BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Cosa fare, tante idee ricette Natale pesce e carne cena della Vigilia di Natale e pranzo antipasti, primi piatti, secondi, dolci

Idee e migliori ricette da portare in tavola per la cena del 24 e il pranzo del 25 dicembre di Natale 2015: cosa scegliere e come fare




Si avvicinano i giorni delle Feste di Natale 2015 e tra chi è impegnato ancora nella ricerca del regalo perfetto e chi invece pensa a cosa portare in tavola per la cena del 24 e il pranzo del 25 dicembre, fervono i preparativi. Per organizzare al meglio cene e pranzi natalizi bisognerebbe innanzitutto decidere che tipo di menù proporre ad amici e parenti, se a base di carne o a base di pesce, che è il privilegiato delle feste natalizie. E’ possibile cercare spunti e idee di ricette da portare in tavola su siti specializzati come giallo zafferano.it, www.amando.it, http://www.ricettedellanonna.net/ricette-di-natale-facili-e-sfiziose/, http://www.misya.info/ricette/ricette-delle-feste/ricette-di-natale, salepepe.it, o www.leitv.it.

Ogni pranzo e cena che si rispetti parte chiaramente con aperitivi e antipasti, che spaziano da classiche tartine, panzerottini, rustici a torte salata farcite con formaggio e prosciutto o zucchine e formaggi o ricotta e spinaci o scamorza e speck, cestini ai formaggi, involtini di prosciutto e formaggio cremoso, ma anche spiedini di verdure e mozzarelline, o assaggi di verdure fritte, solitamente si tratta di zucchine e peperoni fritti in pastella. Si passa quindi ai primi piatti, che possono essere a base di pesce e in tal caso si può scegliere tranquillamente tra spaghetti con le vongole o ai frutti di mare, linguine con l’astice o con gli scampi, risotto ai frutti di mare o agli scampi, o spaghetti con le cicale.

Per i primi a base di carne si possono scegliere la classica pasta al forno, magari parecchio farcita, o le lasagne classiche con ragù, ma che si possono proporre anche al pesto, ai carciofi, alle verdure, o scegliere i risotti da quello allo zafferano, a quelli al radicchio, alla scamorza e speck. Per il pranzo di Natale si potrebbe preparare anche un timballo di pasta con verdure. In molte regioni, poi, o per il giorno del 25 dicembre o per il giorno del 26 di Santo Stefano, c’è l’usanza di portare in tavola la pasta, solitamente tortellini, con il brodo.

Passando ai secondi piatti, per i menù di carne in molte tavole si vedranno arrosti, polpettoni, semplici o farciti, solitamente con prosciutto crudo e formaggio, o roast beef, o scaloppine che siano al limone, al vino o ai funghi, o il tacchino di Natale, un classico su molte tavole. Per preparare quest’ultima ricetta servono 600 gr di petto di tacchino, 600 gr di spinaci lessati, 1 cipolla, 2 carore, 2 spicchi di aglio, 200 gr di salsiccia di maiale, 1 fetta di pancetta affumicata spessa, 20 gr di burro, una foglia di alloro, 50ml di olio extra vergine di oliva, 200 ml di brodo di carne, 1 foglia di salvia, un rametto di rosmarino, un pizzicoo di noce moscata, 250 ml di vino bianco, farina, sale e pepe nero quanto basta. Si parte con il fare insaporire gli spinaci in un tegame con il burro, la noce moscata, sale e pepe; pulite la cipolla, l'aglio, le carote e il sedano e tagliateli a pezzi con la pancetta; si battete poi la carne, che deve essere salata e pepata; quindi bisogna distribuire gli spinaci sopra la carne in uno strato uniforme e collocate al centro degli spinaci il cotechino o la salsiccia spellata.

Si arrotola poi la fetta di tacchino e si lega con uno spago da cucina. Terminato questo passaggio, bisogna rosolare il rotolo un una teglia con l'olio, unire le verdure e le erbe, pepe, pancetta, alloro 1dl di vino bianco e infornare il tutto per 10 minuti a 180 gradi. Quando il vino sarà evaporato, abbassare a 150°C e cuocere per un'ora, bagnando ogni tanto con il brodo, 1,5 dl di vino e il fondo di cottura. Al termine della cottura del rotolo di tacchino, prelevate quest'ultimo dalla teglia e sgrassate il fondo di cottura, sfumatelo con il vino rimasto poi unite un pò di brodo e filtrate la salsa ottenuta

Per i menù di pesce si potrebbero preparare filetti di pesce spada alla griglia con prezzemolo e limone, spigole al sale, frittura mista, seppie ripiene o gamberi alla griglia. A questi piatti si accompagnano ovviamente contorni di ogni tipo, salumi e formaggi in grandi quantità e varietà, e alla fine dolci e frutta secca. Spazio a fine pasto a frutta, dolci e frutta secca. Classici dolci sulle tavole natalizie panettoni e pandori, magari farciti con crema pasticcera o chantilly, insieme ai dolci tradizionali, dai biscotti di pasta di mandorla tipici del Natale alle cartellate al miele o al vin cotto.

Tra le ricette dolci proposte, anche il tronchetto di Natale tiramisù, con un morbido biscotto bagnato con il caffè e una crema leggera al mascarpone, il tutto ricoperto da un velo di cacao amaro. Si parte con la preparazione del biscuit per cui bisogna montare con le fruste elettriche i tuorli con 50gr di zucchero semolato fino ad ottenere un composto leggero e spumoso. In un’altra ciotola, montare gli albumi a neve con i 50gr di zucchero rimanenti.

Si deve poi incorporare con una spatola e delicatamente una parte degli albumi montati al primo composto, aggiungere la farina e gli albumi rimanenti e mescolare finché tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati. Poi bisogna versare il composto su una teglia ricoperta di carta forno (33x23cm), lasciar cuocere per 8-10 minuti a 170°C, mettere il biscuit su un canovaccio pulito (o un tappeto in silicone) e arrotolatelo su sé stesso, quindi lasciarlo raffreddare. Si passa poi alla preparazione della crema al mascarpone: si monta la panna e si conserva in frigo. In un pentolino, si porta a bollore l’acqua e lo zucchero fino a 115°C.

A fuoco spento, bisogna aggiungere la gelatina strizzata, mescolare e in una ciotola versare lo sciroppo caldo sui tuorli, montando il tutto con le fruste elettriche alla massima velocità, finché la crema non si sarà raffreddata. Si aggiunge poi il mascarpone, si mescola con una frusta, si aggiunge infine la panna montata, incorporandola delicatamente con una spatola. Il biscuit deve essere poi srotolato, farcito con la crema al mascarpone e quindi decorato a piacere..
 

. Mancano pochi giorni per il Natale 2016. Abbiamo raccolto le migliori ricette per Natale sia per la vigilia che per il pranzo. E poi decine di frasi di auguri di Natale originali, divertenti, religiose, corte e lunghe e poetiche, anche in inglese da inviare via sms, facebook e whatsapp.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il