BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Blocco traffico auto Milano, Roma, Torino, Genova come e quando decisioni Comuni ufficiali oggi sabato e lunedì 28-29-30 Dicembre

Le grandi città italiane corrono ai ripari: non piove, il livelo di smog è alle stelle e viene limitata la circolazione di auto e moto.




AGGIORNAMENTO: Nessun blocco al traffico auto a Milano, Roma, Napoli, Torino, Genova e cittaà limitrofe e dell'Hinterland oggi sabato 26 Dicembre 2015 giorno di Santo Stefano e domani domenica. Ma sono state le cofnermate le decisioni per il blocco del traffico e le targhe alterne per lunedì, marte e mercoledì 28-29-30 Dicembre in numerose città tra cui Milano ( e città limitrofe) e Roma con le modalità e gli orari che abbiamo vistto.

Troppo smog nelle grandi città italiane, da Roma a Milano passando per Torino, e le feste si trascorrono a piedi. Con diverse intensità entrano infatti in vigore misure per il blocco del traffico e la limitazione della circolazione stradale per auto, moto e motorini. La decisione dell'amministrazione comunale è stata quella più drastica. Per tre giorni, il 28, il 29 e il 30 dicembre 2015 sarà inibita la circolazione ai veicoli privati dalle 10 alle 16. Per gli spostamenti occorre quindi affidarsi ai mezzi pubblici, tenendo comunque presente che il biglietto di corsa semplice per il tram, su decisione di Palazzo Marino, varrà per l'intera giornata.

Non è da escludere che iniziative simile possano essere assunte dagli altri comuni della Città metropolitana e lombardi, come Cormano, Bresso, Novate Milanese, Cusano Milanino, Baranzate, Buccinasco, Assago, Corsico, Sesto San Giovanni, Cinisello Balsamo, Bollate, Cesano Boscone, Rozzano, Paderno Dugnano, Pero, Opera, San Donato Milanese, Cologno Monzese, Vimodrone, Senago, Nova Milanese, Settimo Milanese, Basiglio, Muggiò, Segrate. Sono dunque da mettere in conto disagi e difficoltà, ma inevitabili alla luce di valori oltre ogni soglia di pm10 e pm2.5, accentuate dal clima autunnale di questi primi giorni d'inverno, privi di pioggia, neve e perfino vento.

Nei prossimi giorni la situazione continuerà a essere incerta. Anzi, addirittura fino all'Epifania il livello di inquinamento ambientale potrebbe mantenersi su livelli critici. Lo ammette la stessa giunta capitolina, secondo cui "le condizioni meteorologiche indicano la possibilità che la situazione si protrarrà anche nelle prossime due settimane". Non cambia di molto la situazione a Roma. La giunta capitolina guidata dal prefetto Paolo Tronca, che spesso ha già autorizzato il traffico a targhe alterne, sta valutando il blocco del traffico nella fascia verde già a partire dal 27 dicembre. Una misura che potrebbe essere associata alla proposizione di un biglietto unico da un euro e mezzo valido per tutti i mezzi pubblici e su tutto il territorio di Roma nei giorni di limitazione al traffico.

A Torino i mezzi pubblici sono quasi gratis: con un solo biglietto si viaggia tutto il giorno. Il Comune di Venezia ha poi emanato un'ordinanza, che sarà in vigore fino al prossimo 15 aprile, per limitare l'utilizzo degli impianti di riscaldamento. La temperatura nelle case, negli uffici, nelle scuole e in edifici simili, non dovrà superare i 19 gradi, mentre nelle industrie e nei laboratori artigianali non dovrà salire oltre i 17 gradi. Gli impianti alimentati da combustibili liquidi o solidi dovranno essere spenti dalle ore 16 alle 18 di ogni giorno e sarà vietata la combustione all'aperto.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il