BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novità scontri per riuscire a far passare pure cambiamenti minimi incerti, riforma: novità domenica oggi

Quanta incertezza in merito al bonus di 80 euro per le forze dell'ordine: si tratta di una priorità politica dell'esecutivo?




Sono le ultime notizie a riferire come a oggi domenica 13 dicembre 2015 sia ancora battaglia aperta sulle novità da inserire nel sistema della pensioni.

Pensioni. Si rischia di rimanere a bocca asciutta sul versante delle novità delle pensioni perché le proposte più interessanti sono state bocciate per assenza di copertura economica ovvero per l'eccessivo esborso economico richiesto allo Stato. Non è un caso che le misure inserite nella manovra da Palazzo Chigi siano tutte in autofinanziamento grazie alla stretta sull'indicizzazione degli assegni più elevati. Qualche dettaglio in più sulle strategie dell'esecutivo per le pensioni potrebbero arrivare dal consueto appuntamento alla Leopolda di Firenze, in programma anche oggi domenica.

Le misure che verosimilmente potrebbero trovare spazio sono quelle correttivi al testo governativo e dunque l'estensione al 2016 della no tax area ovvero della soglia di reddito entro la quale i pensionati non pagano l'Irpef: da 7.750 euro a 8.000 euro per gli over 75 anni e da 7.500 euro a 7.750 euro per gli under 75. Il rinnovo del contributivo donna, che prevede la pensione a 57 anni e 3 mesi di età con 35 anni di contributi per le dipendenti o a 58 anni e 3 mesi per le autonome, potrebbe poi prescindere dall'aumento delle speranze di vita.

Riforma ristrutturazione casa. Tra le principali novità si segnala la possibilità concessa ai condomini che nel 2016 faranno interventi di riqualificazione energetica di cedere ai fornitori che hanno realizzato il cosiddetto ecobonus ovvero il credito d'imposta. L'altra novità di rilievo rispetto alle norme di quest'anno è il raddoppio del tetto del bonus mobili per le giovani coppie. La detrazione sarà infatti calcolata su un ammontare complessivo non maggiore di 16.000 euro rispetto ai precedenti 8.000 euro.

Bonus 80 euro forze dell'ordine. Solita incertezza in merito al bonus di 80 euro per le forze dell'ordine. In questo momento i principali dubbi sono legati alle disponibilità e economiche e alle tempistiche. L'esecutivo è infatti intenzionato a utilizzare il prima battuta le risorse derivante dalla voluntary discolosure e in seconda battuta quelle che arriveranno in primavera dal via libera di Bruxelles alla clausola migranti. Il bonus rientrerà tra le priorità. Nel frattempo occorre definire i destinatari (carabinieri, polizia, militari dell'esercito e vigili del fuoco) così come le modalità di erogazione. I chiarimenti potrebbero arrivare con un cambiamento dell'esecutivo.

Riforma tasse Sud Italia. Approvato in commissione Bilancio il pacchetto Sud. Il credito d'imposta sugli investimenti nel Mezzogiorno, che viene esteso anche alle aziende agricole, avrà tetti di spesa e percentuali di beneficio differenziati in funzione della dimensione dell'impresa: 20% e 1,5 milioni di euro per le piccole, 15% e 5 milioni di euro per le medie; 10% e 15 milioni di euro per le grandi. Confermata anche la possibilità di un'estensione al 2017 della decontribuzione al 40% (prevista dalla stabilità per tutti solo nel 2016) sulle nuove assunzioni al Sud. Ma solo dopo il via libera di Bruxelles e la ricognizione delle risorse disponibili a valere sul Piano di azione e coesione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il