BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novità fatte, ancora da realizzare e prospettive realistiche, riforma: novità oggi giovedì

Le novità ad oggi tra cambiamenti pensioni approvati e misure importanti ancora mancanti, colosso Kfc pronto a sbarcare a Milano e nuovo accordo Onu per pace in Siria




Nonostante le misure pensioni approvate finora e pronte ad entrare in vigore dal 2016 mancano novità importanti e si spera nella ripresa delle discussioni in breve tempo nei prossimi mesi. Si continua intanto a discutere, alla ricerca delle possibili soluzioni di pace in una Siria che continua ad essere martoriata dal terrorismo dell’Isis. Nuovo accordo tra le grandi potenze. Il colosso del pollo fritto Kfc si prepara a sbarcare a Milano.

Pensioni: Dopo il via libera, infatti, all'anticipo dal 2017 al 2016 della no tax area per i pensionati over 75 fino a 8.000 euro all'anno; alla rivalutazione degli assegni pensionistici, seppur minima; alla proroga al 2016 della cancellazione delle penalizzazioni per chi decide di andare in pensione prima; e alla prorogato di ulteriori tre mesi delle norme che consentono alle donne di lasciare prima il lavoro, nulla è stato fatto né per l’assegno universale tanto richiesto né per uno dei metodi in prova, né tanto meno per il miglioramento della staffetta ibrida che così come modulata oggi non dovrebbe essere poi così vantaggiosa né per lavoratori né per le imprese. E tra i cambiamenti che avrebbero potuto effettivamente cambiare le pensioni a favore dei cittadini, manca l’approvazione di sistemi di prepensionamento per tutti, mancano soluzioni ad hoc, come la quota 100, per precoci e usuranti, mancano soluzioni per i dimenticati quota 96, manca soprattutto la legge delega, cosa che fa preoccupare davvero tutto e tutti, considerando che, così come già fatto per riforma della P.A., del Lavoro e della Scuola, sarebbe servita per fissare tempi certi di ripresa delle discussioni previdenziali volti alla definizione di soluzioni concrete e universali. Possibili prospettive di cambiamento potrebbero, però, aprirsi nei prossimi mesi con eventuali risorse avanzanti dal fondo di 2,5 miliardi di euro stanziato per la proroga delle norme per l’uscita prima delle donne. I soldi che probabilmente avanzeranno potrebbero essere impiegati proprio per approvare uno dei metodi in prova o per prorogare ulteriormente questo meccanismo per le donne o per migliorare la staffetta, a seconda dei risultati che si raggiungeranno. Inoltre, essendo stata per la prima volta applicata una reale correzione alla legge attuale con la cancellazione dell’aspettativa di vita per l’uscita delle donne si potrebbero aprire nuove strade per ulteriori cambiamenti delle norme attuali.

Riforma Kfc: Il colosso del pollo fritto Kfc, Kentucky fried chicken, alla conquista Milano. L'a.d. di Kfc Italia Cagnola ha annunciato 100 nuovi ristoranti entro i prossimi cinque anni dopo quelli aperti tra Roma, Torino, Chieti, Genova-Fiumata per circa 6 mila posti di lavoro entro il 2020. L'intenzione è aprire uno di questi nuovi punti in centro nel capoluogo lombardo, sia in zona Duomo, sia a Loreto. Nell'attesa di trovare i locali giusti in queste zone, è prevista per il prossimo mese di marzo 2016 l'apertura di un ristorante ad Arese, sempre nel milanese.

Pace in Siria: Stati Uniti, Russia e le altre grandi potenze hanno raggiunto un nuovo accordo su una bozza di risoluzione dell'Onu per la crisi siriana. Nessun riferimento nel testo, però, al presidente Assad. Il testo approvato prevede di porre fine a cinque armi di guerra civile in Siria, trattative al via dal prossimo gennaio, e che il popolo siriano decida il futuro della Siria. In particolare, la risoluzione sulla Siria adottata dal Consiglio di Sicurezza dell'Onu chiede che ‘il segretario generale, attraverso il suo inviato speciale in Siria, Staffan de Mistura, convochi i rappresentanti del governo siriano e dell'opposizione per dare il via a negoziati formali su un processo di transizione politica urgente’. L’accordo ha l'obiettivo di stabilire entro 6 mesi un governo di transizione credibile e inclusivo per passare all'approvazione di una nuova Costituzione e ad elezioni sotto l'egida dell'Onu entro 18 mesi.

Riforma Balocco: Balocco continua a crescere, evolversi ed espandersi anche fuori dai confini italiani, proponendo insieme ai tradizionali prodotti come panettone e pandoro per Natale, colomba per Pasqua, anche i frollini con quattro diverse linee per la produzione di biscotti da prima colazione e due linee per i wafer. L’ad della famiglia, Alberto Balocco, ha dichiarato: “Stiamo crescendo bene, all’estero, per quanto riguarda i dolci natalizi mentre - andiamo ancora meglio per quanto riguarda le esportazioni di biscotti e prodotti continuativi in generale”. E, infatti, l’azienda piemontese sta crescendo in Asia, soprattutto per la vendita di biscotti, e in Gran Bretagna Francia, Germania e America del Nord per i dolci natalizi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il