BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Canone Rai 2016 in bolletta, incentivi ristrutturazione casa, Tasi e Imu 2016: regole ufficiali seconda casa, affitto, prima casa

Spunta una mini sanatoria per le amministrazioni comunali che hanno cambiato aliquote e detrazioni Imu e Tasi. Tollerato un solo giorno di ritardo.




Il 2016 sarà un anno di cambiamenti, a iniziare dalla riduzione del 50% per le case date in comodato d'uso ai figlio e in generale ai parenti di primo grado.

Canone Rai in bolletta. La riforma del canone Rai in bolletta è pronta a fare il suo ingresso nel 2016. L'imposta sarà legata al possesso di un televisore e si pagherà solo sulla prima casa, anche in affitto. Non sono compresi smartphone, tablet e PC. Chi si rifiuta di pagare andrà incontro a una sanzione fino a 500 euro. Non sono previste operazioni specifiche per gli arretrati, che andranno in prescrizione dopo 10 anni e né sanatorie generalizzate. Continueranno a essere esentati dal versamento del canone Rai gli over 75 anni dal basso reddito familiare.

Non solo canone, perché una delle maggiori novità nell'ambito della riforma della Rai è l'istituzione dell'amministratore delegato al posto del direttore generale, con il potere di nomina per tutti i dirigenti, compresi quelli editoriali ma, in quest'ultimo caso, sentito il parere del consiglio d'amministrazione, vincolante, se espresso dai due terzi, per i direttori di testata. La figura viene nominata ogni tre anni dallo stesso consiglio d'amministrazione su proposta del Ministero dell'Economia. Non deve aver ricoperto cariche di governo fino a 12. Resiste la figura del presidente di garanzia, eletto dal cda tra i suoi membri, che diventa tale solo dopo il voto favorevole dei due terzi tra i componenti della Commissione di Vigilanza.

Ristrutturazione casa incentivi e detrazioni. Proroga di un anno ovvero fino al 31 dicembre 2016 dell'agevolazione fiscale al 65% delle spese effettuate per la riqualificazione energetica che si affianca a quella del 50% sulle ristrutturazioni edilizie, sui mobili e sui grandi elettrodomestici fino a un massimo di 8.000 euro di spesa, rispetto ai 10.000 euro del bonus in vigore fino alla fine di quest'anno. Non solo sono coinvolti negli incentivi per l'acquisto dei mobili anche le coppie di fatto (ma in ogni caso almeno uno dei due deve avere meno di 35 anni), ma è previsto il raddoppio della soglia massima di spesa.

Imu e Tasi. Corretto l'emendamento sui comodati ai figli: ora per Imu e Tasi 2016 non c'è l'esenzione ma la riduzione del 50%. Però il beneficio è concesso anche se il proprietario possiede un altro immobile che sia la sua abitazione principale, mentre prima poteva possedere solo quello concesso in comodato. Cala l'Imu per chi affitta la casa a canone concordato ovvero a un valore più basso rispetto a quello di mercato, ma soprattutto spunta una mini sanatoria per le amministrazioni comunali che hanno cambiato aliquote e detrazioni con un giorno di ritardo ovvero entro il 31 luglio.

Ristrutturazione Casa BONUS e DETRAZIONI. Vediamo quali sono i bonus, le detrazioni e le agevolazioni fiscali disponibili ora per la ristrutturazione di immobili di proprietà, in affitto e per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il