Calciomercato Inter 2016: gli acquisti e le cessioni più probabili

Mancini ha annunciato che l'Inter non opererà sul mercato a meno che qualcuno non chieda di lasciare la rosa nerazzurra. Difficilmente Thohir resterà indifferente però dinanzi alla giusta offerta.

Calciomercato Inter 2016: gli acquisti e


Il mercato di gennaio dell'Inter non si preannuncia ricco come quello estivo, ma di certo qualche colpo sarà messo a segno, così da puntellare la rosa, ambendo fino al termine del campionato alla conquista dello scudetto e dell'obiettivo primario, il ritorno in Champions League. Alcuni membri della rosa hanno trovato poco spazio, e così giocatori come Santon e Dodò potrebbero andare altrove. Non è da escludere però che qualcuno non possa essere usato come pedina di scambio in altre operazioni.

Mancini vorrebbe trattenere tutti, o almeno questa è stata la sua versione ufficiale rilasciata ai media. Ovvio però che qualcuno voglia giocare di più, e così Dodò, tornato dall'infortunio e voglioso di mettersi in mostra, potrebbe lasciare Milano. Nelle ultime si è paventata per lui l'ipotesi di un trasferimento a Madrid, sponda Atletico, con Simeone che avrebbe evidenziato un certo interesse per lui. Santon vorrebbe restare, ma Mancini avrebbe bisogno di un terzino più affidabile, e così potrebbe essere l'Inter a decide di lasciarlo andare. Per lui però mancano ancora offerte concrete, anche se, in caso di addio, la pista Premier sarebbe la più avvalorata.

L'ipotesi Lavezzi continua a tenere banco. Il giocatore ex Napoli è in scadenza di contratto con il PSG, che non vorrebbe perderlo a zero. Ausilio ha in programma un incontro col suo agente in Italia, mentre Thohir ne ha discusso a Doha con il club francese. L'affare non è dei più semplici ma, qualora il tutto dovesse saltare a gennaio, è molto facile che Pocho e Inter coronino questo matrimonio a giugno. Sul fronte difesa Mancini vorrebe un terzino più affidabile, e proprio per questo si valutano due piste, quella di Van Der Wiel del PSG, che potrebbe essere inserito nella trattativa Lavezzi, e Sala del Verona. Il primo è in scadenza di contratto, mentre per il secondo l'Hellas chiederebbe 6-7 milioni di euro. Il secondo sarebbe in vantaggio, nonostante la giovane età e l'assenza d'esperienza in grandi club, perché italiano, e dunque non sarebbe necessario un periodo d'adattamento al nosto calcio. Mancini non avrà tanti impegni stagionali, ma un giocatore pronto fa comodo.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il