BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie nomina nuovi Giudici Consulta e novità e prospettive che si aprono importanti

Nominati i tre nuovi giudici della Corte Costituzionale e possibili influenze su definizione novità pensioni: chi sono e posizioni




Dopo settimane di confronti e polemiche sono stati finalmente eletti i tre giudici della Corte Costituzionale: sono  Augusto Barbera, Franco Modugno e Giulio Prosperetti, personalità che certamente avranno influenza sulle discussioni previdenziali e che parecchio incideranno su eventuali novità. Il peso della Consulta sulla questione si è notato già in diverse occasioni, a partire dalla sentenza che alle soglie della scorsa estate ha stabilito il risarcimento ai pensionati che non avevano goduto della perequazione automatica dei loro assegni. Le ultime notizie sono, dunque, importanti in merito e ogni novità eventuale seguirà di sicuro le convinzioni di ognuna di queste tre personalità.

Partendo da Augusto Barbera, è stato Presidente della Commissione parlamentare per le questioni regionali, Vicepresidente della Commissione bicamerale per le riforme istituzionali, e Ministro per i Rapporti con il Parlamento nel Governo Ciampi: lui di certo sosterrà i cambiamenti pensionistici dell’esecutivo e quindi quelli proposti dall’Istituto di Previdenza che ha proprio concordato la sua presentazione con il premier.

Sostegno alla necessità di rivedere le attuali norme pensionistiche arriverà certo anche da Franco Modugno, docente universitario e costituzionalista, che, mai in maniera diretta, ma in diverse occasioni ha lasciato intendere di essere d’accordo sull’attuazione di cambiamenti alla legge pensione in vigore attualmente.

Dello stesso parere Giulio Prosperetti, personalità che maggiormente sostiene una revisione delle pensioni soprattutto da un punto di vista assistenziale e di aiuto e che appoggia, seppur mai citato direttamente, l’introduzione dell’assegno universale. Secondo Prosperetti, inoltre, è giusto che coloro che percepiscono pensioni più alte aiutino le più basse ed è favorevole ad una intera revisione del sistema, a partire dal ricalcolo contributivo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il