BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Blocco traffico Roma auto domani sabato e domenica auto, moto, motorini, scooter e targhe alterne lunedì e martedì. Orari,permessi

Nuove disposizioni sul traffico nella fascia verde di Roma per sabato, domenica e targhe alterne lunedì e martedì della prossima settimana si circola a targhe alterne. Stop ai veicoli inquinanti.




AGGIORNAMENTO: Il Comune ha deciso per un blocco del traffico auto a Roma per domani sabato 19 Dicembre e domenica 20 Dicembre solo nella fascia verde con ils eguente orario dalle 7,3 fino alle 20,30. Mentre per auto, moto, motorini, scooter è ufficiale che vi saranno le targhe alterne lunedì e martedì prossimi. Avranno il permesso di circolare le auto con targhe pari lunedì 21 Dicembre, mentre le dispari martedì 22 Dicembre 2015. Stessi orari, regole e permessi visti sotto.

AGGIORNAMENTO: Oggi venerdì 18 Dicembre 2015 confermato il blocco del traffico a Roma per auto, moto, motorini, scooter con le targhe alterne con le regole, gli orari e i permessi spiegati sotto. Nessuna decisione ufficiale ancora dal Comune per domani sabato 19 Dicembre e domenica 20 Dicembre.

AGGIORNAMENTO: Il blocco del traffico di auto, moto, motorini e scooter vi sarà anche domani venerdì 18 Dicembre 2015 con gli orari indicati sotto e le regole. Mentre, per quanto riguarda sabato e domenica 19-20 Dicembre 2015 il Comune di Roma deve prendere ancora una decisione che vi comunicheremo quanto prima

AGGIORNAMENTO: Sono confermate le targhe alterne domani a Roma oggi giovedì 16 Dicembre e domani venerdì 17 Dicembre con gli orari indicati e le modalità di circolazione di auto, moto, motorini, scooter sotto.

C'è un doppio provvedimento del Comune di Roma sulla circolazione stradale nella cosiddetta fascia verde. Il primo è l'applicazione delle targhe alterne sia domani giovedì 17 dicembre 2015 in cui potranno circolare solo auto e moto con targa pari e sia venerdì 18 dicembre 2015 in cui il via libera è concesso solo ai mezzi il cui ultimo numero della targa è dispari. Gli orari della limitazione sono dalle 7.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 20.30. Il secondo provvedimento è il blocco traffico totale fino al prossimo 31 marzo per i veicoli più inquinanti ovvero quelli alimentati a benzina e diesel pre-Euro 1, tranne quelli a gas naturale o GPL. Sono comunque esclusi sabato, domenica e festivi.

Alla base di questa doppia decisione c'è "il perdurare del superamento del limite degli agenti inquinanti al di sopra dei livelli di concentrazione stabiliti dalla normativa". Sono incaricati del rispetto delle norme il comando di Polizia locale di Roma Capitale e i comandi di Polizia stradale. Possono comunque circolazione senza restrizioni decine di categorie di veicoli, tra cui quelli alimentati a metano e a GPL; veicoli a trazione elettrica e ibridi; veicoli adibiti a servizio di polizia e sicurezza, emergenza anche sociale, compreso il soccorso e il trasporto salme; veicoli impiegati da medici e veterinari, muniti del contrassegno rilasciato dal rispettivo Ordine, in prestazione di emergenza, adeguatamente motivata

Via libera anche a veicoli adibiti a servizi manutentivi di pronto intervento (acqua, luce, gas, telefono, impianti di sicurezza, impianti di regolazione del traffico, ascensori, impianti di riscaldamento e di climatizzazione) che risultino individuabili o con adeguato contrassegno e certificazione del datore di lavoro; veicoli adibiti al trasporto, smaltimento rifiuti e tutela igienico-ambientale, alla gestione emergenziale del verde, alla Protezione civile e agli interventi di urgente ripristino del decoro urbano, autoveicoli per il trasporto collettivo pubblico; veicoli con targa C.D., S.C.V. e C.V.; veicoli muniti del contrassegno per persone invalide.

Infine, potranno circolare nella fascia verde del comune di Roma senza limitazioni di orari e giorni anche autoveicoli adibiti al trasporto di generi alimentari deperibili, alla distribuzione di stampa periodica e invii postali; veicoli adibiti al trasporto di persone che partecipano a cerimonie nuziali o funebri, purché i conducenti siano in possesso di appositi inviti o attestazioni rilasciate dai ministri officianti; veicoli aventi massa non superiore a 3,5 tonnellate adibiti al trasporto di medicinali e di valori.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il