BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Blocco auto traffico oggi martedý, domani mercoledý 6 e giovedý 7 gennaio 2016 limiti velocitÓ Milano, Roma, Torino, Napoli,Genova

Blocco delle auto, moto, motorini, scooter e nuova legge limitazione velocitÓ. Ecco dove, come e quando e in quali cittÓ




AGGIORNAMENTO NOVITA' E ULTIME DECISIONI BLOCCO DEL TRAFFICO AUTO OGGI ROMA, NAPOLI, MILANO, TORINO, FIRENZE, VENEZIA, BOLOGNA: A Napoli è stato deciso che il blocco del traffico delle auto, moto, motorini, scooter è stato sospeso per domani 4 Gennaio

Numerose le novità per quanto riguarda le principali città italiane come Roma, Napoli, Milano, Genova, Firenze, Torino, Bologna a due livelli.

Prima di tutto il blocco del traffico delle auto, moto, motorini sia oggi domenica 3 Gennaio 2016 che per i prossimi giorni ovvero domani lunedì 4 Gennaio 2016, ma anche il 5-6-7-8 Gennaio 2015, compreso il giorno della Befana.

Per quanto riguarda la circolazione sulle strade le città si sono divise tra le targhe alterne, il blocco parziale solo in alcune e di alcuni tipi di auto, moto, motorini, scooter e il blocco totale.

Solo nella fascia verde c'è a Roma, ma al momento è stato tolto, mentre a Milano, Firenze, Torino, Genova pur rimanendo alcune agevolazioni per l'uso dei mezzi pubblici non c'è al momento nessun provvedimento o decisione ufficiale da parte del Comune.

A Napoli, invece, vi è il blocco totale sia oggi domenica 3 Gennaio 2016 che domani luendì e per tutta la settimana, tranne la Befana. Al momento l'orario in vigore è dalle 9,30 alle 12,30.

Non vi è nessuna limitazione della velocità nè a Napoli, nè a Milano, Roma, Napoli, Torino, Genova, Bologna e tutte le altre città ovvero il provvedimento e la nuova legge che prevede di abbassare di 20 Km la velocità, per esempio, da 60km a 40 Km. Al momento è solo un decalogo presentato dal Governo Centrale e non è legge se non decisa dai Comuni. E al momento nessun Comune ha deciso di adottarlo.

Se vi sarenno ulteriori notizie, novità, ultimissime notizie ve ne daremo subito ampio reseconto.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il