BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Concorso Scuola e Tfa nuovo 2016: tutte le indicazioni ufficiali e non Miur e Governo per bando, assunzioni, inizio, fine, prove

Continuano a essere poche le certezze in merito ai tempi di pubblicazione del bando per il nuovo concorso scuola 2016.




Inutile chiedere quando esce il bando per il concorso scuola 2016. La data del primo dicembre, messa nero su bianco nella riforma della cosiddetta buona scuola, è saltata. A giustificazione del ritardo, che a detta del ministro dell'Istruzione sarebbe stata di circa un giorno, sono stati avanzati problemi di natura burocratica relativi al nuovo Regolamento sulle classi di concorso. Di fatto è trascorsa più di una settimana e non ci sono indicazioni rassicuranti all'orizzonte. La sola certezza dovrebbe essere rappresentata dalla partecipazione al concorso ai soli insegnanti abilitati. Tutti gli altri dovranno evidentemente passare dal Tfa, il cui terzo ciclo sarà bandito tra gennaio e febbraio del prossimo anno.

Per quanto riguarda le modalità di svolgimento del concorso, la prova preselettiva dovrebbe essere prevista solo per la scuola primaria mente quelle scritti e orali, che passeranno anche dalla simulazione di una lezione, saranno invece per tutti. Sono comunque da mettere in conto tre bandi di concorso - uno per la scuola dell'infanzia e primaria, uno per la scuola secondaria di primo e secondo grado, uno per il sostegno - che andranno a coprire 6.800 posti nella scuola dell'infanzia, 15.900 posti nella primaria, 13.800 posti nella scuola secondaria di primo grado, 16.300 posti nella scuola secondaria di secondo grado, 10.900 posti per il sostegno.

Per il prossimo anno scolastico sono dunque attese 11 nuove classi di concorso: A-23 Lingua italiana per discenti di lingua straniera; A-35 Scienze e tecnologie della calzatura e della moda; A-36 Scienze e tecnologia della logistica; A-53 Storia della musica; A-5 Strumento musicale negli istituti di istruzione secondaria di II grado tl; A-57 Tecnica della danza classica; A-58 Tecnica della danza contemporanea; A-59 Tecniche di accompagnamento alla danza; A-63 Tecnologie musicali; A-64 Teoria, analisi e composizione; A-65 Teoria e tecnica della comunicazione.

In questi giorni di attesa, il Ministero dell'Istruzione ha poi indicato le priorità per il 2016. Tra queste figura anche l'innovazione digitale ovvero l'attuazione del Piano nazionale scuola digitale per colmare il divario digitale della scuola mediante la digitalizzazione amministrativa e una politica strutturale di innovazione degli ambienti e della didattica. Come spiegato dal Miur, la digitalizzazione deve essere un'autentica parola d'ordine nell'ambito delle varie istituzioni scolastiche nelle quali si formano i cittadini del futuro, sempre più destinati a vivere in un contesto nel quale tutto viene gestito attraverso l'utilizzo delle nuove tecnologie.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il