BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novità nomi importanti per riforma pensioni si aggiungono come protagonisti: novità martedì oggi

Le ultime notizie tra chi saranno i nuovi attori per la novità pensioni, riforma rimborsi giudiziali e norme per supermercati




NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 16:52 oggi martedì 5 Gennaio 2016): L'idea di portare avanti le novità per le pensioni anche a livello europeo non è solo della Boldrini, ma è dello stesso Ministero delle Finanze e del suo Ministero che fino alla fine è sempre stata la fonte più autorevole contraria alla riforma pensioni. Ora, però, in base alle ultime notizie e ultimissime, lui stesso ha fatto delle aperture importanti per le novità sulle pensioni a livello europeo proponendo l'assegno universale coordinato tra gli Stati Membri (l'Italia è uno dei pochi che non lo ha). Non solo, proprio il Ministero delle Finanze gestirà direttamente una normativa che dovrebbe arrivare a breve che potrebbe contenere almeno alcuni di una revisione delle pensioni o la base fondamentale per farle

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 13:22 oggi martedì 5 Gennaio 2016): Non c'è solo Gutgeld che lavorerà sulle novità per le pensioni, ma altri nomi si sono inseriti come riportano le ultime notizie e ultimissime oltre i soliti. Un nome importante è certamente la Boldrini che sta aprendo importanti scenari per una riforma pensioni non solo approvata dall'Europa ma con l'Europa protagonista avendo iniziando una serie di dialoghi diretti per portare avanti la misure dell'assegno universale uguale in tutta l'area europea. L'idea di base, condivisa in un discorso pubblico, ma soprattutto in numerosi colloqui privati è che l'Europa deve ritornare vicina ai cittadini europei e che lo deve fare aiutandoli nel concreto, eliminando le tante restrizioni e limitazioni. E l'idea di uan riforma pensioni non solo condivisa ma fatta insieme all'Europa non è nuova come vedremo dopo e sembra sempre più in ascesa.

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 10:16 oggi martedì 5 Gennaio 2016): Il consigliere economico, infatti, è all'interno del gruppo di lavoro dalla prima ora e si è occupato seppur in maniera indiretta delle novità sulle pensioni, parlando come riportano le ultime notizie e ultimissime, spesso di una sorta di riordino delle spese inutili ed errate anche delle pensioni e dell'assistenza. Anche in questo modo si erano espressi i precedenti revisori della spesa come Cottarelli che aveva indicato come necessari cambiamenti importanti per le pensioni. A questo punto i tagli dovranno essere calibrati in base alla strategia e alle priorità che si dovranno utilizzare. Se ci fosse un disegno di legge a 360 gradi si andrebbero a prendere tutti i punti (e anche più detti sotto), se ci fosse una serie di cambiamenti di prova o singole norma si potrebbe fare a meno di revisioni, ma sarebbe solo posticipare un problema molto serio e lo si farebbe solo per ragioni prettamente politiche come le prossime elezioni amministrative.

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 8:16 oggi martedì 5 Gennaio 2016): Per portare delle novità per le pensioni reali si deve partire da una revisione della spesa. Ma se la revisione della spesa "generale" dovrebbe servire per le tasse nella scaletta strategica come riportano le ultime notizie e ultimissime, sono necessari dei tagli che dovrebbero servire per alimentare le novità stesse delle pensioni. E in origine questi erano associati al piano a 360 gradi che prevedeva una revisione del cumolo delle pensioni, della reversibilità e delle pensioni ai disabili per poterle gestire al meglio, risparmiare su numerori errori, migliorare la distribuzione sia in qualità che quantità e poi con i fondi rimanenti cambiare altre norme come quella per usicre prima. E a queste iniziative di tagli, se ne dovrebbero aggiungere altre o anche solo una, in base alla strategia politica. E il ruolo principale sarà appunto di Gutgeld.

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 18:07 oggi lunedì 4 Gennaio 2016): Un nome che sicuramente sarà importante per le novità sulle pensioni al di là dei nomi dei Ministri più famosi è sicuramente Gutgeld che è ritornato come riportano le ultime notizie e ultimissime ad essere il principale responsabile della revisione della spesa ed è il braccio destro fidato sin dalla prima ora del Premier dopo che lo stesso, come abbiamo visto, ha avuto diversi collaboratori sempre per l'armonizzazione dei conti ma che hanno poi lasciato l'incarico. E l'importanza delle pensioni sia per queste decisioni di "abbondono" che nel ruolo di Gutgeld lo vedremo nelle prossime news

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 20:47 oggi domenica 3 Gennaio 2016): Si spera arrivino presto importanti novità per le pensioni, ma nel frattempo ci si più iniziare ad interrogare chi saranno i nuovi attori più importanti ed autorevoli (andando anche al di laà dei soliti nomi)per le decisioni da intraprendere e quali potranno essere anche quelle indirette che potrebbero favorire novità per le pensioni davvero importanti e che sono, oggettivamente, mancate finora. Lo abbiamo iniziato a vedere nell'articolo sotto.

La mancata revisione della spesa da cui si sarebbero potute recuperare nuove risorse economiche da investire per le novità per le pensioni non ha avuto certo conseguenze positive per le stesse pensioni e ci si chiede ora come si ha intenzione di lavorare su cambiamenti concreti. Ultime notizie e ultimissime su vendita Das senza amianto e nuove norme per supermercati online.

Pensioni: Tagli ai Ministeri, alle spese folli della politica e agli sprechi, tagli per l’acquisto dei caccia bombardieri, su cui si è fatto dietrofront: erano queste le buone intenzioni di spending review dell'esecutivo, una revisione della spesa pubblica rimasta decisamente incompiuta, una novità negativa che ha contribuito a bloccare la realizzazione di ogni latro cambiamento. Il controverso lavoro sulla spending review quest’anno ha portato diversi protagonisti di questo lavoro a lasciare la propria carica: è stato il caso di Roberto Perotti, uno dei consulenti di palazzo Chigi per la spending review che a inizio novembre è andato via. Perotti aveva proposto un taglio selettivo delle cosiddette tax expenditures, cioè di quelle agevolazioni fiscali che ogni anno costano un sacco di soldi allo Stato e da cui si sarebbe potuto recuperare ben un miliardo di euro. Nulla però è stato fatto, così come nulla è stato fatto anche in riferimento ad altri tagli già pianificati e quella spending di 10 miliardi annunciata dal premier Renzi inizialmente alla fine si è fermata a 5,8, la metà. Prima di  Perotti, a lasciare il ruolo di commissario per la spending review era stato Carlo Cottarelli, sostituito da Yoram Gutgeld, voluto direttamente dal premier Renzi. E proprio Gutgeld, appoggiato sia dal premier Renzi che dal presidente dell’Istituto di Previdenza Boeri nel suo piano di cambiamenti, potrebbe diventare il protagonista dell’attuazione di nuovi tagli che siano però concreti. Il lavoro di Gutgeld è fondamentale anche per le pensioni se ci sarà un progetto di revisione generale delle spese a 360 gradi. Già tempo fa Gutgeld aveva annunciato la possibilità di revisione di agevolazioni e detrazioni fiscali per le famiglie, da cui si sarebbero potuti ricavare soldi da impiegare in ulteriori cambiamenti, anche per le pensioni, così come aveva appoggiato quel piano di cambiamenti negativi per le pensioni stesse, vale a dire di revisione di pensioni di invalidità, guerra, reversibilità, baby pensioni che avrebbero permesso anch’esse di accumulare nuovi soldi da reimpiegare poi in successivi cambiamenti positivi. Un ruolo importante potrà essere certamente rivestito dal presidente dell’Istituto di Previdenza, anche’esso voluto alla guida dell’Istituto dal premier Renzi, d’accordo anche con il presidente della Commissione Lavoro Damiano.

Riforma rimborsi giudiziali: La nuova riforma del contenzioso tributario prevede l'erogazione di rimborsi fiscali decisi dal giudice solo col passaggio in giudicato della sentenza, per i prossimi sei mesi. Si tratta di una novità che dovrà essere applicata con riferimento alle sentenze depositate dal primo giugno 2016. Per i giudizi riguardanti accertamenti, avvisi di liquidazione, sanzioni e iscrizioni a ruolo, finora c’era l’obbligo per l’ufficio di rimborsare al contribuente (in caso di sentenza favorevole non definitiva) quanto pagato in eccedenza rispetto alla somma decisa dal giudice entro 90 giorni. In caso di inosservanza di tale obbligo, però, il contribuente rischiava di non vedersi riconosciuto mai tale diritto ma la nuova norma stabilisce la possibilità di ricorso al giudizio di ottemperanza.

Das con Amianto: Il gioco tanto amato dai bambini di ieri e di oggi Das, pasta che si può modellare a proprio piacimento, secondo una ricerca dell'Ispo, l'istituto di prevenzione oncologica, della Asl di Firenze e dell'Università del capoluogo toscano, avrebbe contenuto fibre di amianto in passato. Ma la F.i.l.a., l'azienda che lo produce, ha precisato che il prodotto che viene venduto oggi è ‘conforme alle normative vigenti’.

Riforma supermercati: Si sta diffondendo sempre più anche in Italia la tendenza di comprare e fare la spesa online. E si tratta di un'abitudine resa possibile grazie anche allo sviluppo di piattaforme dedicate, da Google Express che permette di fare ogni genere di spesa, dai succhi di frutta al caffè, al latte a lunga conservazione; ad Amazon Fresh, che funziona in maniera analoga, ma prevede l’acquisto di pietanze fresche; a Prime Now, altro servizio del colosso di Jeff Bezos, che a New York come a Londra e adesso anche a Milano, distribuisce in un'ora migliaia di prodotti compresi surgelati, vino, pasta, pelati, pane in cassetta, olio, insalata in busta.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il