BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Blocco traffico Roma oggi targhe alterne pari e dispari auto venerdì e domani sabato. E sciopero metro, autobus. Orari inizio,fine

Metro, bus, tram e treni di nuovo fermi a Roma oggi venerdì 4 dicembre per un nuovo sciopero: orari di blocco e novità. E blocco traffico auto con targhe alterne




AGGIORNAMENTO: E' ufficiale il blocco del traffico a Roma con le targhe altene per oggi venerdì 4 Dicembre e domani sabato 5 Dicembre mentre lo sciopero è stato sospeso. Tutti gli orari, le regole delle targhe alterne pari e dispari, auto, moto, motorini che possono circolare, le fasce garantite le abbiamo viste in questo articolo. E' confermato anche lo sciopero di metropolitana, autobus, ma non dei treni locali. Lo abbiamo visto in questa news

Metro, bus, tram e treni di nuovo fermi a Roma venerdì prossimo 4 dicembre per un nuovo sciopero che bloccherà i mezzi Atac dalle 8:30 alle 12:30 e causerà disagi e rallentamenti sulle linee ferroviarie Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Nord. Anche per Roma Tpl, l'azienda che gestisce le linee periferiche degli autobus, Cgil, Cisl, Uil e Sul hanno proclamato uno sciopero che sarà di 24 ore e sono previsti possibili disagi dalle 8:30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio.

La protesta è stata indetta dei lavoratori dell'azienda nonostante il recente annuncio dello sblocco degli stipendi dei dipendenti che dovrebbero essere pagati entro il 30 novembre.  A nulla è servita, dunque, l'apertura del Campidoglio che venerdì ha fatto sapere di aver liquidato 12 milioni di euro a favore della società per il pagamento degli stipendi che però non sono stati ancora accreditati.

Per Tpl è probabile che lo sciopero venga revocato per un accordo con la prefettura. Ma il sito dell’Atac scrive che lo sciopero TPL ci sarà e sarà di 24 ore e lo stesso è scritto anche sul sito del ministero dei Trasporti. Lo sciopero durerà quattro ore, dalle 8.30 alle 12,30, ed è stato organizzato dal sindacato Cambia-Menti M410.

Ilario Ilari, sindacalista dell'Unione sindacale di base, ha dichiarato che “Ad oggi, nonostante le promesse, solo una parte dei lavoratori ha ricevuto lo stipendio. I soldi sono stati accreditati solo a una delle consorziate, la Roma Tpl, e non a tutte le categorie. Non vorremmo sia un modo per creare delle divisioni continua. Una situazione che si trascina ormai da tanto tempo, non ci fidiamo più”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il