BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novità discorso di fine anno presidente Mattarella atteso e dichiarazioni già fatte, riforma: novità mercoledì oggi

Si attendono ulteriori novità sulle pensioni e rilancio su assegno universale, norme anti smog in città e questione carceraria




NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 9,57 oggi giovedì 31 Dicembre): Atteso per oggi 31 Dicembre il tradizionale discorso di Mattarella che parlerà anche di novità per le pensioni seppur indirettamente visto che nella scaletta secondo le ultime notizie e ultimissime si parlerà di lavoro, diseguaglianze, aiuto sociale. disoccupazionme giovanile e aumento produttività tutti argomenti legati alle pensioni. 

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 19.33 oggi mercoledi 30 Dicembre): Si attendono nelle prossime ore novità sulle pensioni all'interno delle consuete dichiarazioni di questi giorni di capodanno tra cui quelle del discorso del Presidente Della Repubblica che quasi sicuramente, stando alle ultime notizie e ultimissime, saranno indirette su macro temi, ma comunque importanti.

Alle soglie della fine di questo anno, diversi esponenti politici si interrogano su come si potranno risolvere alcune delle questioni cruciali ad oggi per la nostra Italia ma nulla sulle novità pensioni, tema invece particolarmente importante per i cittadini. Le ultime notizie sull’inquinamento nelle città italiane e la necessità di una regolamentazione del traffico come misura preventiva anti-smog e su una questione carceraria ancora decisamente aperta e che merita soluzioni definitive.

Pensioni: Alle soglie della fine di questo anno, sorgono spontanee da parte di diversi esponenti dell'esecutivo diverse domande al premier, domande che spaziano su orgni argomento di grande attualità, dalla questione banche, alla lotta allo smog nelle città italiane. Se il presidente della Regione Puglia Emiliano punta infatti sulla questione della salvaguardia dell'ambiente, il leader della Lega Salvini punta l'attenzione sulla questione immigrati, e quello dei Verdi Bonelli sulla realizzazione di nuove infrastrutture per le città italiane. Attenzione puntata invece sulle banche da parte del M5S e sulla questione del Mezzogiorno da parte del presidente del Gruppo Misto alla Camera Pisicchio. A differenza dei sondaggi, che considerano fondamentale per i cittadini la questione pensioni, in questi casi solo Civati ne fa riferimento, parlando in particolare dell'assegno universale e chiedendosi come mai l'esecutivo non considera tra le priorità quella di offrire un sostegno sociale a chi è in difficoltà, misura che tra l'altro già esiste in quasi tutti gli altri Paesi europei. Non a caso le ultime notizie sulle prossime novità pensioni sembrano concentrarsi proprio sull’introduzione dell’assegno universale che sembra essere stato anticipato dall’istituzione del nuovo fondo di povertà in vigore dai prossimi mesi per le famiglie meno abbienti e che è stato fortemente rilanciato anche dalla presidente della Camera. Solo qualche giorno fa, infatti, la presidente della Camera ha parlato dell’assegno universale come di un provvedimento ‘per rilanciare il sogno europeo’. Secondo la presidente, una misura concreta come l’assegno universale per i più indigenti permetterebbe all’Europa di essere considerata un’istituzione attenta ai bisogni delle persone e porterebbe il nostro Paese ad adeguarsi agli altri 26 in cui questa misura già esiste. E per le risorse necessarie per l’istituzione di tale assegno, la presidente della Camera spiega che verrebbero direttamente dal bilancio dell’Unione attraverso l’introduzione di imposte che non colpirebbero i contribuenti ma riguarderebbero specifiche operazioni, come la carbon tax europea. Del resto, anche il ministro dell’Economia, da sempre contrario a qualsiasi cambiamento pensionistico, ha aperto solo all’introduzione dell’assegno universale proprio per adeguarsi al modello europeo, esattamente come il ministro del Lavoro e lo stesso esecutivo. Ma il presidente dell’Istituto di Previdenza, pur avendo inserito l’assegno universale tra le misure del suo piano pensioni, non ritiene che si tratti di una soluzione per le pensioni nell’ottica di un rilancio dell’occupazione giovanile, invitando, dunque, a vedere oltre la semplice caratteristica di prestazione sociale che questo provvedimento avrebbe. Al contrario, invece, soluzioni come quota 100, mini pensione, o uno dei metodi in prova di cui si è tanto discusso in questi ultimissimi mesi potrebbero non solo permettere ai lavoratori più anziani di andare finalmente in pensione senza necessità di attendere il raggiungimento degli attuali requisiti decisamente rigidi, ma anche di rilanciare l’occupazione giovanile e la competitività e, di conseguenza, l’economia in generale, portando anche ad accumulare risparmi nel lungo periodo.

Riforma traffico: Tre giorni di stop totale alla circolazione delle auto in città a Milano dalle 10 alle 16, da ieri 28 dicembre e fino a domani 30 dicembre; circolazione delle auto a targhe alterne a Roma, e anche a Ferrara e Firenze è scattato il blocco del traffico: queste sono solo alcune delle norme anti smog decise dai Comuni di Italia in questi giorni per combattere l’eccessivo inquinamento. Ma si tratta, a detta di molti, di misure tampone che non basteranno certo a ridurre il livello delle polveri sottili nelle nostre città. Ciò che serve, invece, è una regolamentazione dello stesso traffico a livello nazionale, progetto su cui l’esecutivo stesso dovrebbe mettersi a lavoro per pianificare norme uguali e valide in tutte le città indistintamente, al fine di prevenire l’eccessivo smog senza la necessità di dover correre ai ripari quando ormai la situazione è già disastrosa.

Indulto e amnistia: Ci si avvia alla fine di quest’anno con la questione dell’emergenza carceraria ancora decisamente aperta: bloccata la discussione sui ddl per le misure di indulto e amnistia; totale silenzio in riferimento ai due recenti appelli di Papa Francesco per la concessione di ‘una grande amnistia’ in occasione dell’anno del Giubileo della Misericordia; e continuano gli episodi di violenza nelle carceri così come i tentativi di suicidi, segno che le condizioni di vita nelle nostre strutture penitenziarie non sono affatto migliorate, contrariamente a quanto continua a ribadire il ministro della Giustizia Orlando. L’attesa ora è per l’avvio del nuovo anno e per capire quando si riprenderanno le discussioni sulle misure di clemenza e conseguenti eventuali decisioni.

Riforma Mattel: La Mattel punta su nuovi giochi innovativi e sperimentali: dopo aver presentato prima di Natale in America la Hello Barbie, versione wi-fi della bambola bionda, capace di formulare oltre 8 mila frasi, il colosso dei giocattoli ha deciso di lanciare un’auto giocattolo, Bug Racer, trainata da un grillo vivo. Per la sua realizzazione, la Mattel ha chiamato un entomologo che concepisse uno spazio adatto a un grillo nell’automobile che reagisce (attraverso sensori) ai movimenti dell’insetto. Si tratta di una chiara inversione di tendenza della casa che sembra voler puntare tutto su novità e innovazione, pronta a correre rischi sull’eventuale successo delle sue sperimentazioni ma anche a creare un nuovo mercato dei giocattoli. La sfida sarà vedere se le nuove realizzazioni riusciranno a conquistare le approvazioni di più piccini e grandi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il