BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ferrari azioni in Borsa oggi 4 Gennaio con divisione Fca quotazione.Consigli se conviene comprare e quando, come si può comprare

Ormai tutto è pronto per la quotazione di Ferrari in Borsa italiana. In che modo il mercato di Piazza Affari valuterà lo storico marchio?




Ferrari prepara il debutto a Piazza Affari, in programma lunedì 4 gennaio 2016. L'azienda di Maranello, le cui azioni sono quotate da ottobre al New York Stock Exchange, farà suonare la campanella alle 9. Nel nuovo assetto della Rossa, Exor è azionista diretto con una quota che sfiora il 24% del capitale. Dal punto di vista tecnico, nel contesto della separazione, Ferrari NV si fonde nella newco FE New NV, cui prima della fusione sono trasferite le azioni di Ferrari NV detenute da Fca. FE New NV prende il nome di Ferrari NV e le sue azioni ordinarie quotate sia sul MTA che sia sul New York Stock Exchange. Le azioni di Ferrari NV in mano a Fca sono distribuite agli attuali soci Fca (di un titolo Ferrari ogni dieci Fca) e anche ai detentori delle obbligazioni convertibili Fca.

Nel caso della Ferrari, il ragionamento deve andare al di là della casa automobilistica, così come è stato fatto in occasione dello sbarco a Wall Street, quando le aspettative di quotazione iniziale venivano giudicate eccessivamente elevate. Quello del Cavallino è un brand del lusso, il cui valore travalica quello del bene durevole. Secondo Arndt Ellinghorst della Evercore Isi, al livello intermedio di prezzo (50 dollari) Ferrari sarebbbe stata valorizzata 3,8 volte il fatturato 2015, 14 volte l'Ebitda e 23,7 volte l'Ebit. Resta quindi da scoprire, anche con una certa curiosità, in che modo il mercato valuterà lo storico marchio.

Stando a quanto messo nero su bianco da Ferrari, La record date della Separazione per le azioni detenute nei sistemi centralizzati di clearing statunitense e italiano sarà il 5 gennaio 2016. Inoltre i possessori di MCS riceveranno 0,77369 azioni ordinarie Ferrari per ogni Mcs unit detenuta alla record date del 5 gennaio 2016. Le azioni Ferrari verranno registrate nei conti dei possessori delle azioni e delle Mcs Fca il 7 gennaio 2016, ad eccezione delle azioni Ferrari emesse con riferimento alle azioni Fca possedute attraverso il sistema Monte Titoli, le quali verranno registrate il 6 gennaio 2016, in conseguenza dei differenti standard di regolamento vigenti sui mercati statunitense e italiano. Nell'ambito della Separazione non saranno assegnate frazioni di azioni Ferrari.

Secondo Roberto Russo, amministratore delegato di Assiteca Sim, "questo nuovo mutamento genetico di Fca dopo lo scorporo della componente camion e trattori (Fiat Industrial poi diventata Cnh Industrial), rappresenta l'ennesima mossa di Sergio Marchionne per estrarre valore dal gruppo, ottenendone il riconoscimento dal mercato. Il titolo Fca, infatti, si presenterà al prossimo Auto Show di Detroit di metà gennaio con un multiplo valore d'impresa/ricavi a sconto del 50% circa rispetto ai principali competitor americani, Ford e Gm, con prospettive di crescita decisamente migliori degli stessi. A fronte di un prezzo teorico dell'azione Fca post scorporo, pari a circa 9 euro, il mio target price a due anni è di 17 euro, in barba alla scaramanzia".

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il