BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novità tempistiche progetto diverse seppur coincidenti quota 100, mini pensioni, riforma: ultime lunedì oggi

Le ultime notizie ad oggi tra novità pensioni e tempo, nuova auto del futuro che si guiderà da sola, e scorporo Ferrari-Fca




NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 9:44 oggi domenica 27 dicembre): I tempi reali per le novità sulle pensioni in base anche al progetto annunciato nelle ultime notizie e ultimissime possono dare alito a diverse interpratazioni non solo sui cambiamenti che saranno messi in atto ma su cosa significhi esattemente un anno o due anni e che potrebbero in realtà voler dire la stessa cosa. Lo abbiamo visto ne paragrafo sotto.

Si tornerà a parlare di questione pensioni tra qualche mese ma decisioni e novità concrete potrebbero arrivare solo nel 2017, intanto si pensa all’auto del futuro, che sarà realizzata da Ford e Google, che si guiderà da sola, mentre Wind è pronta a creare un polo unico per la banda ultralarga con Enel e Metroweb.

Pensioni quota 100, mini pensioni: La questione previdenziale, alla ricerca di una soluzione universale per tutti, dovrebbe tornare in discussione nei prossimi mesi. Le ultime notizie confermano che autorevoli esponenti dell’esecutivo, presidente dell’Istituto di Previdenza e lo stesso premier hanno annunciato di rimettere mano alle pensioni dal prossimo anno, il che, però, potrebbe tradursi in cambiamenti concreti solo tra due anni, rispettando, pertanto, quanto riportato nella stessa agenda di lavoro del premier che aveva fissato il 2015 per i lavori sulla casa, il 2016 per le tasse e il 2017 per le pensioni. Senza l’approvazione della legge delega che avrebbe rappresentato un impegno concreto da parte dell’esecutivo nella ripresa in tempi certi di discussioni sulle pensioni per definire soluzioni per tutti, mancanza che non rappresenta certamente un segnale positivo, se si dovesse approvare l’anno prossimo comunque richiederebbe un’ulteriore anno per l’entrata in vigore delle misure previste, quindi rinviato il tutto sempre al 2017. Anche il viceministro dell’Economia tempo fa aveva parlato di una ripresa delle discussioni sulle pensioni presumibilmente tra due anni, nonostante l’avvio dei dibattiti era già in programma per il prossimo anno. Si dovrebbe però rimettere mano alle misure del piano pensioni dell’Istituto di Previdenza, concordato con l’esecutivo, che torva appoggio tra esponenti politici e magistratura. Al momento, invece, le novità approvate riguardano misure minime come l'anticipo dal 2017 al 2016 della no tax area per i pensionati over 75 fino a 8.000 euro all'anno. Ma anche la rivalutazione degli assegni pensionistici, seppur minima,indipendentemente dall’effetto dell’andamento negativo dei prezzi; la proroga della cancellazione delle penalizzazioni per precoci e usuranti che decidono di andare in pensione prima; la proroga di ulteriori tre mesi delle norme che permettono alle donne di lasciare prima il lavoro con la cancellazione, dunque, dell’aspettativa di vita; l’istituzione di un nuovo fondo povertà che, a detta di molti, anticipa l’introduzione dell’assegno universale; e la conferma della staffetta ibrida, senza però alcun miglioramento.

Riforma Polo Unico Rete: Wind pronta a creare un polo unico per la banda ultralarga con Enel e Metroweb. L’ l’amministratore delegato di Wind, Maximo Ibarra, ha dichiarato “Io penso che ora, sulla rete in banda ultralarga, sia il momento di partire. Anche perché il Paese ne ha bisogno e i tempi sono stretti”. Wind guarda con interesse anche a Enel Open Fiber, società demandata alla realizzazione della fibra ottica targata Enel. Ibarra spiega che la cosa non inficerebbe il versante Metroweb, perché “le due entità possono essere complementari e Wind è pronta a lavorare con entrambi. Wind è concentrata a fare la sua parte per far sì che non vada sprecata la possibilità di un’operazione di sistema sulla banda ultralarga”. E precisa “Ora i consumatori, a differenza del passato, cominciano ad essere sensibili ai servizi in fibra e, pertanto, la nostra offerta commerciale deve arricchirsi ulteriormente. È il momento giusto. E per questo stiamo lavorando con Metroweb, che utilizziamo come fornitore già a Milano, anche su Torino e Bologna e, in prospettiva, sulle principali 10 città italiane”.

Alleanza Google-Ford: Ford e Google insieme per realizzare l'auto del futuro che si guiderà da sola. Google Car punta ad un mondo di mobilità automobilistica efficiente ma anche sicuro. Il direttore del progetto delle Google Car, Chris Urmson, aveva già assicurato tempo fa che la tecnologia è pronta per diventare standard entro 5 anni, precisando che gi ingegneri di Big G “stanno lavorando duramente per fare in modo che l’auto non abbia bisogno di conducente”. Secondo Urmson, le auto che si guidano da sole oltre a migliorare la vita di chi si sposta ogni giorno nel traffico, aiuteranno anche a ridurre gli incidenti. Al momento il prototipo di Google car è un'auto elettrica senza controlli tradizionali dotata di innumerevoli sensori, capace di funzionare grazie al software. I test vanno avanti spediti negli Usa: i prototipi hanno percorso oltre 700mila miglia su strada. Tuttavia, progressi tecnologici a parte e con la grossa incognita legislativa, in molti sono scettici sull'impiego in massa di auto senza conducente. L'Fbi l'estate scorsa ha espresso il timore che auto come quelle di Google possano essere utilizzate dai criminali per sparatorie ed inseguimenti.

Riforma Fca: Lo scorporo Ferrari-Fca dovrebbe avvenire tra il primo e il 31 gennaio, in concomitanza co il debutto a Piazza Affari, in programma per il 4 gennaio. Con la separazione, gli azionisti Fca riceveranno una azione ordinaria Ferrari ogni 10 titoli Fca e una azione a voto speciale Ferrari con 10 azioni a voto speciale ogni azione Fca detenuta. Inoltre non saranno assegnate frazioni di azioni Ferrari.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il