodo valido anche per un periodo di tempo limitato e con pochi fondi, esattamente come conviene ad un sistema di prova che i vari partiti vogliono inserire sulla stessa linea della nuova staffetta presentata in prova dell'esecutivo.

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 16:04 mercoledì 25 Novembre): Su diversi altri temi l'Italia è stata condannata dall'Europa e per evitare salate multe, i nostri esecutivi, compreso quello attuale, hanno trovate sempre delle soluzioni e sicuramente anche questo rischio di infrazione porterà a delle novità per le pensioni. Il vero problema attuale è che, in base alle ultime notizie e ultimissime che arrivano sia sui fondi che sulle priorità programatiche dell'esecutivo, la soluzione più semplice sembra sia quella di ripianare verso l'alto per tutti l'età, così da risolvere ogni questione, seppur in modo davvero semplicistico.

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 21:19 oggi martedì 24 Novembre): L'Italia viene condannata oggi martedì dall'Europa per i differenti diritti riconosciuti a determinate categorie con un procedimento di infrazione che porterà sicuramente novità per pensioni che potranno essere sia positive che negative come abbiamo visto sotto, ma che sicuramente ci saranno visto che come in altri casi l'Italia vorrà evitare la multa. E cambiamenti che non sanno da escludere subito ora visto che è iniziata la seconda fase dell'iter legislativo e, dunque, quale occasione migliore per cambiare da subito le norme anche se le ultime notizie e ultimissime non riportano nulla al momento in questo senso.

Le ultime notizie sulle pensioni riguardano una ennesima procedura di infrazione sulle pensioni che l’Europa ha aperto contro l'Italia e mentre si cercano soluzioni universali in tal senso, scattano le nuove norme antiriciclaggio e nuove tariffe elettriche che stanno suscitando, però, non poche polemiche.

Pensioni: Le ultime notizie sulle pensioni riguardano una ennesima procedura di infrazione sulle pensioni che l’Europa ha aperto contro l'Italia. Motivo del contendere l’uscita prima con il contributivo per le donne che permette di andare in pensione prima alle lavoratrici del settore privato e alle donne statali, che possono lasciare il lavoro un anno prima rispetto agli uomini, sempre con penalizzazioni. L'Europa ha chiesto all'Italia perchè le donne hanno la possibilità di andare in pensione prima e l'Italia ha risposto giustificando l'esistenza di penalizzazioni per chi decide di uscire prima, ma L'Europa ha analizzato tali motivazioni giudicandole decisamente inefficienti. Per evitare, dunque, sanzioni, ora lo Stato italiano avrebbe diverse possibilità, e cioè abolire completamente il contributivo donna per i prossimi anni (come sembra che farà) e sistemare anche la questione delle lavoratrici statali; estendere il contributivo donna anche agli uomini, ipotesi che sembra al momento piuttosto difficile; o inserire accanto al contributivo donna nuovi sistemi di uscita prima per tutti per evitare discriminazioni. Ed è proprio in questo senso che l’esecutivo sembra stia lavorando. Da mesi, infatti, si lavora alla definizione di soluzioni che possano essere universali per tutti, tra proposte ormai ben note e nuovi metodi in prova che si spera di far approvare subito, dalle due versioni di quota 100 con mini pensione, all’assegno universale sempre accompagnato dalla mini pensione, all’estensione del contributivo donna anche agli uomini e sempre con una mini pensione per alleggerire le alte penalizzazioni previste.

Riforma riciclaggio: In arrivo novità per favorire antiriciclaggio: è previsto un aumento da 1.000 a 3.000 euro del limite relativo al trasferimento tra soggetti diversi di denaro contante, libretti e titoli al portatore. Scatta il reato di riciclaggio quando il professionista non identifica il cliente, e soprattutto il beneficiario effettivo della sua prestazione, e non verifica lo scopo e la natura del rapporto in tutta la sua durata. Le nuove norme antiriciclaggio impongono inoltre severi obblighi sia per intermediari finanziari ma anche per avvocati, commercialisti, consulenti del lavoro e notai. Il provvedimento prevede anche la cancellazione dell’obbligo di pagare i canoni di locazione di unità abitative in forme e modalità che escludano l’uso del contante e ne assicurino la tracciabilità; e dell’obbligo per i soggetti della filiera dei trasporti di effettuare i pagamenti dei corrispettivi relativi ai contratti di trasporto su strada utilizzando mezzi elettronici di pagamento o il canale bancario o postale.

Quotazione Ferrari: Dopo lo sbarco a Wall Street, Ferrari ha annunciato la presentazione della domanda per la quotazione a Piazza Affari, in connessione con la prevista separazione della casa di Maranello da Fiat Chrysler (FCA), delle sue azioni ordinarie sul Mercato Telematico Azionario (MTA). Ferrari si fonderà in Fe New Nv che, prima della fusione, deterrà le azioni di Ferrari ora di Fiat Chrysler Automobiles e Fe New Nv si chiamerà Ferrari Nv.

Riforma tariffe elettriche: Novità in arrivo per le tariffe elettriche che stannno già scatenando le prime polemiche. Secondo consumatori e ambientalisti, Adusbef, Codici, Greenpeace, Italia Solare, Kyoto Club, Legambiente e WWF, infatti, le novità sarebbero convenienti solo per chi produce consumi elevati, mente una famiglia media subirà aumenti fino al 30% rispetto a quanto paga attualmente. Le associazioni chiedono nuove tariffe compatibili con l’efficienza energetica, migliorando la tariffa D1 per le pompe di calore a coloro che hanno impianti di autoconsumo da fonte rinnovabile o che dimostrano di avere acquistato e installato almeno 2 elettrodomestici di classe energetica massima al posto di quelli esistenti o hanno effettuato altri investimenti come l’installazione di pompe di calore per acqua calda sanitaria, di pannelli solari termici o altri interventi incentivabili. Le associazioni chiedono inoltre condizioni di convenienza per l’uso delle rinnovabili.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il