BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Concorso Scuola e Tfa 2016: oggi venerdì Consiglio dei Ministri. Cambiamenti in Manovra richiesti e ulteriori novità Miur, Governo

C'è anche il mondo della scuola al centro dei lavori della politica. In questo mese sarà finalmente pubblicato il bando di concorso per le nuove assunzioni.




La pubblicazione del bando per il nuovo concorso scuola 2016, atteso per il primo dicembre, è slittato a tempo indeterminato. A ogni modo, quest'anno è il mese in cui saranno rivelati tutti i dettagli e il passaggio preliminare è rappresentato dal Consiglio dei ministri del prossimo venerdì. Stando ai piani dell'esecutivo i concorsi torneranno ad essere banditi regolarmente ogni tre anni. Le nuove assunzioni, previste per l'inizio del prossimo anno, si aggiungeranno alle 100.000 circa di quest'anno attingendo dalle graduatorie a esaurimento e dalle graduatorie di merito. I posti messi ora a concorso dovrebbero essere comunque circa 63.700 posti tra scuola secondaria di secondo grado, scuola primaria, scuola secondaria di primo grado, sostegno, scuola dell'infanzia.

Per ciascuna classe di concorso potranno accedere solo i candidati in possesso del titolo di abilitazione all'insegnamento e, per i posti di sostegno per la scuola dell'infanzia, per la scuola primaria e per la scuola secondaria di primo e di secondo grado, quelli in grado di esibire il relativo titolo di specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità.

La partita della scuola passa naturalmente anche dalla manovra. Tra i cambiamenti presentati si segnalano quelli a favori dei precari e degli insegnanti senza abilitazione. Come quello che propone un tirocinio formativo attivo speciale per gli iscritti alle graduatorie a esaurimento con riserva e per gli attuali iscritti nella terza fascia delle graduatorie d'istituto in possesso di un servizio prestato a tempo determinato pari o superiore a 180 giorni ovvero in possesso di un servizio prestato a tempo determinato pari a due annualità su una medesima classe di concorso e una annualità su altra classe di concorso, ovvero in possesso di un servizio prestato a tempo determinato pari a due annualità su una medesima classe di concorso e una annualità per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità, sono da considerarsi abilitati all'esercizio della professione di docente.

Le nuove classi di concorso, al centro delle attenzioni e delle discussioni a Viale Trastevere, sede del Ministero dell'Istruzione, sono A-23 Lingua italiana per discenti di lingua straniera, A-35 Scienze e tecnologie della calzatura e della moda, A36 Scienze e tecnologia della logistica; A-53 Storia della musica, A-55 Strumento musicale negli istituti di istruzione secondaria di II grado tl, A-57 II Tecnica della danza classica, A58 Tecnica della danza contemporanea, A59 Tecniche di accompagnamento alla danza, A-63 Tecnologie musicali, A-64 Teoria, analisi e composizione, A-65 Teoria e tecnica della comunicazione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il