BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa e concorso scuola: bando settimana prossima in dubbio, nulla di fatto da Consiglio dei Ministri e indicazioni ufficiali Miur

Anche se fuori tempo massimo, a breve saranno rese note tutte le notizie ufficiali sul bando per il nuovo concorso scuola 2016.




AGGIORNAMENTO ULTIME NOTIZIE E NOVITA' OGGI SABATO 5 DICEMBRE CONCORSO SCUOLA E TFA: Nessuna novità nel Consiglio dei ministri di ieri venerdì, in quanto i itecnici del miur si stanno ancora incontrando con le commissioni politiche per decidere gli ultimi dettagli sulle classi di concorso. Sotto trovete alcune indicazioni da parte del Miur sia ufficiale che ufficiose su prove, tempistiche, calendario, costi e assunzionil. Il bando ufficiale, o meglio, i tre bandi potrebbero arrivare tra circa dieci giorni, ma anche alcuni affermano, entro tre settimanen

Non ci sono ancora certezze sui tempi di pubblicazione del bando per il nuovo concorso scuola 2016. Non è da escludere che il via libera possa arrivare dal Consiglio dei ministri di domani. Quel che è certo è il mancato rispetto della scadenza del primo dicembre indicata nel testo della cosiddetta riforma della scuola. Alla base del rallentamento ci sono problemi di natura burocratica legati alle nuove classi di concorso. I tempi sono comunque maturi e a breve si avranno notizie ufficiali.

Nel prossimo anno scolastico faranno infatti la loro comparsa le classi di concorso A-23 Lingua italiana per discenti di lingua straniera; A-35 Scienze e tecnologie della calzatura e della moda; A-36 Scienze e tecnologia della logistica; A-53 Storia della musica; A-5 Strumento musicale negli istituti di istruzione secondaria di II grado tl; A-57 Tecnica della danza classica; A-58 Tecnica della danza contemporanea; A-59 Tecniche di accompagnamento alla danza; A-63 Tecnologie musicali; A-64 Teoria, analisi e composizione; A-65 Teoria e tecnica della comunicazione.

In questo contesto si segnala la richiesta delle organizzazioni sindacali di un incontro con il governo per verificare "quali e quante delle condizioni e delle osservazioni poste dal Consiglio di Stato e dalle competenti Commissioni parlamentari siano state accolte", oltre alle "eventuali ricadute sul personale già abilitato (sia a tempo indeterminato che determinato) e le correzioni apportate al regolamento e alle allegate tabelle".

In ogni caso, le coordinate del nuovo bando per il "concorso per titoli ed esami per l'assunzione a tempo indeterminato di personale docente per istituzioni scolastiche ed educative statali per la copertura di tutti i posti vacanti e disponibili nell'organico dell'autonomia, nonché per i posti che si rendano tali nel triennio" sono già note, anche se non ancora confermate dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. I posti a disposizione dovrebbero essere 6.800 posti nella scuola dell'infanzia, 15.900 posti nella primaria, 13.800 posti nella scuola secondaria di primo grado, 16.300 posti nella scuola secondaria di secondo grado, 10.900 posti per il sostegno, la maggior parte dei quali nelle regioni del nord.

I bandi pubblicati saranno tre: uno per la scuola dell'infanzia e della primaria, uno per la scuola secondaria di primo e secondo grado e uno per il sostegno. In merito alle modalità di svolgimento la prova preselettiva dovrebbero essere limitata alla scuola primaria.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il