Pubblicità e spot nei video: i migliori risultati sono con spot all'inizio del filmato di 15-30 sec

Newteevee ha riportato un’interessante ricerca effettuata dalla “The Online Publishers Association” sull’efficacia delle pubblicità inserite nei video online



Newteevee ha riportato un’interessante ricerca effettuata dalla “The Online Publishers Association” sull’efficacia delle pubblicità inserite nei video online. La ricerca si è concentrata esclusivamente sull’utenza americana, su un campione di 1442 soggetti suddivisi al 50% tra uomini e donne, con un’età media di 39 anni.

Quello che emerge è che funzionano molto bene gli spot in pre-roll, ovvero quei video che vengono mandati prima dell’inizio del contenuto effettivo della clip. In generale funzionano degli spot dai 15 ai 30 secondi (un formato classicamente usato anche in TV).

Il formato più lungo, quello da 30 secondi, è preferibile per chi ha l’obiettivo di cambiare l’opinione della gente su un prodotto o per chi vuole presentare un nuovo prodotto. 15 secondi sono infatti troppo pochi per sintetizzare un messaggio complesso in grado di influire attivamente sulle scelte dei consumatori.

Molto interessante è anche il suggerimento che emerge della studio di acquistare parallelamente anche spazi pubblicitari che circondano il video, così da poter dare allo spettatore più occasioni di approfondimento, rimandandolo ad appositi siti che completino la descrizione di ciò che si sta comunicando.

— La ricerca della “The Online Publishers Association”.

video preroll

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il