BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Blocco traffico auto Milano, Roma e nuove regole limiti velocità domani giovedì 31 Dicembre e venerdì 1 gennaio. Aggiornamenti

Le città di Roma e Milano si fermano per lo smog. Nel capoluogo lombardo il blocco traffico è totale, nella capitale targhe alterne.




AGGIORNAMENTO: Nessun blocco totale o parziale per domani giovedì e venerdì 31 dicembre e 1 gennaio 2016 per Roma e Milano n'è per fascia verde n'è targhe alterne. E i nuovi limiti di velocità non sono ancora legge, ma sono dei suggerimenti al momento e non vi è notizia che saranno adottati subito.

AGGIORNAMENATO, ULTIME NOTIZIE, ULTIMISSIME E NOVITA' BLOCCO AUTO TRAFFICO TOTALE, PARZIALE, TARGHE ALTERNE E FASCIA VERDE 30-31 DICEMBRE MERCOLED' E GIOVEDì:  Per Roma nessuna decisione ufficiale ancora del Comune per domani 30 mercoledì dicmebre 2015 e giovedì 31 dicembre per il blocco del traffio o le targhe alterne. Mentre per domani a Milano e Hinterland sicuro il blocco auto, moto, motorini, scooter totale, mentre per giovedì 31 dicembre non si sa ancora nulla. Appena avremo aggiornamenti e ultime notizie ufficiali ve le forniremo.

AGGIORNAMENTO: Seconda giornata di blocco totale a Milano su tre previste e prima giornata di targhe alterne a Roma. Al momento però il blocco non sembra risolvere il problema delle polvere sottili nelle città, tanto è vero che sembra possano esserci nuovi blocchi oltre che a Milano e a Roma, anche in altre città, soprattutto province del nord come Bologna per esempio, in attesa delle piogge che permmeteranno di ridurre le percentuali di inquinamento atmosferico.

Smog alle stelle e le principali città italiane corrono ai ripari. A Roma oggi e domani circolazione a targhe alterne oggi lunedì 28 dicembre 2015 si fermano auto, moto e motorini con targa dispari; domani martedì 29 dicembre 2015 quelle con le pari dalle 7.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 20.30 con via libera ai veicoli a metano, Gpl, ibride, Euro 6 e ciclomotori due ruote quattro tempi euro 2 e motocicli quattro tempi euro 3. A Milano il blocco è invece totale fino a mercoledì 30 dicembre 2015 dalle ore 10 alle ore 16. In entrambi i casi, le amministrazioni comunali hanno previsto forme di incentivo all'utilizzo dei mezzi pubblici. Sono a rischio anche i comuni limitrofi.

Al centro dell'attenzione c'è dunque il bel tempo. Se da una parte non può che essere una fonte di piacere, dall'altra, la mancanza di piogge ha ripercussioni micidiali sulla qualità dell'aria. L'alta pressione ci accompagnerà anche negli ultimi giorni di questo 2015. Le ultime proiezioni del Centro Epson Meteo indicano come scenario più probabile quello che vede a partire dal 2-3 gennaio la ritirata dell'alta pressione e l'inizio di una fase dominata dal passaggio di umide correnti atlantiche capaci di riportare la pioggia su gran parte del Paese e la neve su Alpi e Appennino. Gli esperti comunque considerano probabile l'arrivo di aria fredda dall'Est intorno a Capodanno e forse neve sui monti alla Befana.

In parallelo, scattano le ordinanze per evitare che l'aria venga ammorbata dai fumi dei fuochi d'artificio. Su tutto il territorio di Cortina, ad esempio, sono proibiti a Capodanno spari di petardi, mortaretti e altri artifici pirotecnici. Lo stesso divieto riguarderà le festività durante tutto l'arco dell'anno. I trasgressori saranno puniti con sanzioni fino a 500 euro. Lo prevede un'ordinanza della Polizia Locale, anche per garantire la sicurezza e tutelare il benessere degli animali. Inoltre, rileva l'amministrazione municipale, lo scoppio di petardi o di fuochi artificiali potrebbe dar luogo a pericolosi incendi, dato anche il momento di eccezionale siccità nei boschi e nei prati pascoli.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il