BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ristrutturazione casa detrazioni, incentivi fiscali 2016 e mobili: cosa può cambiare ancora tra oggi venerdì e settimana prossima

Ci sono altre novità che coinvolgono il settore delle detrazioni e delle agevolazioni per per chi acquista o ristruttura una casa.




Ci sono anche la detrazioni per chi ristruttura casa oltre che il bonus per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici al centro del lavori parlamentari che vedranno in lunedì 16 dicembre 2015 una giornata importante perché è in calendario il voto dell'Aula di Montecitorio. Tra le novità dell'ultim'ora si segnala la possibilità di introdurre un credito Irpef del 50% per chi acquista una casa ad alta efficienza energetica direttamente dai costruttori. C'è poi da capire se reggerà la proposta di raddoppiare da 8.000 a 16.000 la soglia massima di spesa in favore delle coppie, anche di fatto, per arredare nuove abitazioni entro il 31 dicembre 2016.

Per mobili nuovi si intendono letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani, poltrone, credenze, materassi, apparecchi di illuminazione. Dovrebbe rimanere fuori l'acquisto di porte, pavimentazioni, tende e tendaggi, complementi di arredo. Per elettrodomestici nuovi si intendono quelli di classe energetica non inferiore alla A+ (A per i forni), come indicato nell'etichetta energetica. Rientrano in questa categoria anche frigoriferi, congelatori, lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie, apparecchi di cottura stufe elettriche, forni a microonde, piastre riscaldanti elettriche, apparecchi elettrici di riscaldamento, radiatori elettrici, ventilatori elettrici, apparecchi per il condizionamento.

Resta da capire se i contribuenti che intraprendono la ristrutturazione o la costruzione della loro casa di abitazione principale, potranno detrarre dall'Irpef, nella misura del 19%, gli interessi passivi e i relativi oneri accessori pagati sui mutui ipotecari, per costruzione e ristrutturazione dell'unità immobiliare. Stando alle norme in vigore fino alla fine di quest'anno, l'importo massimo sul quale calcolare la detrazione del 19% è pari a 2.582,28 euro complessivi per ciascun anno d'imposta. Per costruzione e ristrutturazione si intendono tutti gli interventi realizzati in conformità al provvedimento comunale che autorizzi una nuova costruzione, compresi gli interventi di ristrutturazione edilizia.

Per usufruire della detrazione è richiesto che il mutuo debba essere stipulato nei 6 mesi antecedenti la data di inizio dei lavori di costruzione o nei 18 mesi successivi, che l'immobile debba essere adibito ad abitazione principale entro 6 mesi dal termine dei lavori di costruzione, che il contratto di mutuo debba essere stipulato dal soggetto che avrà il possesso dell'unità immobiliare a titolo di proprietà o di altro diritto reale.

Ristrutturazione Casa BONUS e DETRAZIONI. Vediamo quali sono i bonus, le detrazioni e le agevolazioni fiscali disponibili ora per la ristrutturazione di immobili di proprietà, in affitto e per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il