BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa e concorso scuola: nuovo calendario stabilito

Dicembre è il mese della pubblicazione dei tre bandi per il nuovo concorso scuola 2016. Porte aperte solo agli insegnanti abilitati.




Il bando per il nuovo concorso scuola 2016 sarà pubblicato entro Natale? Si tratta di un'ipotesi verosimile considerando che entro questa settimana è previsto il consiglio dei ministri. Quel che è certo è l'intenzione del Ministero dell'Istruzione di chiudere la partita per l'inizio del nuovo anno scolastico, quando saranno assunti 6.800 insegnanti per la scuola dell'infanzia, 15.900 insegnanti per la primaria, 13.800 insegnanti per la scuola secondaria di primo grado, 16.300 insegnanti per la scuola secondaria di secondo grado, 10.900 insegnanti per il sostegno. Condizione imprescindibile per la partecipazione è l'abilitazione e dunque spazio a Tfa, Pas, ex Ssis, laureati in scienze della formazione primaria e diplomati magistrali.

Secondo Stefania Giannini, responsabile politico del dicastero di Viale Trastevere, questi bandi del "concorso per titoli ed esami per l'assunzione a tempo indeterminato di personale docente per istituzioni scolastiche ed educative statali per la copertura di tutti i posti vacanti e disponibili nell'organico dell'autonomia, nonché per i posti che si rendano tali nel triennio" rappresentano un'operazione senza precedenti. Molti dettagli sono già trapelati, come la pubblicazione di tre bandi, uno per la scuola dell'infanzia e primaria, uno per la scuola secondaria di primo e secondo grado, uno per il sostegno.

Il prossimo anno scolastico ci saranno 11 nuove classi di concorso: A-23 Lingua italiana per discenti di lingua straniera; A-35 Scienze e tecnologie della calzatura e della moda; A-36 Scienze e tecnologia della logistica; A-53 Storia della musica; A-5 Strumento musicale negli istituti di istruzione secondaria di II grado tl; A-57 Tecnica della danza classica; A-58 Tecnica della danza contemporanea; A-59 Tecniche di accompagnamento alla danza; A-63 Tecnologie musicali; A-64 Teoria, analisi e composizione; A-65 Teoria e tecnica della comunicazione.

In questo contesto, il Miiur ha definito il Piano straordinario di ispezioni nelle scuole paritarie nella scia di quanto indicato nella riforma della cosiddetta buona scuola. Ebbene sono 673 le istituzioni scolastiche di cui sarà verificato il mantenimento dei requisiti per il riconoscimento della parità. I riflettori sono puntati soprattutto sugli istituti secondari di secondo grado, in cui è stata rilevata una maggiore discrepanza tra il numero di studenti del primo anno e quelli che sostengono gli esami finali. Nel corso delle ispezioni, informa il Ministero, saranno verificati anche l'elaborazione e la pubblicazione del Piano triennale dell'Offerta formativa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il