BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novità quota 100, mini pensioni manca sempre per riforma pensioni la condizione fondamentale: ultime oggi mercoledì

La base, la condizione necessaria per la novità sulle pensioni non c'è ancora, mentre una parte della riforma del trasporto locale è finalmente andata in porto.




NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 13:41 mercoledì 2 Dicembre): Ci sono tanti annunci e affermazioni sulle novità per le pensioni ma continua a mancare la condizione fondamentale come dimostrano tutte le ultime notizie e ultimissime. E se manca questa condizione, non si può fare davvero nulla. Lo abbiamo visto nel paragrafo dedicato e lo stiamo osservando anche in queste ultime ore come poi vi racconteremo.

L’approvazione della legge delega rappresenterebbe la certezza che qualcosa di concreto si farà effettivamente sulle pensioni, le ultime notizie sul rinnovo del contratto del trasporto pubblico e quali novità potrebbe portare la Cop21.

Pensioni: Continuano le discussioni sulle pensioni, sempre più al centro del dibattito politico e sono state diverse fino ad oggi le proposte avanzate dai diversi partiti politici, diverse anche quelle arrivate dalle forze sociali, sempre bloccate o rimandate a causa della mancanza di risorse economiche necessarie. Questa infatti è sempre stata la motivazione addotta, anche se alla luce delle ultime notizie, non è poi così vera. Dopo aver attuato piani per recuperare le risorse economiche necessarie per l’abolizione della Tasi sulla prima casa, dopo aver recentemente stanziato per un miliardo per la sicurezza e nuovi soldi per sostenere la cultura e per l’erogazione del bonus di 80 euro anche alle Forze dell’Ordine, e fondi per l’acquisto di nuovi caccia, spese che, al contrario, avrebbero dovuto essere tagliate, è chiaro come se l’esecutivo ha intenzione davvero di lavorare su alcune questioni, riesce sempre e comunque a farlo. Aver messo nuovamente in secondo piano le pensioni dimostra, al contrario, come forse l’esecutivo non abbia ancora il coraggio di cambiare l’attuale legge che comunque p l’unica che riesce ancora a garantire sostenibilità finanziaria ed è l’unica capace di assicurare ben 80 miliardi di euro di risparmi fino al 2021, secondo le stime fatte. Per dare comunque un segnale forte, alla luce delle difficoltà economiche che impediscono ancora la realizzazione di nuove misure per le pensioni, l’esecutivo potrebbe quanto meno approvare la legge delega collegata al testo ufficiale, riprendendo l'ordine del giorno di palazzo Madama e dimostrando di essere pronto a riaprire le discussioni in tempi certi per la definizione di soluzioni per tutti. Se non dovesse arrivare nemmeno questa legge delega, allora sarebbe sempre più difficile riuscire davvero a far qualcosa nel breve periodo.

Riforma trasporto locale: Dopo 7 lunghi anni di trattative è stato finalmente firmato il contratto collettivo nazionale del Trasporto pubblico locale. L’annuncio è arrivato da Fit-Cisl: il segretario generale Lucciano lo ha definito “un successo sindacale di straordinaria importanza, soprattutto in questa fase storica. La conclusione positiva di questa vicenda è un successo sindacale di straordinaria importanza, soprattutto in questa fase storica. Nel momento in cui in tanti provano a delegittimare la contrattazione e il ruolo delle parti sociali la firma di un contratto nazionale come questo è un segnale fortissimo, anche e soprattutto per i contenuti di grande innovazione che contiene. Dopo sette anni finalmente chiudiamo questa vicenda, ma la chiudiamo portando a casa: il recupero salariale, in un settore pubblico, un welfare contrattuale di qualità, soprattutto per i giovani ma non solo, con la previdenza contrattuale a carico delle sole aziende e la previsione dell'assistenza sanitaria integrativa, la piena entrata in funzione del fondo bilaterale di solidarietà, il miglioramento della conciliazione dei tempi di vita e di lavoro. A ciò si aggiungono garanzie sulle clausole sociali a maggior tutela dei lavoratori e moltissimi passaggi positivi che chiudono una vicenda rimasta aperta troppi anni”. E precisa: “Le cifre economiche di 100 euro di aumento medio delle retribuzioni, unitamente alla tranche finale di 600 euro dell'una tantum, che si aggiunge ai 700 euro già erogate nel 2013 (e ai 60 euro di aumento del 2008) e, soprattutto, la conquista di 100 euro messe a sostegno di previdenza integrativa e assistenza sanitaria, fanno sì che questa firma sia da salutare con soddisfazione”.

Cop21: Cambiare il futuro, è lo slogan che ha aperto i lavori del Cop2, e su cui sono d’accordo tutti i leader politici mondiali, per mettere a punto nuove strategie per difendere il nostro ambiente, ormai sempre più lanciato verso il degrado e l’inquinamento, basti pensare agli elevatissimi livelli di smog che stanno avvolgendo la Cina. Le imprese italiane hanno preparato tantissime  proposte per ridurre emissioni e temperature. Tra queste l’ipotesi di attuare una riforma fiscale che contenga una carbon tax a gettito invariato, ma anche l’incentivazione di interventi di efficienza energetica, misure di spinta alle energie rinnovabili, maggiore sostegno dell’agricoltura di qualità.

Riforma Vaticano: Dopo l'ennesimo scandalo Vatilieaks, Papa Bergoglio ha deciso di avviare una riforma interna al Vaticano. E' stata, intanto, rinviata al 7 dicembre, vigilia dell’apertura del Giubileo, l’udienza ai corvi. Il tribunale vaticano ha accolto la richiesta presentata dall’imputata Francesca Immacolata Chaouqui. avendo deciso di cambiare avvocato, infatti, la Chaouqui ha chiesto e ottenuto ulteriore tempo far studiare le carte al suo nuovo legale. Nuovo appuntamento fissato, dunque, a lunedì prossimo il processo per la sottrazione e divulgazione di documenti riservati della Santa Sede.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il