BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa e concorso scuola: indicazioni calendario, regole ufficiali, requisiti, prove, assunzioni ad oggi in attesa novità bando Miur

La pubblicazione del bando per il nuovo concorso scuola 2016 è imminente. Potranno partecipare solo gli insegnanti già abilitati.




A breve arriveranno notizie ufficiali sul concorso scuola 2016. Con ogni probabilità, quella di oggi martedì 1 dicembre 2015 non sarà la giornata decisiva per la pubblicazione del bando, ma questa dovrebbe essere comunque la settimana decisiva. Inevitabile allora che si rincorrano le indiscrezioni e le anticipazioni, come quella che vuole la predisposizione di tre bandi differenti, uno per la scuola dell'infanzia e primaria, uno per la scuola secondaria di primo e secondo grado, uno per il sostegno. La prova preselettiva dovrebbe essere prevista solo per la scuola primaria poiché il numero dei partecipanti attesi è maggiore. Scritti e orali saranno invece per tutti e in qualche modo sarà verificata anche la conoscenza dell'inglese oltre quella dell'informatica.

Saranno ammessi alla partecipazione sono gli insegnanti abilitati. Le incertezze di questa ore non sembrano comunque coinvolgere il numero esatto dei posti messi a concorso ovvero la distribuzione nei diversi gradi scolastici. Più esattamente sono previsti 6.800 posti nella scuola dell'infanzia, 15.900 posti nella primaria, 13.800 posti nella scuola secondaria di primo grado, 16.300 posti nella scuola secondaria di secondo grado, 10.900 posti per il sostegno.

Tra le altre novità che caratterizzerà il prossimo anno scolastico c'è l'istituzione di 11 nuove classi di concorso, di cui comunque si resta in attesa della conferma del Ministero dell'Istruzione. Si tratta di A-23 Lingua italiana per discenti di lingua straniera; A-35 Scienze e tecnologie della calzatura e della moda; A-36 Scienze e tecnologia della logistica; A-53 Storia della musica; A-5 Strumento musicale negli istituti di istruzione secondaria di II grado tl; A-57 Tecnica della danza classica; A-58 Tecnica della danza contemporanea; A-59 Tecniche di accompagnamento alla danza; A-63 Tecnologie musicali; A-64 Teoria, analisi e composizione; A-65 Teoria e tecnica della comunicazione.

Il tutto accade mentre in sindacato scolastico Anief ha raccolto i dati sull'età media della popolazione docente italiana. Nei paesi dell'area Ocse insegna un over 50 ogni tre giovani. Da queste parti il rapporto è esattamente l'inverso. Dalla buona scuola sono rimasti fuori circa 180.000 abilitati e si poteva usarli per svecchiare il corpo docente, ha attaccato proprio ieri il presidente Marcello Pacifico che è anche segretario confederale del Cisal. Sul dato pesa l'innalzamento dell'età pensionabile: già nel 2018 la pensione di vecchiaia si potrà raggiungere alle soglie dei 68 anni. Dal 2050, i nuovi assunti potranno andare in pensione dopo 70 anni o 46 anni di contributi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il