BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Surroga mutui Dicembre 2015: migliori offerte confronto per cambiare banca con tassi interessi più bassi e condizioni migliori

Come funzionano le surroghe mutuo, le migliori offerte di questo mese di dicembre 2015 e cosa prevedono: la migliore da scegliere




Mentre c’è chi è alle prese con la decisione di accender un mutuo, alla ricerca e allo studio della migliore tipologia da scegliere in base alle proprie esigenze, c’è anche chi può decidere di surrogare un mutuo, che vuol dire spostare in una banca differente il proprio mutuo, a patto che l'importo resti lo stesso. Si tratta di un’operazione che non costa nulla e permette di modificare il tasso applicato. La surroga si può ottenere solo una volta, per cui è consigliabile scegliere con attenzione quando e come surrogare il mutuo.

Per surrogare un mutuo, il debitore si rivolge ad una nuova banca che offre condizioni contrattuali migliori, che pagherà il debito e diventerà la nuova creditrice. Nella surroga del mutuo la banca subentrante ottiene, a garanzia del pagamento effettuato nei confronti della banca originaria, l’ipoteca di primo grado sull’immobile in oggetto. Prima di procedere alla surroga di un mutuo è bene fare sempre diverse condizioni: se, per esempio, mancano solo pochi anni all'estinzione del mutuo, non è consigliabile surrogarlo, visto che oggi molte banche applicano tassi maggiori all'inizio del mutuo, per poi ridurli nel tempo. Chi poi ha acceso un mutuo a tasso variabile, è bene che prima controlli il valore dell'Euribor e dello spread, da cui dipende il tasso variabile di pagamento del mutuo, mentre se si ha un mutuo a tasso fisso bisognerà considerare i valori raggiunti sul mercato da spread e Irs.

Tra le migliori offerte di surroga di mutuo di questo mese di dicembre 2015 spicca la proposta Trasformamutuo Bnl Mutuo Variabile che ha un tasso dell'1,24%, non prevede spese di istruttoria e perizia e prevede il pagamento di una rata mensile di 423,61 euro per un mutuo restante di 90mila euro su un valore di 200mila euro. A seguire troviamo l'offerta GranMutuo Casa Semplice Surroga di Cariparma che, per lo stesso valore appena riporta, prevede il pagamento di una rata di 425,53 euro, con un tasso dell'1,29% e taeg dell'1,33%.  

Buona anche la proposta di Intesa Sanpaolo che, per un importo di mutuo di 135mila euro su un valore dell'immobile di 180mila, prevede il pagamento di una rata mensile di 619,32 euro ad un tasso fisso del 2,70% e un taeg del 2,90%; segue quella di Bancadinamica che prevede il pagamento di una rata mensile di 494,87 euro ad un tasso variabile dell'1,45% e un taeg dell'1,54%; e quella di Webank che prevede il pagamento di una rata di 549,60 euro ad un tasso variabile dell'1,65% e un taeg dell'1,68%.

. L'offerta di mutui sia a tasso fisso che variabile a Aprile 2016 si fa molto interessante. Grazie alla discesa mese su mese dei prezzi degli immobili nelle grandi città, ma soprattutto nei piccoli centri, e grazie ai tassi praticamente prossimi allo zero oggi accendere un mutuo è estremamente conveniente. In questa analisi abbiamo analizzato le migliori offerte proposte dai principali istituti.

Fisso o variabile? Questo è l'eterno dilemma... In breve in questa particolare fase storica chi ha la possibilità di aprire un mutuo da estinguere in 10 anni quasi sicuramente la scelta del tasso variabile può essere quella più azzeccata, infatti attualmente i tassi sono molto bassi e le prospettive per i prossimi anni non fanno intravedere una loro risalita e poi grazie alla portabilità è sempre possibile, qualora i tassi aumentino, ricontrattare il mutuo con la stessa banca o con un altro istituto al fine di ottenere una proposto di nuovo vantaggiosa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il