BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Cerca







Ristrutturazione casa incentivi, detrazioni 2016, Pos obbligatori bancomat, carte credito: indicazioni in questa nuova fase

Aggiustamenti in vista per la proposta di eliminare il tetto minimo di 30 euro per rifiutare pagamenti via Pos. Quale Imu e Tasi 2016?




Nel corso della settimana prenderanno una forma più completa alcuni tra i provvedimenti più discussi, a iniziare dalle detrazioni per chi ristruttura casa. La data entro cui si potranno acquistare i beni agevolati è stata spostata al 31 dicembre 2016. Non è invece prevista alcun vincolo temporale nella consequenzialità tra l'esecuzione dei lavori e l'acquisto dei beni. Si resta in attesa della conferma dell'esclusione tra gli interventi di recupero del patrimonio edilizio che permettono di avere la detrazione per l'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di quelli per la realizzazione di box o posti auto pertinenziali rispetto all'abitazione principale.

Stando al testo che dovrà essere votato dall'Aula di Montecitorio, gli interventi per i quali si usufruisce della detrazione del 65%, finalizzati al risparmio energetico, come l'installazione di pannelli solari, la sostituzione impianti di climatizzazione invernale, la riqualificazione energetica di edifici esistenti, non consentono di ottenere la detrazione per acquisto di mobili e grandi elettrodomestici. Se si possiede la documentazione richiesta dalla legge e si eseguono i medesimi adempimenti previsti per gli acquisti effettuati in Italia, non esistono motivi ostativi ai fini della fruizione della detrazione in caso di acquisto dei mobili all'estero.

Per quanto riguarda Imu e Tasi 2016, il principale punto interrogativo è legato al possibile pagamento di un conguaglio a gennaio in quei comuni che hanno cambiato aliquote e detrazione oltre i termini di legge, tra cui Napoli, Trieste, Mantova, Terni, Frosinone, Avellino, Verbania, Matera e Rieti. L'esecutivo sembra intenzionato a concedere una sanatoria ma vuole evitare di generare una confusione simile a quella dello scorso anno. Il rischio di errori è evidentemente molto elevato, ma si ricorda come sia sempre fare riferimento all'articolo 10 dello Statuto del contribuente che impedisce l'applicazione di sanzioni nel caso di "obiettive condizioni di incertezza".

Altra questione aperta è quella relativa a un recente cambiamento che impone ai commercianti di accettare pagamenti con il bancomat anche per importi inferiori all'attuale tetto di 30 euro. La protesta degli esercenti è duplice. Da una parte di contesta il pagamento di commissioni anche per incassi minimi che rendono quindi poco conveniente l'utilizzo del Pos, dall'altra si fanno notare le difficoltà logistiche per chi, ad esempio in un piccolo bar, è quotidianamente alle prese con decine e decine di clienti.

Ristrutturazione Casa BONUS e DETRAZIONI. Vediamo quali sono i bonus, le detrazioni e le agevolazioni fiscali disponibili ora per la ristrutturazione di immobili di proprietà, in affitto e per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il