Mutui variabili e tasso fisso Dicembre 2015: migliori offerte con tassi più bassi, condizioni e costi accessori.Confronto

Le migliori offerte di mutui 2015 di questo mese di Dicembre 2015: quale scegliere

Mutui variabili e tasso fisso Dicembre 2


Il mercato immobiliare torna a salire e anche nell’ultimo mese si è registrato un lieve incremento  della richiesta di mutui. Secondo i risultati di un'indagine condotta da Acri e Ipsos, il 29% degli intervistati, prevalentemente nel sud e nel centro Italia, che considerano sia questo il momento di investire nel mattone, il 5% in più rispetto allo scorso anno quando la percentuale dei sostenitori della casa come investimento migliore non superava il 24%: molto poco rispetto a quel 70% di italiani che nel 2006 dichiarava che investire in un immobile fosse il miglior passo da fare con i propri risparmi. Privilegiati sempre i mutui a tasso variabile.

Prima di procedere alla stipula di un mutuo è sempre bene confrontare le diverse proposte delle banche, in modo da trovare il mutuo più economico e che meglio si adatta alle proprie esigenze. Tra le migliori offerte di mutui 2015 di questo mese di Dicembre 2015 c’è ancora Mutuo Domus Fisso di Intesa Sanpaolo che per l'acquisto della prima casa offre un finanziamento fino all' 80% del minore tra il prezzo di acquisto e il valore di perizia dell'immobile cauzionale. L’importo minimo offerto è di 30 mila euro e non c’è alcun limite di importo massimo.

Mutuo Domus Fisso Piano Base prevede l’applicazione di un tasso fisso per tutta la durata del finanziamento, diversificato in relazione al rapporto tra l'importo del mutuo e il minore fra il prezzo di acquisto e il valore di perizia dell'immobile cauzionale (Loan to Value). Intesan Sanpaolo, inoltre, fino al 31 dicembre offrirà un differenziale sui mutui variabili a partire dall'1,15%, mentre sui tassi fissi a partire dall'1,75%, con la possibilità per chi è cliente di passare dal tasso variabile al fisso.

A seguire troviamo le offerte di BancaDinamica che ai titolari di un conto corrente presso la sua Banca, residentei in Italia da almeno di 3 anni, propone mutui a tasso variabile dell'1,40% per un valore complessivo fino all'80% dell'importo totale dell'immobile. Buone anche le offerte di Ing direct che propone mutui a tasso variabile dell'1,84% con Taeg dell'1,90% e una rata mensile di 812 euro, e quella di Banca Popolare di Milano, che propone invece un tasso variabile dell'1,25%, Taeg all'1,29% e il pagamento di una rata mensile di 706,43 euro.

Altre proposte interessanti sono il Mutuo Fisso e Variabile di Webank, da erogare persone residenti in Italia da almeno 3 anni di età massima di 60 anni. L'Importo finanziabile minimo è di 50 mila euro e quello massimo di 1.000.000 di euro, mentre l’importo finanziabile è di un massimo dell’80% del minore tra importo di acquisto e valore di perizia. Per quanto riguarda le rate mensili, per il mutuo a tasso fisso sarebbe di 660 euro con un tan del 3,28% e un taeg del 3,35% e di 549 euro per il tasso variabile, con tan dell'1,65% e dell'1,69%.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il