BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novità a sorprese sostenute quota 100, quota 41, mini pensioni da Bankitalia, riforma: novità giovedì oggi

Anche Bankitalia appoggia il piano pensioni di esecutivo e Istituto di Previdenza: novità e politiche per rilancio di occupazione




Continuano a susseguirsi le ultime notizie non troppo positive sulla condizione dei pensionati e sulle prospettive future dei giovani di oggi. Secondo quanto reso noto dal presidente dell'Istituto di Previdenza, infatti, quelli che sono andati in pensione nell'ultimo anno sono già molto meno fortunati di chi ha lasciato il lavoro in passato. Analizzando, infatti, il reddito medio di chi ha iniziato a ricevere la pensione nel 2014 (13.965 euro) è inferiore a quello dei cessati (15.356) e a quello dei sopravviventi (17.146), coloro che anche nel 2013 percepivano almeno una pensione.

Si tratta di novità che dimostrano come siano effettivamente necessari cambiamenti per le pensioni, appoggiate anche da Bankitalia e dal suo presidente, in riferimento al forte squilibrio che emerge tra i giovani e i pensionati e alla fatica di trovare lavoro.

E così il presidente per la prima volta ha aperto ad una serie di cambiamenti, dalle politiche attive per l’occupazione in modo da favorire il ricambio generazionale,  alla staffetta ibrida alla quota 100 o mini pensioni, e ha detto per la prima volta che tanti pensionati bloccano le assunzioni dei più giovani.

Il presidente punta anche alle politiche di sostegno al reddito per una vita che tende ad allungarsi e non ha sempre una continuità sul lavoro, in riferimento, dunque, all’assegno universale; a politiche di mutuo sostegno e aiuto tra nuove e vecchie generazioni, vale a dire una tassazione per pensioni più alte. Seppur non detto chiaramente, visto che Bankitalia non ha fatto preciso riferimento a quota 100, mini pensioni, assegno universale, la tendenza è dunque quella di convergere sul piano dell’esecutivo e quindi su quello dell’Istituto di Previdenza. Consigliando, infatti, una serie di politiche come quelle sopra citate, Bankitalia lascia intendere che potrebbero essere strumenti utili per rilanciare l’occupazione attraverso le pensioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il