Blocco auto oggi domenica traffico Torino 5 Marzo. Orari, permessi, strade moto, auto, motorini, scooter. Quando inizia, finisce

Ecco come le amministrazioni comunali di Milano, Torino cercano di combattere lo smog ambientale. Il blocco traffico è la prima soluzione.

Blocco auto oggi domenica traffico Torin


AGGIORNAMENTO NOVITA' BLOCCO AUTO TRAFFICO MILANO, TORINO DOMENICA 5 MARZO 2017: Nessun blocco del traffico a Milano, oggi domenica 5 marzo 2017, ma blocco auto completo a Torino.
Il blocco del traffico sarà totale e inzierà dalle ore 10 di oggi e finirà alle ore 18 anche se vi saranno alcune eccezioni. Ovvero le auto ibride ed elettriche potranno circolare così come le moto a quattro tempi. Per il resto divieto completo. Per quanto riguarda le strade, alcune bratelle per le autostrade o strade per uscire da Torino saranno aperte al traffico in modo particolare corsi Regina Margherita, corso Unità d’Italia, Francia, Moncalieri, Giulio Cesare e alcune zone del precollina. Potenziata la metropolitana e autobus

AGGIORNAMENTO NOVITA' BLOCCO AUTO TRAFFICO MILANO, TORINO SABATO E DOMENICA 28-29 GENNAIO 2017: ornano a salire i livelli di Pm10 nell’atmosfera e Milano sabato e domenica 28-29 gennaio dovrà fare i conti con le restrizioni alla circolazione. Auto bloccate quindi perl’intero fine settimana e  ino a quando per tre giorni consecutivi i parametri non rientreranno nella norma. A Torino Fermi i veicoli diesel Euro 0,1,2,3 e benzina‑gpl‑Metano Euro 0.

La misura più drastica per contenere l'inquinamento ambientale è stata assunta dal comune di Milano con il blocco totale della circolazione dei mezzi privati ovvero auto, moto e motorini dal 28 al 30 dicembre 2015. Più precisamente il blocco traffico è previsto dalle 10 alle 16. Come spiegato dall'amministrazione meneghina, le centraline di tutta la Lombardia registrano valori fuori norma del Pm10 da un mese e le condizioni meteorologiche indicano la possibilità che la situazione si protrarrà anche nelle prossime due settimane, quindi fino all'Epifania.

Non è naturalmente da escludere l'applicazione di un provvedimento simili nei comuni limitrofi - Cormano, Bresso, Novate Milanese, Cusano Milanino, Baranzate, Buccinasco, Assago, Corsico, Sesto San Giovanni, Cinisello Balsamo, Bollate, Cesano Boscone, Rozzano, Paderno Dugnano, Pero, Opera, San Donato Milanese, Cologno Monzese, Vimodrone, Senago, Nova Milanese, Settimo Milanese, Basiglio, Muggiò, Segrate - alla luce dell'appello pubblico lanciato dal primo cittadino di Milano. A ogni modo, fino a giovedì 31 dicembre, con un solo biglietto ordinario da 1,50 euro sarà possibile utillizzare su tram, bus e metro per un numero illimitato di viaggi fino al termine del servizio del giorno di convalida. Il provvedimento vale sulla rete metropolitana e di superficie gestita da ATM e comprende i titoli urbani, interurbani e cumulativi nonché la singola timbratura del carnet da 10 viaggi.

Situazione simile a Torino, ma con decisioni differenti. Nel capoluogo piemontese i dati sullo smog sono allarmanti: non piove dal 29 ottobre e le concentrazioni di Pm10 hanno perfino oltrepassato la soglia dei 100 microgrammi al metro cubo. Tuttavia non ci sarà alcun blocco del traffico e né limitazioni alla circolazione. Ma dal 26 al 29 dicembre 2015, con un solo biglietto da 1,50 euro sarà possibile circolare per tutta la rete urbana e suburbana del trasporto pubblico a Torino e in tutti i Comuni collegati da linee Gtt con tratta suburbana. Sono 27 in tutto, tra cui Beinasco, Borgaro Torinese, Chieri, Collegno, Grugliasco, Moncalieri, Nichelino, Orbassano, Rivoli, San Mauro Torinese, Settimo Torinese e Venaria Reale. Sono comprese anche le linee ExtraTo di Carmagnola, Ivrea e Pinerolo.

La situazione è altrettanto critica nella città di Roma che solo in questo mese di dicembre ha fatto spesso ricorso al sistema delle targhe alterne. Non solo, ma oltre alle limitazioni per le auto è stato prevista anche una soglia massima della temperatura per il riscaldamento di case e uffici, non oltre i 18 gradi, tranne scuole, cliniche e ospedali.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il