BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Bonus 80 euro polizia, carabinieri, militari, vigili forze dell'ordine 2016: regole ufficiali e domande su cui avere risposte

Tra le novità che entreranno in vigore nel 2016 c'è il bonus di 80 euro per le forze dell'ordine, compreso il personale delle Capitanerie di porto.




C'è il via libera al bonus di 80 euro per le forze dell'ordine a partire dal 2016. Le novità principali dell'ultim'ora sono due. La prima è il coinvolgimento del personale delle Capitanerie di porto e non solo di carabinieri, polizia, vigili del fuoco e militari dell'esercito. La seconda è la promessa, non contenuta nel cambiamento alla manovra che è stato approvato dalla commissione Bilancio di Montecitorio in attesa del voto dell'Aula, di rendere strutturale questa misura. Allo stato, infatti, il bonus di 960 euro annuali viene riconosciuto solo per i 12 mesi del 2016 "per il riconoscimento dell'impegno profuso al fine di fronteggiare le eccezionali esigenze di sicurezza nazionale". L'esecutivo ha previsto una spesa di almeno 500 milioni di euro.

E allora, più precisamente qualora l'imposta lorda determinata sui redditi sia di importo superiore a quello della detrazione spettante, compete un credito rapportato al periodo di lavoro nell'anno, che non concorre alla formazione del reddito, di importo pari a 960 euro se il reddito complessivo non è superiore a 24.000 euro. Il credito spetta per la parte corrispondente al rapporto tra l'importo di 26.000 euro, diminuito del reddito complessivo, e l'importo di 2.000 euro. Come si legge nel testo, il bonus non ha natura retributiva, non concorre alla formazione del reddito complessivo ai fini dell'imposta sul reddito delle persone fisiche, dell'imposta regionale sulle attività produttive e non è assoggettato a contribuzione previdenziale e assistenziale.

Per l'ammodernamento delle dotazioni strumentali e delle attrezzature anche di protezione personale in uso alle Forze armate, alle Forze di polizia e al Corpo nazionale dei vigili del fuoco, poi, Palazzo Chigi istituisce nello stato di previsione del Ministero dell'Economia un fondo con una dotazione finanziaria di 50 milioni di euro per l'anno 2016. A proposito di sicurezza, semaforo verde anche per il pacchetto di misure contro l'emergenza terrorismo da 2,6 miliardi di euro. Per la sicurezza in senso stretto mette a disposizione mette a disposizione un miliardo di euro, tra cui 150 milioni di euro per il cybercrime. Credito d'imposta, infine, per favorire l'acquisto da parte di cittadini di impianti di videosorveglianza. Sul piatto ci sono 15 milioni di euro.

Il bonus si affianca a quello già in vigore da circa un anno e mezzo per lavoratori dipendenti e assimilati, cioè i compensi percepiti dai lavoratori soci delle cooperative, le indennità e i compensi percepiti a carico di terzi dai lavoratori dipendenti, con reddito annuo lordo fra 8.000 e 26.000 euro lordi l'anno.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il