BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novità nomina giudici Consulta per riforma pensioni con impatto molto importante: novità oggi lunedì

I nuovi Giudici della Consulta potrebbero portare novità per le pensioni importanti, mentre avanza la riforma societaria dell'Alitalia e quella giuridica delle nozze




NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 9:44 oggi luendì 21 Dicembre):  La Consulta come i tribunali sono stati negli ultimi mesi per le novità sulle pensioni molto importante dapprima con giudizi negativi per l'esecutivo e poi, lasciando più spazio alle decisioni politiche, si veda ad esempio, la questione femminile e l'uscita prima. Ora, con la nomina dei tre nuovi Giudici si può aprire una nuova fase con giudici che sono, in base alle ultime notizie e ultimissime raccolte, favorevoli ai cambiamenti e anche a tassazioni per favorire il riaggiustamento del sistema. Certo, i giudici in carica rimangono ancora per la maggior parte scelti da altri esecutivi con idee talvolta ancora differenti, ma si apre un sostanziale e importante appoggio alla riforma pensioni che pur incerta ancora più sui tempi che modi si tenderà a fare.

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 22:27 oggi sabato 19 Dicembre):  Finalmente dopo tanto, troppo tempo sono stati decisi i tre nuovi menbri della Consulta con una una decisione che potrebbe influire anche sulle novità per le pensioni. E infatti spulciando tra le ultime notizie e ultimissime si capisce come queste nomine possono sia aprire nuove alleanze con dei punti convergenti per i cambiamenti per le pensioni, ma anche come queste figure hanno maturato ed espresso nel corso della propria carriera ed esperienza importanti indicazioni sulle pensioni e di come potrebbero appoggiare i tanti cambiamenti di cui tanto si parla. Abbiamo fatto una prima analisi nel paragrafo dedicato sotto che poi andremo avanti a raccontare.

Le nomine dei nuovi giudici della Corte Costituzionale e le eventuali conseguenze che potrebbero ricadere sulle novità pensioni. Continuano i sondaggi sul migliore candidato alla guida del capoluogo milanese pronto a sostituire Pisapia e sono tanti coloro che, secondo le ultime notizie, sostengono Sala. In arrivo nuove norme su nozze gay e nuovo amministratore delegato Alitalia.

Pensioni: Il Parlamento ha finalmente eletto i tre giudici della Corte Costituzionale: sono  Augusto Barbera, Franco Modugno e Giulio Prosperetti, indicati rispettivamente da Pd, M5s e centristi, un'elezione che si è rivelata particolarmente lunga e travagliata. E si tratta di una novità che certamente avrà influenza sulle discussioni previdenziali, considerando che la Consulta ha il potere di prendere decisioni che potrebbero rivelarsi fondamentali, come accaduti, per esempio, con la sentenza che la scorsa estate ha imposto all’esecutivo di rimborsare i pensionati che erano stati soggetti al blocco delle perequazioni automatiche. Ma vediamo chi sono questi tre nuovi giudici. Augusto Barbera dovrebbe sostenere i cambiamenti per le pensioni dell'esecutivo e, quindi, anche del progetto presentato dall’Istituto di Previdenza. Franco Modugno sulla questione pensionistica non si è espresso, anche se è tra coloro che sostengono la necessità di cambiare l’attuale legge, mentre Giulio Prosperetti punta da sempre sulla necessità di una revisione delle pensioni soprattutto da un punto di vista assistenziale e di aiuto e, anche se non parla direttamente di assegno universale, è chiaro che sostenendo aiuto e assistenza, il suo orientamento sia proprio verso questa misura. E’, inoltre, convinto che sia giusto che coloro che percepiscono pensioni più alte aiutino le più basse ed è favorevole ad una intera revisione del sistema, a partire dal ricalcolo contributivo. Le nuove nomine della Consulta sembrano mettere d’accordo tutte le forze politiche sulle pensioni, considerando che l’assegno universale è da sempre il fiore all’occhiello del M5S, così come il Pd ha approvato il fondo povertà che preannuncia secondo tanti lo stesso assegno universale, e si potrebbe raggiungere un punto di incontro anche sul sistema di quota 100

Riforma nozze: Via libera dal Parlamento europeo alle nozze gay: nel testo approvato si legge che ‘l Parlamento europeo ritiene che l'Ue dovrebbe proseguire gli sforzi per migliorare il rispetto dei diritti delle persone lesbiche, gay, bisessuali, transessuali e intersessuate (Lgbti), in linea con gli orientamenti dell'Ue sul tema. Si rammarica che 75 Paesi criminalizzino ancora l'omosessualità, e 8 di essi prevedano la pena di morte, e ritiene che le pratiche e gli atti di violenza contro le persone in base al loro orientamento sessuale non debbano rimanere impuniti; è preoccupato per le restrizioni alle libertà fondamentali dei difensori dei diritti umani delle persone Lgbti, e invita l'Ue ad aumentare il proprio sostegno nei loro confronti; constata che i diritti delle persone Lgbti sarebbero maggiormente tutelati se avessero accesso a istituti giuridici quali unione registrata o matrimonio’.

Elezioni Milano: Insieme a Giuseppe Sala, ex ad Expo 2015, hanno presentato la loro candidatura alla corsa di sindaco di Milano anche Francesca Balzani e Pierfrancesco Majorino. La Balzani ha detto: “Sono arrivata a questa decisione soprattutto attraverso il confronto. La mia sensazione era di primarie a cui mancava un pò di entusiasmo e in cui si respirava un pò un’aria da storia già scritta. Credo che una candidatura nuova, in più, possa veramente fare il bene di tutti, mettere in queste primarie un pò di energia e di voglia di partecipare, si arricchisce la proposta e credo anche la partecipazione”. Majorino è stato il primo, assieme a Emanuele Fiano, a scendere in campo in vista delle primarie del Pd di Milano che decideranno dei vari candidati sindaco alle elezioni comunali del 2016. Esponente del Partito Democratico e assessore al Welfare nella giunta Pisapia, è sostenuto nella sua candidatura anche da Sel.

Riforma Alitalia: Si chiama Cramer Ball, ceo di Jet Airways, il nuovo amministratore delegato di Alitalia che sostituisce Silvano Cassano, a partire dal prossimo marzo 2016. Prima di essere Ceo del vettore indiano Jet Airways, lo è stato Air Seychelles avviando, in entrambe i casi, bei processi di crescita e trasformazione. Alitalia, in una nota, ha spiegato che ‘L'esperienza nel settore del trasposto aereo, le capacità manageriali e di gestione del cambiamento di Ball sono stati i principali motivi per la decisione presa’. Ma le novità Alitalia non finiscono qui: il vettore italiano, infatti, ha deciso di incrementare i collegamenti con la Cina grazie al nuovo accordo di codeshare con China Southern, per un totale di 28 destinazioni in Italia e in Cina. L'accordo permetterà ai passeggeri dall'Italia di raggiungere le principali mete d'affari cinesi e favorirà anche lo sviluppo del turismo incoming dalla Cina, su Roma e le più importanti città d'arte italiane. Alitalia userà il codice di volo AZ per il nuovo servizio Roma-Wuhan di China Southern e ulteriori 7 collegamenti da Wuhan verso metropoli della Repubblica Cinese come Pechino, Shanghai, Canton, Shenyang, Qingdao, Chengdu e Wenzhou.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il