BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novità un cambiamento sicuro si farà per forza obbligatoriamente quota 100, mini pensioni: ultime martedì oggi

Ultime notizie tra prossime novità pensioni realmente da attuare, quotazione Ferrari in Borsa domani 4 gennaio e scontro tra Usa, Cina ed Europa sulle norme del commercio




Saranno diverse le situazioni che imporranno cambiamenti reali sulle pensioni, dalla nuova procedura di infrazione dell’Europa alla necessità di rilanciare l’occupazione giovanile. Intanto debutta domani in Borsa il titolo Ferrari, dopo le ultime notizie della sua quotazione a Wal Street e si attendono novità per il settore del commercio.

Pensioni quota 100, mini pensioni: Dopo il nulla di fatto sull’approvazione di sistemi di prepensionamento come quota 100, mini pensione o uno dei nuovi metodi in prova, ci saranno certamente ulteriori cambiamenti pensionistici dettati da diversi motivi. A imporre la necessità di novità, innanzitutto, la nuova procedura di infrazione che l’Europa ha aperto nei confronti del nostro Paese per una disparità di trattamento di genere, vale a dire per le norme che permettono alle donne di andare in pensione un anno prima rispetto agli uomini. Nonostante le giustificazioni dell’Italia per l'esistenza di penalizzazioni per chi decide di uscire prima, l'Europa ha ritenuto poco soddisfacenti queste motivazioni e per evitare sanzioni le strade potrebbero essere: o quella della cancellazione totale di queste norme privilegiate per le donne; o estenderle anche agli uomini; o comunque inserire accanto ad esse nuovi sistemi di uscita prima per tutti, come quota 100 o mini pensioni, per evitare discriminazioni. Questa procedura potrebbe essere dunque il primo passo verso la strada di ulteriori cambiamenti concreti, pena il pagamento di salate sanzioni. Ulteriori novità potrebbero derivare dalle prossime elezioni amministrative: rilanciare sulle pensioni, infatti, tema tanto caro ai cittadini, potrebbe permettere all’esecutivo di recuperare consensi e fiducia persi nel corso di questi ultimi mesi. Approvare infatti piani come quota 100, mini pensione, contributivo o uno dei metodi in prova in discussione in questi ultimissimi mesi permetterebbe poi ai lavoratori più anziani di andare in pensione prima liberando, al tempo stesso, nuovi posti di lavoro per occupare nuovi giovani in cerca di lavoro e contribuendo così a rilanciare l’occupazione giovanile e, quindi, anche produttività ed economia in generale.

Riforma Commercio: La Cina entra nel mondo del mercato libero e per l'Europa e gli Usa si tratta di una vera e propria minaccia. E il motivo è presto spiegato: l’economica cinese si è sempre basata su un export esagerato e indiscriminato, arrivando a riempire i diversi mercati di prodotti, ormai si sa, di pessima qualità e talvolta pericolosi. Con la libertà di commercio, secondo gli Stati Uniti, sostenuti dall'Europa, la Cina finirebbe per inondare i mercati europei dei propri prodotti grazie a sussidi statali e assenza di regole sul mercato del lavoro e, per Washington, questo potrebbe significare la crisi nera dell’economia europea, e soprattutto del settore manifatturiero.

Quotazioni Azioni Ferrari Borsa: Domani, lunedì 4 gennaio Ferrari si prepara al debutto alla Borsa di Milano, dopo la quotazione già avvenuta a Wall Street, con un prezzo iniziale di 52 dollari ad azione. Oggi ogni azione ha un valore di 48 dollari. Ferrari debutterà in Borsa con il simbolo Race e l'ipotesi è che un'azione FCA che potrebbe attestarsi tra i 7 e i 9 euro.

Riforma investimenti: Investire di più per far tornare a crescere l'economia in maniera costante: sembrerebbe essere questa la strategia migliore per una ricrescita. La situazione attuale, infatti, in tal senso non è per niente rosea: secondo gli ultimi dati, infatti, gli investimenti del settore pubblico sono ora al di sotto del livello necessario a sostenere una buona crescita e il motivo di questa carenza di investimenti pubblici sono i vincoli fiscali. Maggiori investimenti del settore pubblico potrebbero aiutare a rilanciare gli investimenti privati, anch’essi in forte contrazione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il