BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Canone Rai in bolletta 2016: cancellazione totale, lanciata petizione. E cambiamenti continuano per chi deve pagare, multe, esenti

Avanzata la richiesta di far pagare un canone Rai speciale nel 2016 per b&b e ostelli al pari di quanto accade con gli alberghi.




Prosegue la discussione intorno al nuovo canone Rai 2016 in bolletta e in particolare sulla modalità di rateizzazione dei 100 euro previsti per il prossimo anno. Quel che è certo è che a passare alla cassa saranno tutti coloro che sono intestatari di una utenza domestica sulla prima casa, anche in affitto. Solo in caso di non possesso di un televisore è possibile mettersi al riparo dal canone, ma occorre dimostrarlo personalmente all'Agenzia delle entrate.

Avanzata poi la richiesta di prevedere l'applicazione di un canone Rai speciale per b&b e ostelli al pari di quanto accade con gli alberghi. Attualmente gli ostelli con 5 stelle e 5 stelle lusso con un numero di camere pari a o superiore a cento pagano 6.789,40 all'anno; gli alberghi con 5 stelle e 5 stelle lusso con un numero di camere inferiore a cento e superiore a venticinque; residence turistico-alberghieri con 4 stelle; villaggi turistici e campeggi con 4 stelle; esercizi pubblici di lusso e navi di lusso 2.036,83 euro all'anno; gli alberghi con 5 stelle e 5 stelle lusso con un numero di camere pari o inferiore a venticinque; alberghi con 4 e 3 stelle e pensioni con 3 stelle con un numero di televisori superiore a dieci; residence turistico-alberghieri con 3 stelle; villaggi turistici e campeggi con 3 stelle; esercizi pubblici di prima e seconda categoria; sportelli bancari 1.018,40 all'anno.

E ancora: alberghi con 4 e 3 stelle e pensioni con 3 stelle con un numero di televisori pari o inferiore a dieci; alberghi, pensioni e locande con 2 e 1 stella; residenze turistiche alberghiere e villaggi turistici con 2 stelle; campeggi con 2 e 1 stella; affittacamere; esercizi pubblici di terza e quarta categoria; altre navi; aerei in servizio pubblico; ospedali; cliniche e case di cura; uffici 407,35 all'anno; strutture ricettive con un numero di televisori non superiore a uno; circoli; associazioni; sedi di partiti politici; istituti religiosi; studi professionali; botteghe; negozi e assimilati; mense aziendali; scuole, istituti scolastici 203,70 all'anno.

C'è poi da seguire con attenzione la raccolta firme promossa da Altroconsumo per la presentazione di una petizione per la totale cancellazione del canone Rai. Nel testo si legge che "i cittadini non intendono più accettare di assistere al lento e crescente degrado del servizio pubblico televisivo". La richiesta è "di porre in essere un pacchetto di riforme strutturali, serio, concreto e sostenibile, che preveda il mantenimento di un solo canale di vero servizio pubblico e la privatizzazione degli altri canali Rai" ovvero di mantenere un solo canale pubblico, privatizzare gli altri canali Rai, fissare obblighi di servizio pubblico a carico delle altre reti private, eliminare la Commissione parlamentare di vigilanza, rafforzare l'Antitrust e cambiare l'Agcom.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il