BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie attese da Ministri e Premier su novità pensioni ufficiali domani sabato e domenica

Quali nuove indicazioni su novità pensioni potrebbero arrivare nei prossimi giorni da premier e ministri e ultime notizie sui cambiamenti in discussione




E' partita la seconda fase di discussione delle migliaia di cambiamenti presentati da gruppi di maggioranza e opposizione. Di tutte le proposte, la discussione continuerà solo su 600 cambiamenti ancora, per poi arrivare al voto di domenica 6 dicembre quindi passare il testo all'Aula la prossima settimana. Le ultime notizie confermano che tra i nodi ancora da sciogliere il piano di rilancio del Sud, l'ipotesi di anticipare al 2016 la no tax area per i pensionati over 75, e le novità pensioni. Si punta all'estensione dell'estensione del contributivo donna anche per le nate nell'ultimo trimestre del 1958; alla possibilità di cumulo del riscatto della laurea con il congedo facoltativo di maternità; ma anche miglioramenti delle misure già approvate.

Al momento tutto, però, sembra ferma sia sui cambiamenti per la staffetta, sia per i nuovi metodi in prova che i relatori pensavano di far approvare subito, si parla ancora della necessità di approvazione della legge delega per impegnare il governo a riprendere la questione in tempi certi, ma nuove indicazioni su come si intende lavorare sulle pensioni potrebbero arrivare nel fine settimana quando sono in programma nuovi incontri  voluti dal premier e a cui prenderanno parte i ministri ma ci si attende anche la presenza di diverse categorie di pensionandi per un confronto con l'esecutivo.

E sarebbe un’occasione ideale per dare qualche risposta in questa seconda fase e nuove indicazioni sulla fattibilità eventuale di cambiamenti pensionistici e sui loro tempi di approvazione, decisione che si rivelerebbe vincente per l’esecutivo considerando che ci si avvicina alle prossime elezioni amministrative.

Non facendo nulla, l’esecutivo rischia di perdere ulteriori consensi e fiducia. Restano, tuttavia, da superare ancora diversi ostacoli, a partire dalla mancanza di fondi da impiegare per cambiamenti pensionistici considerando che, come ben dimostrato nei giorni scorsi, l’esecutivo preferisce impiegare i soldi disponibili ancora in cambiamenti considerati prioritari rispetto alle pensioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il